C’era una volta, Alexa PenaVega, una delle star bambine più popolari di Hollywood. Ha interpretato il personaggio di Carmen Cortez nel franchise di “Spy Kids” per tre puntate, e poi ha recitato in diversi successi per adolescenti, come “Sleepover”.

In un’intervista con Insider, ha ricordato di essere così famosa che il suo evento per la firma di autografi è stato riempito fino all’orlo di fan. “La fila per firmare era solo… era piena”, ha ricordato. “Non potevano stare più persone. E poi se alzi lo sguardo da dove stava avvenendo la firma dell’autografo, c’era solo una folla di persone. Ti senti quasi una rock star”. Inoltre non era consapevole di quanto fosse immensa la sua popolarità in quel momento. “Ricordo che tutti erano lì solo dicendo, ‘Questo film sarà enorme'”, ha condiviso. “E sentendo che, da bambino, sei tipo, ‘Whoa, cos’è? Che cosa significa?’ Come se non lo sapessi davvero, sai solo che è eccitante”.

Nel corso degli anni, PenaVega ha avuto una carriera di attrice stabile e ad un certo punto è stata anche un pilastro del canale Hallmark, insieme a suo marito, Carlos PenaVega. Ma da allora hanno lasciato Hollywood alle spalle e hanno trovato una casa altrove.

Alexa PenaVega e la sua famiglia hanno lasciato Hollywood perché aveva bisogno di un “ripristino del cuore”

Alexa PenaVega ha parlato delle loro lotte familiari in un’intervista con Fox News. L’ex teen star ha detto all’outlet che il motivo iniziale per cui hanno sradicato la loro famiglia da Los Angeles era perché suo marito, Carlos PenaVega, ha avuto un crollo della carriera.

“Carlos stava davvero lottando con l’industria. Ogni provino che faceva, si metteva in discussione tra lui e un altro ragazzo e l’altro ragazzo lo capiva sempre. Il rifiuto stava diventando troppo per lui”, ha confessato Alexa. “Questo è andato avanti per un anno intero… Abbiamo sempre parlato di trasferirci alle Hawaii, ma più tardi nella vita… Ma sapevamo anche che non volevamo crescere i nostri figli a Los Angeles”. Ha poi continuato a rendersi conto che la mossa non era affatto per lui, ma per lei. “Non volevo muovermi. Sapevo che era la decisione giusta, ma non era qualcosa di cui ero così entusiasta”, ha continuato. “Ma un giorno stavo pregando nella mia macchina e all’improvviso ho avuto questa rivelazione… avevo bisogno di un reset del cuore. Ero quello intrappolato nel mondo dello spettacolo e dovevo fare un passo indietro”.

Ora, la sua priorità è essere la migliore madre per i suoi figli. “Vogliamo solo crescere bambini davvero felici. Bambini che corrono fuori e non sono attaccati ai loro tablet tutto il giorno”, ha spiegato a “Casa e famiglia”. “Quindi se ci costa la carriera, allora ci costa la carriera”. Ma la fortuna è dalla loro parte, dato che sono stati in grado di ottenere più ruoli dopo il trasferimento. “Ad essere onesti, quando ci siamo trasferiti qui, abbiamo lavorato più che mai”, ha detto a KTLA5.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui