Home Movies Il rappresentante di Bruce Willis rompe il silenzio su quelle affermazioni contro...

Il rappresentante di Bruce Willis rompe il silenzio su quelle affermazioni contro Randall Emmett

0

Il team di Bruce Willis non si è tirato indietro in risposta alle affermazioni che il produttore Randall Emmett ha spinto l’attore a lavorare attraverso le sue strazianti condizioni di salute. A marzo, la famiglia della leggendaria star d’azione ha annunciato che Willis si ritirerà dalla recitazione a causa della sua diagnosi di afasia. La condizione, che colpisce la capacità di comunicazione di una persona, non ha rallentato un po’ Willis, tuttavia.

Anche se non è chiaro da quanto tempo l’attore ha avuto l’afasia, Willis ha recitato in una quantità estrema di film negli ultimi due anni, 15 dei quali erano straight-to-video e altri quattro che devono ancora essere rilasciati, secondo IMDb. Rob Gough, che ha recitato insieme a Willis in “American Siege”, ha anche applaudito la capacità dell’attore di “Die Hard” di lavorare nelle sue condizioni. Ha detto a People: “Anche se stava attraversando questo quando era davanti alla telecamera, è una seconda natura per lui, si è appena acceso e non avevi idea che stesse succedendo qualcosa”.

Tuttavia, Emmett, che ha lavorato con Willis in almeno 20 film recenti, avrebbe avuto una storia diversa quando si è trattato di lavorare con Willis negli ultimi tempi. Secondo un’esposizione del Los Angeles Times (tramite Us Weekly), Emmett ha detto al suo ex fidanzato, Lala Kent, nel 2020 che non poteva più lavorare con Willis e ha detto: “È così triste. Bruce non riesce a ricordare nessuna delle sue battute. Non sa dove si trova. I fan erano preoccupati che Emmett stesse lavorando Willis a terra, ma il rappresentante di Willis ha appena messo a tacere quella voce.

Il rappresentante di Bruce Willis nega che il produttore Randall Emmett lo stesse guidando in modo irregolare

Una volta che la notizia è stata diffusa sulle condizioni di salute di Bruce Willis, i fan si sono preoccupati che il produttore di Hollywood Randall Emmett lo stesse lavorando a pezzi. Willis ha lavorato a un’enorme quantità di film con Emmett negli ultimi tempi, ma secondo l’avvocato di Willis, Martin Singer, è stato tutto opera sua. “Il mio cliente ha continuato a lavorare dopo la sua diagnosi medica perché voleva lavorare ed era in grado di farlo, proprio come molti altri con diagnosi di afasia che sono in grado di continuare a lavorare”, ha detto Singer al Los Angeles Times (tramite Us Weekly). “Poiché il signor Willis è apparso in quei film, potevano essere finanziati. Ciò ha portato letteralmente migliaia di persone ad avere un lavoro, molte durante la pandemia di COVID-19”.

Mentre Singer potrebbe aver scagionato Emmett da qualsiasi maltrattamento nei confronti di Willis, il produttore è ancora in acqua calda. Il Los Angeles Times ha riferito che diverse donne hanno accusato Emmett di comportamenti sessualmente inappropriati (tramite Vulture). Inoltre, Lala Kent lo ha accusato di essere fisicamente violento con lei e molti dei suoi ex assistenti hanno affermato che gli è stato chiesto di trasportare droga, tra le altre accuse. Per mettere la ciliegina sulla torta di problemi legali di Emmett, il Los Angeles Times ha anche riferito che Emmett e la sua società di produzione sono stati citati in giudizio per prestiti in sospeso e pagamenti indiscussi per un totale di oltre $ 25 milioni.

Tuttavia, Emmett ha negato tutte le accuse attraverso il suo rappresentante, Sallie Hofmeister.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui