Matthew Perry più giovaneL’articolo seguente includeva menzione dell’abuso di sostanze e della dipendenza.

La tragica morte di Matthew Perry ha sollevato molte domande, ma i nuovi risultati del rapporto tossicologico hanno chiarito alcuni sospetti sulla sua scomparsa.

Il 28 ottobre 2023, l’attore di “Amici” è morto all’età di 54 anni a causa di un apparente annegamento, secondo TMZ. Secondo quanto riferito, Perry giocò un po’ a pickleball la mattina della sua morte prima di tornare a casa e chiedere al suo assistente di fare alcune commissioni. Quando il suo assistente è tornato, hanno trovato l’attore che non rispondeva nella sua vasca idromassaggio ed è stata effettuata una chiamata ai servizi di emergenza. Le autorità hanno accertato che non vi è stato alcun atto scorretto né è stata rinvenuta droga sulla scena.

Perry, noto per aver interpretato Chandler Bing nella sitcom di successo “Friends”, ha portato gioia ai fan che piangevano l’attore. Alcuni giorni dopo la sua scomparsa, i suoi co-protagonisti – Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc e David Schwimmer – hanno condiviso una dichiarazione congiunta Persone riguardo alla morte di Perry. Hanno scritto: “Siamo tutti così completamente devastati dalla perdita di Matthew. Eravamo più che semplici compagni di cast. Siamo una famiglia. C’è così tanto da dire, ma in questo momento ci prenderemo un momento per piangere e… elaborare questa perdita insondabile.” La morte di Perry è stata estremamente improvvisa e molti sono stati rattristati dalla perdita. Non solo, ma i fan si sono chiesti i dettagli di come è morto, soprattutto sapendo che in passato soffriva di dipendenza. A poco a poco, sempre più informazioni vengono rese pubbliche e il recente rapporto tossicologico chiarisce un sospetto.

Metanfetamine e fentanil non sono stati trovati nel corpo di Matthew Perry

Matthew Perry posa per una foto

David M. Benett/Getty Images

Non era un segreto che Matthew Perry avesse lottato per diversi anni contro la dipendenza da alcol e droga. Prima della sua scomparsa, l’attore di “Friends” aveva parlato apertamente del suo viaggio con la dipendenza e delle difficoltà che ne derivavano, secondo Persone. Nel 2022, Perry ha rivelato di essere sobrio ma non ha ammesso da quanto tempo era nel viaggio verso la sobrietà. A causa del suo passato e della sua morte improvvisa, molti si chiedevano se la sua precedente dipendenza avesse avuto un ruolo nella sua scomparsa.

Quando Perry morì, fu riferito che non c’erano droghe sulla scena. Secondo TMZ, tuttavia, l’attore aveva diverse prescrizioni a casa sua che erano tutte “conservate in apposite bottiglie” e prescritte per diversi problemi di salute che aveva dovuto affrontare. Dall’esterno, alle autorità, non sembrava che i farmaci avessero avuto un ruolo nella sua morte, ma per essere sicuri, i coroner e i medici legali hanno condotto un’autopsia e un rapporto tossicologico appena un giorno dopo la morte di Perry, secondo NBC. Inizialmente, avevano detto che ci sarebbero volute settimane per ottenere dei risultati, ma sono stati rilasciati nuovi dettagli.

TMZ riferisce che è stato effettuato un rapporto tossicologico meno approfondito e si è scoperto che metanfetamine e fentanil non erano stati trovati nel sistema di Perry. Questi nuovi risultati forniscono un senso di conclusione in un modo o nell’altro, ma le autorità vogliono che il pubblico ricordi che stanno ancora aspettando il rapporto tossicologico più approfondito per determinare se questo è accurato al 100%.

Se tu o qualcuno che conosci avete bisogno di aiuto con problemi di dipendenza, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web dell’amministrazione per l’abuso di sostanze e i servizi di salute mentale oppure contattare la linea di assistenza nazionale SAMHSA al numero 1-800-662-HELP (4357).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui