Naomi Judd potrebbe essere scomparsa, ma la sua famiglia e i suoi fan non dimenticheranno mai la leggenda della musica country. L’industria musicale si è fermata per un momento il 30 aprile quando la figlia di Naomi, Ashley Judd, ha annunciato la devastante notizia della sua morte. “Oggi noi sorelle abbiamo vissuto una tragedia. Abbiamo perso la nostra bella madre a causa di una malattia mentale” Ashley ha twittato, aggiungendo che lei e la sorella Wynonna Judd erano “distrutte”. Le due sorelle sono anche salite coraggiosamente sul palco il giorno dopo la morte della madre, quando i Judd sono stati inseriti nella Country Music Hall of Fame.

Mentre Ashley è stata il membro più aperto della famiglia dopo la morte prematura di sua madre, il marito di Naomi, Larry Strickland, è rimasto fuori dai riflettori da quando è stata diffusa la notizia. Secondo The Boot, Naomi e Stickland si sposarono nel 1989 e le figlie di Naomi, Ashley e Wynonna, erano le damigelle d’onore per il loro giorno speciale. La coppia si sfogava regolarmente l’una sull’altra nelle interviste e avevano quella che sembrava essere una storia d’amore perfetta per le immagini. “Larry ed io veniamo entrambi da una famiglia di sei persone, molto operai”, ha detto Naomi a Closer Weekly nel 2013. “Lavorava nei campi di tabacco ogni estate. Mio padre aveva la sua stazione di servizio e mi ha insegnato l’etica del duro lavoro . Larry è la persona più umile che abbia mai incontrato.” Quanto è dolce?

Da quando è stata diffusa la notizia della morte di Naomi, l’intera famiglia è in lutto, compreso Strickland. Finalmente ha avuto alcune parole da condividere sulla sua defunta moglie con il pubblico, ed è abbastanza per far piangere chiunque.

Larry Strickland condivide bei ricordi di Naomi Judd

L’amato marito di Naomi Judd, Larry Strickland, ricorda pubblicamente per la prima volta la sua defunta moglie. Secondo Entertainment Tonight, Strickland non aveva altro che bei ricordi mentre parlava di Naomi come parte del suo speciale CMT “Naomi Judd: A River of Time”, dal nome del libro di memorie di Naomi del 2016 che descriveva in dettaglio la sua battaglia contro la depressione. Strickland ha condiviso che sua moglie “non ha mai incontrato un estraneo” e amava avere conversazioni con le persone. “Con mio grande dispiacere, avrebbe iniziato una conversazione con chiunque avesse avuto un contatto visivo con lei, e avremmo finito per stare 10, 20, 30 minuti su un marciapiede mentre parlava con un perfetto sconosciuto delle loro passioni e del loro cane”, ha condiviso.

Secondo Taste of Country, Strickland ha anche rivelato di aver ricevuto una lettera da un uomo seduto accanto a Naomi sul lungo volo da Vienna, in Austria, a Nashville, nel Tennessee. Il passeggero ha detto di essersi goduto una chiacchierata “divertente, affascinante e illuminante” con Naomi, aggiungendo che lei ha avuto un “impatto” su di lui anche in un incontro così breve. Che storia fantastica e che grande ricordo è accaduto poco prima della morte di Naomi.

Sulla scia della morte del cantante, molti si sono chiesti quale sarebbe stato il destino del tour dei Judds. Secondo la pagina Instagram di Wynonna, il tour avrebbe dovuto iniziare nell’autunno del 2022, ma non era chiaro come sarebbero andati avanti dopo la morte di Naomi. Tuttavia, durante il memoriale di Naomi, Wynonna ha annunciato che si sarebbe esibita senza sua madre, per Entertainment Weekly.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui