L’inizio della carriera di Meg Ryan ha le sue radici saldamente radicate nel genere delle soap opera. Ha avuto un ruolo ricorrente in “As The World Turns” come Betsy Stewart, per IMDb. Ma è stato il suo periodo in “Top Gun” che ha lanciato la sua carriera cinematografica. I fan dell’iconico classico degli anni ’80 ricorderanno che Ryan interpretava Carole Bradshaw. Era la moglie di Nick “Goose” Bradshaw (interpretato da Anthony Edwards), il migliore amico di Pete “Maverick” Mitchell (interpretato da Tom Cruise).

È interessante notare che Ryan ha recitato una delle battute più iconiche dell’intero film. In una scena in cui Goose e Maverick intonano “Great Balls of Fire” al pianoforte, Carole chiama la moglie da uno stand. “Hey Goose, grande stallone”, chiama. “Sono io, tesoro”, risponde. Carole poi cinguetta: “Portami a letto o perdimi per sempre”. Bello che sia, Goose risponde: “Mostrami la strada di casa, tesoro”.

Nel prossimo riavvio, Maverick mostra al figlio di Goose, Bradley “Rooster” Bradshaw (interpretato da Miles Teller), le basi come pilota della Marina. I fan di “Top Gun” ricorderanno che Goose è morto in un tragico incidente, lasciando la moglie e il figlio alle spalle. Ma nel trailer di “Top Gun: Maverick”, Rooster dice a Maverick: “Mio padre ha creduto in te. Non farò lo stesso errore”. Se il figlio di Goose nutre ancora risentimento, come si sente la sua vedova? Bene, i fan potrebbero non scoprirlo mai perché Ryan non recita nel nuovo film. Ora, il regista ha finalmente chiarito perché non è nel sequel.

Il regista di “Top Gun” spiega perché Meg Ryan non torna

Sebbene ci siano molti riferimenti all’originale “Top Gun” del 1986, il regista ha voluto portare avanti la storia. Il regista Joseph Kosinski ha spiegato la decisione di non includere il personaggio di Meg Ryan, Carole Bradshaw, nel nuovo film. Ha detto a Insider che Ryan e Kelly McGillis non recitano in “Top Gun: Maverick” perché “quelle non erano storie che stavamo gettando in giro”. Kosinski ha sottolineato che, oltre al ritorno di Val Kilmer nei panni di “Iceman” Kazansky, la trama include un cenno a Nick “Goose” Bradshaw. Pete “Maverick” Mitchell diventa uno degli istruttori di Bradley “Rooster” Bradshaw e, secondo il trailer, sembra esserci una certa tensione tra i due. Il regista ha rivelato: “Non volevo che ogni trama guardasse sempre indietro”. Ha continuato: “Era importante introdurre alcuni nuovi personaggi”.

Ryan non ha parlato del sequel di “Top Gun”, ma ha promosso la sua nuova avventura su Instagram. Variety riporta che l’attore e David Duchovny stanno facendo coppia in “What Happens Later”, una commedia romantica che uscirà nel 2023. Dopo aver diretto il suo primo film, “Ithaca”, Ryan ha detto a Vanity Fair nel 2016: “Mi piace il cosa dietro le quinte. Davvero. Recitare per un po’ è stato davvero divertente e lo è ancora, ma la regia è qualcosa di ancora di più”. Speriamo che “What Happens After” ispiri Ryan a trascorrere ancora più tempo davanti alla telecamera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui