Mentre Hollywood continua a piangere la prematura scomparsa di Anne Heche, morta nove giorni dopo un violento incidente d’auto, molti hanno colto l’occasione per ripercorrere la sua decennale carriera nel cinema e in TV. Durante il suo periodo di massimo splendore negli anni ’90, Heche ha ottenuto un ruolo dopo l’altro recitando al fianco di molti dei principali uomini di Hollywood, tra cui Vince Vaughn nel thriller del 1998 “Psycho” e Harrison Ford nel film d’azione “Six Days, Seven Nights”. Anche se sembrava che Heche fosse inarrestabile, c’è un volto famoso con cui non ha mai avuto modo di lavorare – e non è per mancanza di tentativi.

Heche ha rivelato nell’episodio di martedì del podcast “Behind the Velvet Rope with David Yontef”, che è stato registrato mesi prima della sua morte, di aver quasi ottenuto un ruolo da protagonista al fianco di Tom Cruise in uno dei film più memorabili degli anni ’90, e poi lei ha rivelato i commenti che pensava le costassero il lavoro – e suona esattamente come qualcosa che direbbe Anne Heche.

Anne Heche ha fatto un’audizione per Jerry Maguire

In “Behind the Velvet Rope with David Yontef”, Anne Heche ha lanciato una bomba: ha fatto il provino per la parte di Dorothy Boyd nel mega-hit di Cameron Crowe del 1996, “Jerry Maguire”. Heche non ha ottenuto la parte; è andato a Renée Zellweger e pensa che avesse qualcosa a che fare con la sua grande bocca. “Ero tipo, ‘Non capisco chi sia perché lui non è veramente innamorato di lei. Quindi, non capisco questo film'”, ha ricordato di aver detto a Crowe del personaggio. “Non l’amava davvero. E lei desiderava che l’amasse. Ciao, no, non ha senso.”

Heche ha aggiunto che il suo agente è rimasto sbalordito dalla sua critica alla trama del film, dicendo a Yontef: “Il mio agente mi ha chiamato dopo e mi ha detto, ‘Sei fuori di testa? Hai appena detto che questo film non ha alcun senso ?’ E ho detto, ‘Sì.'” Naturalmente, il film è diventato un enorme successo di critica e commerciale, ottenendo cinque nomination agli Oscar e tre nomination ai Golden Globe, di cui due vittorie.

Quando Yontef ha scherzato sull’enorme successo del film, Heche ha risposto. “Amico. Credimi, lo so. Credimi. So esattamente cosa è successo”, ha ammesso. Tuttavia, sembra che l’attore l’abbia preso sul mento: “Questi sono errori che ho fatto nella mia vita. Sono cose che sono disposto ad ammettere nel mio programma in 12 fasi di ammettere cose stupide che ho fatto: Di’ a Cameron Crowe che il suo film non ha senso”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui