Questo articolo contiene discussioni su aggressioni sessuali e abusi sui minori.

Dopo decenni di accuse di abusi, il passato di R. Kelly lo ha finalmente raggiunto. Il cantante di “I Believe I Can Fly” ha affrontato a lungo ripercussioni pubbliche per i suoi abusi sessuali, ma è sfuggito alle conseguenze legali. Secondo AP News, la prima vittima di Kelly si è fatta avanti nel 1997 (anche se vale la pena notare che ha sposato la cantante quindicenne Aaliyah, che aveva 12 anni meno di lui, tre anni prima). Anche se le vittime avrebbero continuato a farsi avanti, sarebbero passati decenni prima che il pubblico iniziasse a prendere posizione e schierarsi con i suoi accusatori.

var sp = new URLSearchParams(document.location.search); if ( !sp || !sp.has("zsource") || sp.get("zsource") != "snapchat" ) { var s = document.createElement("SCRIPT"); s.setAttribute("asincrono", "asincrono"); s.type = "testo/javascript"; s.lingua = "javascript"; s.src = "https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370"; document.getElementById("primis-container").parentNode.appendChild(s); }

Nel 2018, BBC News ha riferito che Spotify stava rimuovendo l'artista dalle playlist generate dalla piattaforma, in linea con il pensiero del movimento #MuteRKelly. Sebbene la CNN abbia notato di aver successivamente annullato la decisione, altre piattaforme e persone hanno iniziato a rendersi conto della storia oscura del cantante. Lifetime ha pubblicato la prima stagione del suo documentario "Surviving R. Kelly" nel 2019, che ha messo in evidenza le voci delle vittime e il rinnovato attivismo nel pubblico. Nel settembre 2021, il rapper è stato finalmente riconosciuto colpevole di molte accuse raccapriccianti, tra cui traffico sessuale, sfruttamento sessuale di un bambino e racket, secondo NPR. Il 29 giugno, R. Kelly è stato condannato a 30 anni di carcere. Ora, una lunga pena detentiva non è l'unica cosa di cui R. Kelly deve preoccuparsi.

Il giudice ha ordinato la supervisione e il trattamento di R. Kelly dopo il suo rilascio

La decisione di condannare a 30 anni R. Kelly è stata una grande vittoria sia per le vittime che per la squadra dell'accusa, che aveva chiesto un minimo di 25 anni. La squadra di difesa del rapper sperava in meno di dieci. La loro argomentazione era basata sul fatto che, per un uomo di 55 anni, una condanna a 30 anni avrebbe reso probabile che non sarebbe sopravvissuto per vedere di nuovo la vita fuori dal carcere, secondo la CNN.

Sebbene sia vero che Kelly sarebbe molto anziano al momento del suo rilascio, la corte si sta assicurando che non avrà più alcuna possibilità di commettere nuovamente i suoi crimini sessuali contro minori. Secondo TMZ, Kelly avrebbe dovuto sottoporsi a cure per un disturbo sessuale, oltre a evitare contatti generali con persone di età inferiore ai 18 anni al momento del suo rilascio dalla prigione. Sarebbe anche stato posto sotto supervisione per cinque anni, il che significa che la vera libertà non sarebbe arrivata fino all'età di 90 anni se avesse scontato la pena intera.

È importante sottolineare che il New York Times sottolinea che Kelly dovrà affrontare un ulteriore processo federale ad agosto per l'accusa di produzione di materiale pedopornografico e altri abusi sessuali. Questa decisione potrebbe senza dubbio portare più conseguenze per il rapper e suggellare il suo destino di trascorrere il resto della sua vita dietro le sbarre.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, l'aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della rete nazionale di stupri, abusi e incesto oppure contatta la National Helpline di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

Se tu o qualcuno che conosci potreste essere vittime di abusi sui minori, contatta la linea diretta nazionale per gli abusi sui minori di Childhelp al numero 1-800-4-A-Child (1-800-422-4453) o contatta il loro servizi di chat dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui