Billie Eilish non è solo uno dei nomi più celebri della musica di oggi, ma anche uno dei più riusciti. Come notato da iD, la cantante ha debuttato sulla scena all’età di 14 anni con il suo singolo del 2016 “Ocean Eyes” ed è diventata la prima artista nata in questo millennio a raggiungere la vetta della classifica degli album 200 di Billboard nel 2019 con “When We All Fall Asleep, Where Do Andiamo?”, secondo Alternative Press.

?s=109370″>

Il successo di Eilish l’ha trasformata in un nome familiare e una star globale. Al momento della stesura di questo articolo, ha già vinto sette Grammy Awards e ha portato a casa un BRIT Award nella categoria internazionale per tre anni consecutivi, secondo l’Independent. “Sono così onorata e mi sento così fortunata ad essere premiata di nuovo. Non mi sento meritevole”, ha detto nel suo discorso di accettazione a febbraio. Durante un’intervista del 2019 con Elle, la cantante ha parlato di soffrire di depressione durante la sua adolescenza. “È folle guardare indietro e non esserlo più”, ha ammesso Eilish, aggiungendo: “Ero una ragazza di 16 anni che era davvero instabile. Sono nel posto più felice della mia vita e non pensavo che Riuscirei persino a raggiungere questa età”.

Detto questo, Eilish lotta ancora con la fama ed è stata candidamente espressiva sulla mancanza di privacy che ha nella sua vita ora.

Una giornata di pattinaggio sul ghiaccio ha lasciato Billie Eilish a disagio

Durante l’ultima intervista con la storia di copertina di Billie Eilish con la rivista V, la hitmaker di “You Should See Me In A Crown” ha descritto in dettaglio l’esperienza di quando si è resa conto che non poteva più uscire in pubblico come una persona normale. Mentre pattinava sul ghiaccio con le sue amiche a Los Angeles a 16 anni, Eilish si sentiva a disagio. “È stato un incubo e mi ha spaventato a morte, perché sono stato appena trasformato in questo oggetto di scena”, ha spiegato la star premiata.

È rimasta sopraffatta, il che poi ha cambiato tutto. “Non sono mai stata così spaventata. Era come un’enorme fuga precipitosa… in quei tre mesi, ero diventata più grande, ma non lo sapevo finché non ero in quella situazione”, ha ricordato. “Da quel giorno non sono andato da nessuna parte. Non ho fatto niente”. Eilish ha detto che si sentiva “impotente” e “non aveva sicurezza” a questo punto della sua carriera perché “non aveva i soldi” per permettersi qualcuno che stesse con lei. “Ci sono così tante cose che non sarei mai in grado di fare se non avessi quello che ho, e così tante cose che non potrò mai più fare”, ha continuato Eilish, prima di ammettere che questo la spaventa.

Questa non è la prima volta che il musicista è stato aperto sull’effetto di diventare famoso. “Odiavo uscire. Odiavo andare agli eventi. Odiavo essere riconosciuto. Odiavo Internet che mi vedeva un sacco di occhi addosso. Volevo solo fare cazzate da teenager”, ha detto Eilish al Los Angeles Times nel 2019 .

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui