All’inizio di gennaio, schermate non verificate di messaggi presumibilmente inviati dall’attore Armie Hammer hanno preso d’assalto Internet. I messaggi includevano fantasie inquietanti che coinvolgevano il cannibalismo, dopo di che, era un titolo dopo l’altro di accuse salaci. Sebbene i presunti testi siano stati inizialmente accolti con scetticismo, da allora altre donne si sono fatte avanti, affermando che i messaggi “non sono poi così sorprendenti”, secondo Complex.

Forse non sorprende che le accuse abbiano portato Hammer a essere estromesso da Hollywood. L’attore non solo è stato abbandonato dalla sua agenzia di alto livello, ma ha anche lasciato il cast del film “Shotgun Wedding”. Sulla scia della sua partenza da Hollywood, più donne si sono fatte avanti con accuse contro Hammer. E a marzo, Insider ha riferito che la polizia di Los Angeles aveva avviato un’indagine sulle accuse di aggressione sessuale da parte di Hammer. L’indagine si è conclusa a dicembre, ha riferito TMZ, e non è chiaro se ne deriveranno accuse.

Quindi, come si può immaginare con tutte queste notizie, il riemergere di Hammer a Hollywood attraverso il suo nuovo film ha persone parlando.

Blink, e potresti perderti il ​​cameo di Armie Hammer

Il 21 dicembre, l’Hollywood Reporter ha annunciato che l’ultimo film di Kenneth Branaugh, “Death on the Nile”, interpretato da Armie Hammer, uscirà ancora nel febbraio 2022, nonostante la caduta in disgrazia di Hammer. Come evidenziato dall’outlet, il trailer del film include Hammer, così come il poster. Ad un certo punto dell’anteprima, Hammer, che interpreta Simon Doyle, viene visto abbracciare Gal Gadot, che interpreta Linnet Ridgeway-Doyle. Tuttavia, non viene mostrato molto altrove nel film, come un utente di Twitter scherzato, “Il nuovo trailer di Death on the Nile diceva davvero ‘sappiamo che Armie Hammer è ancora nel film, ma non ti mostriamo che Armie Hammer è ancora nel film.'” Qualcun altro era d’accordo con il montaggio, scrivere, “Scelgo di non lasciare che una persona rovini tutto questo duro lavoro e che mi goda il film per quello che è.”

Secondo l’Hollywood Reporter, il film di Branaugh – un giallo basato su un romanzo di Agatha Christie – aveva terminato le riprese più di un anno prima che affiorassero le accuse contro Hammer. Il film era inizialmente previsto per il 2020, ma è stato ritardato a causa del COVID-19. La Disney ha preso in considerazione la possibilità di rigirare le scene di Hammer nel film con un nuovo attore, secondo una fonte che ha parlato con l’Hollywood Reporter. Tuttavia, dato il coronavirus e gli orari dell’acclamato cast corale (il film è interpretato anche da Tom Bateman e Letitia Wright), ciò si è rivelato impossibile.

Se una cosa è certa, è che il coinvolgimento di Hammer nel progetto farà senza dubbio scalpore quando uscirà nelle sale a febbraio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui