Dal momento in cui il suo singolo del 2018 “Mooo!” diventata una sensazione virale, Doja Cat (il cui vero nome è Amala Ratna Zandile Dlamini) è stata un appuntamento fisso dello zeitgeist. E da un grande potere dello zeitgeist derivano grandi responsabilità da zeitgeist… e dramma. Potresti amare la sua musica e la sua presenza sui social media, ma non si può negare che Doja è stata anche al centro di una serie di controversie da quando è diventata un nome familiare. Non importa quanto siano diventate disordinate le cose, Doja sembra sempre atterrare in piedi. Sai, non diversamente da un gatto.

Durante un’apparizione del 2021 nello show Power 106 di Nick Cannon, Doja ha affrontato il contraccolpo che ha ricevuto nel corso degli anni e il modo in cui sceglie di elaborarlo. “Quando vieni cancellato, uno, è il contesto”, ha iniziato. “Prendi quello che hai fatto, se è qualcosa che ferisce le persone, ti scusi per questo e cresci e vai avanti. Ma poi ci sono momenti in cui le persone capiranno che ti stai scusando o non devono accettare le tue scuse per niente, il che è assolutamente giusto, ma è così che lo gestisci.” E hey, ha già fatto molta pratica.

Pronto per il lato ombroso di Doja Cat? Di seguito, scaviamo in tutto.

Cronologia della chat di Doja Cat

Prima di diventare famosa, Doja Cat trascorreva molto tempo nelle chat room online, inclusa Tinychat. A quanto pare, alcune di quelle chat room si rivolgevano a membri dell’alt-right e dei suprematisti bianchi, secondo la BBC. Poco dopo essere diventati grandi, i video di quelle chat sono stati scoperti dai fan e sono trapelati online. Nelle clip, secondo quanto riferito, Doja dice cose sessualmente allusive ai partecipanti alla chat e fa battute offensive.

Lo scandalo che ne è seguito ha spinto l’hashtag #DojaCatisOverParty a iniziare a fare tendenza su Twitter, e ciò ha provocato le scuse pubbliche della star. “Capisco la mia influenza e il mio impatto e sto prendendo tutto questo molto sul serio”, ha scritto in un post su Instagram cancellato da allora (via Los Angeles Times). “Vi amo tutti e mi dispiace di aver turbato o ferito qualcuno di voi.”

Doja afferma che, sebbene inappropriato, il suo coinvolgimento nelle stanze di Tinychat è nato dal desiderio di connessione umana che sentiva durante la sua infanzia, sebbene gli scambi fossero raramente positivi. “La gente se la prendeva con me e usava un linguaggio orribile, orribile, solo il peggiore, e semplicemente non capivo perché le persone fossero così pazze lì”, ha detto a Paper nel 2019. Per quanto difficile possa essere stato, Doja attribuisce il merito interazioni con l’indurimento e l’aiuto per creare una persona online unica. “Così sono diventata la persona che avrebbe fatto battute offensive e fatto cose fuori dagli schemi”, ha detto.

Doja Cat ha pubblicato una canzone con un linguaggio razzista

Anche la canzone del 2015 di Doja Cat “Dindu Nuffin” è stata fonte di controversia, poiché il titolo è un insulto razzista sui neri che sono stati vittime della brutalità della polizia. Dopo che l’hashtag “DojaCatisOverParty” di cui sopra ha iniziato a fare tendenza a maggio 2020, la cantante è saltata su Instagram Live per affrontare sia il suo coinvolgimento con Tinychat che la canzone problematica. Doja ha detto che la traccia non doveva essere razzista, anche se ha ammesso che era “persa dal punto di vista dei testi” e l’ha definita “forse la peggiore canzone del mondo intero” (tramite BBC). Tuttavia, Doja era fermamente convinto che la canzone non avesse nulla a che fare con la brutalità della polizia o la morte di Sandra Bland, come alcuni avevano ipotizzato.

“Non era in alcun modo legato a nulla al di fuori della mia esperienza personale”, ha ulteriormente spiegato Doja nelle sue scuse su Instagram da allora cancellate (tramite Vulture). “È stato scritto in risposta alle persone che hanno usato spesso quel termine per farmi del male. Ho fatto un tentativo di capovolgerne il significato, ma riconosco che è stata una cattiva decisione usare il termine nella mia musica”.

Doja Cat ha deriso Cardi B

Non molto tempo dopo essere diventato grande, Doja Cat è apparso sui social media per deridere il singolo “Press” di Cardi B del 2019. In un Instagram Live da allora cancellato (via Twitter), Doja ha cantato insieme al ritornello di “Press” in tono scherzoso prima di iniziare a ridere. Il video è stato ricondiviso (e da allora è stato cancellato) da un altro account, che ha attirato l’attenzione di Cardi B. “Fai qualsiasi cosa per il potere … Moo”, ha scritto il rapper “Bodak Yellow” (tramite Complex).

Proprio mentre sembrava che si stesse preparando una faida, Doja ha tentato di controllare i danni maggiori, eliminando il post del video in questione. “Prendo in giro tutti, incluso me stesso”, ha scritto su IG (tramite Capital Xtra).

Alcuni mesi dopo, Doja ha detto a Fuse che quando il video è stato ripubblicato, le cose positive che ha detto sulla canzone sono state eliminate. “Ho parlato con Cardi ed è stata davvero dolce e comprensiva”, ha spiegato Doja. “È una donna intelligente e sento che probabilmente prende in giro i suoi amici e altre celebrità. È solo qualcosa che fai quando sei pieno di caffeina o accese”.

Doja Cat ha definito “feccia” la Barbz di Nicki Minaj

Diventare virale non è una novità per Doja Cat. Ha fatto scalpore su Internet grazie alle sue canzoni, ai suoi video, alla sua storia online disordinata e per aver litigato con i fan di Nicki Minaj. Nell’aprile 2020, un fan ha creato una falsa copertina di Rolling Stone con Doja Cat, Nicki Minaj e Megan Thee Stallion – con Minaj nel mezzo – e ha pubblicato il mockup su Twitter. Secondo quanto riferito, i sostenitori di Doja hanno iniziato a twittare che pensavano che Doja – non Minaj – meritasse di essere nel mezzo del trio, secondo Insider. Quando la base di fan di Minaj, i Barbz, ha risposto dicendo che Minaj meritava l’ambito posto molto più di Doja, la cantante di “Need to Know” è intervenuta e ha chiesto ai suoi stessi fan di starne fuori. “Smettila di rispondere [Nicki’s fans] sono gangster di Twitter e non hanno niente di gentile da dire su di te o su chiunque altro”, ha detto twittato. E dopo che Doja è arrivato al punto di chiamare i Barbz “feccia”, i Barbz sono diventati “#DojaCatIsOver” di tendenza.

Nonostante il dramma tra lei ei fan di Minaj, Doja e Minaj sembrano essere abbastanza in buoni rapporti. Minaj è apparsa in un remix del suo successo “Say So” e nel 2019 Doja ha detto a XXL che considera Minaj una grande influenza sulla sua stessa voce musicale. Oh, e come ha notato Billboard, i due si sono congratulati a vicenda per i loro vari premi e risultati nelle classifiche.

Doja Cat ha lavorato con il dottor Luke

La stretta associazione di Doja Cat con il dottor Luke è stata messa in discussione. Nel 2014, la collega pop star Kesha ha accusato il dottor Luke di abusi sessuali ed emotivi e ne è seguita una battaglia legale, che è ancora in corso. Nello stesso anno, Doja firmò con l’etichetta discografica del produttore musicale. Nel 2020, la dottoressa Luke è stata nominata per un Grammy insieme a Doja nel suo singolo di successo “Say So”.

In un’intervista del 2021 con Rolling Stone, Doja ha parlato del suo coinvolgimento con il produttore pop. “Non lavoro con lui da molto tempo”, ha detto all’outlet. “Ci sono cose per cui è accreditato, in cui sono tipo, ‘Hmm, non lo so, non so se hai fatto qualcosa a riguardo'”, ha aggiunto, sembrando suggerire che se l’avesse fatto per rifarlo, probabilmente meritava meno credito di quello che lei gli aveva dato. “È qualunque cosa. Non credo di aver bisogno di lavorare di nuovo con lui.” Dopo l’intervista, ha chiarito i suoi commenti su chi ha contribuito al suo album in un’e-mail al giornalista: “I crediti sulla mia musica sono accurati e non voglio implicare nient’altro”.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Ha usato un linguaggio omofobico

Come molte celebrità, i vecchi tweet di Doja Cat sono tornati a perseguitarla in grande stile. In un tweet del 2015 (che da allora è stato cancellato), Doja avrebbe usato un insulto omofobo quando faceva riferimento al collega musicista Tyler the Creator. Tre anni dopo, il tweet è riemerso e i fan hanno chiesto a Doja di scusarsi per aver usato l’insulto, cosa che si è categoricamente rifiutata di fare. “Ho chiamato un paio di persone fottute quando ero al liceo nel 2015 significa che non merito il supporto?” ha scritto in un tweet da allora cancellato (tramite BuzzFeed). “Ho detto ca**o all’incirca 15mila volte nella mia vita. Dire ca**o significa che odi i gay? Odio i gay? Non credo di odio i gay. Il gay va bene”.

Come probabilmente puoi immaginare, quella risposta non è andata così bene. Alla fine, cedendo alle pressioni, Doja ha offerto scuse complete (che da allora ha anche cancellato). “Ho usato parole orribili dispregiative e odiose nei confronti delle persone per ignoranza”, avrebbe scritto (tramite Pop Crave). “Voglio solo che sappiate che siete incredibilmente speciali e vi tengo molto al mio cuore. Mi dispiace per chiunque abbia offeso o ferito profondamente. Vale la pena amore e sostegno tutti voi,”

Doja Cat ha combattuto con i fan del Paraguay

Nel marzo 2022, Doja Cat avrebbe dovuto esibirsi in un festival in Paraguay. La prima notte del festival, però, non è mai decollata, grazie al tempo incerto. Pochi giorni dopo, dopo aver pubblicato a tweet su un’esibizione in Brasile, Doja si è cimentata con un gruppo di utenti di Twitter che, secondo quanto riferito, erano furiosi per il fatto che Doja non solo non si fosse esibita in Paraguay, ma presumibilmente non li avrebbe riconosciuti mentre aspettavano davanti al suo hotel, secondo il Los Angeles Times. All’inizio, Doja ha risposto con un semplice “Mi dispiace”, ma l’ha immediatamente ripreso quando le critiche sono aumentate.

Doja ha risposto ai suoi fan paraguaiani in una serie di tweet cancellati da allora. “Non vedo l’ora di scomparire e non ho più bisogno che tu creda in me”, ha scritto (tramite Billboard). “Tutto è morto per me, la musica è morta, e io sono un fottuto sciocco per aver sempre pensato di essere fatto per questo questo è un fottuto incubo non seguirmi.”

Pochi giorni dopo che Doja ha dichiarato di aver finito con la musica, è tornata indietro un po’. In un’altra serie di tweet cancellati da allora (tramite Complex), ha riconosciuto il ruolo che i suoi fan hanno svolto nella sua carriera. “Posso sostenere la mia famiglia e i miei amici, posso conoscere il mondo e posso restituire a tutti grazie a te. Devo un cazzo alle persone. Devo molto”, ha scritto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui