Blake Lively non ha mai evitato di gridare alle squadre dietro alcuni dei suoi look più iconici, ma non aspettarti di vedere presto uno stilista come parte di dette squadre.

Dalle apparizioni sul tappeto rosso ai look al Met Gala, Blake Lively è stato quasi sinonimo con stile sin dai tempi della “Gossip Girl”. L’attore è noto per fare una dichiarazione nel modo più favoloso possibile, iniettando una sana dose di divertimento nel mix. Dopotutto, chi può dimenticare il momento in cui è stata rockeggiata alla premiere di “Deadpool 2” del 2018 con una nail art ispirata al personaggio del marito Ryan Reynolds? O, più recentemente, il suo abito cangiante ispirato a New York che ha preso forma sui gradini del Met Gala 2022 di Vogue?

Tra i suoi look più memorabili nel corso degli anni, Lively ha spesso voluto celebrare le persone coinvolte nel metterli insieme. Nel 2017, ha ringraziato le sarte responsabili del suo look ai Golden Globes in un post su Instagram. “Ricordo di aver incollato pietre di plastica sul mio vestito da ballo… Non riesco a credere che questo sia ciò che entra in un vestito che posso indossare ora. Sono così grato”, ha scritto (tramite Entertainment Tonight). Un anno dopo, è stata altrettanto lusinghiera di tutti coloro che sono stati coinvolti nel suo look per la prima di “Deadpool 2”. “Ci vuole un autobus pieno di gente per farci apparire sui tappeti rossi”, ha ricordato ai suoi follower (tramite Teen Vogue). Gratitudine a parte, però, Lively ha sempre sostenuto di non avere uno stilista – quindi, perché no?

In poche parole, avere uno stilista toglierebbe il divertimento!

Blake Lively potrebbe avere i mezzi per lavorare con i migliori stilisti del pianeta, ma dove sarebbe il divertimento?

Anche se Lively ha scherzato in un video di Vogue all’inizio di quest’anno sul fatto che il suo coinvolgimento nel suo aspetto potrebbe avere qualcosa a che fare con il suo segno zodiacale – “O che ho bisogno di una vita…” – la verità è che ama davvero vestirsi su. Come ha spiegato in un’intervista Glamour con la migliore amica Florence Welch nel 2011, lo styling è sempre stato il suo passatempo preferito. Alla luce di ciò, la semplice idea di assumere uno stilista è sempre stata troppo da sopportare per lei. “Ho pensato: questo è uno dei miei hobby preferiti! E pagherò qualcuno per rubarmi il mio hobby? È un’idea terribile!” rifletté.

Diversi anni dopo, è sicuro dire che nulla è cambiato. Parlando con WWD nel 2018, ha ribadito che l’aspetto creativo dello styling e del travestimento è una delle sue più grandi gioie, notando che adora vedere le cose che si uniscono così rapidamente, soprattutto rispetto alla sua carriera di attrice. “Puoi essere creativo e finirlo. Mentre con il mio lavoro lo fai e poi due anni dopo è finito”, ha sottolineato. Fortunatamente per Lively (e per gli amanti della moda, in lungo e in largo!) la gratificazione più rapida non ha nulla a che fare con l’atemporalità dei suoi #lewk più iconici.

…ma Blake Lively adora collaborare ai progetti

Blake Lively può anche vestirsi da sola, ma questo non vuol dire che se la caverà da sola. Lungi da questo, come ha detto la sua manicure di lunga data Elle Gerstein a Refinery29 nel 2018 delle sue unghie “Deadpool 2”: “Blake ha sempre una visione”. Lively è pronta a collaborare con chiunque possa dare vita all’idea data.

Parlando con WWD, Lively ha spiegato che gran parte del trasformare i suoi sogni di stile in realtà si riduce a conoscere il meglio del settore, proprio come farebbe un maestro stilista. “Ho un sacco di artisti intorno a me con cui ho rapporti diretti”, ha detto. Detti artisti includono artisti del calibro di Lorraine Schwartz, Donatella Versace e il compianto Karl Lagerfeld. Nessun problema. Vale la pena notare, tuttavia, che Lively non sta solo collaborando ai suoi look da tappeto rosso. È anche molto coinvolta nello stile dei suoi personaggi sullo schermo. Come ha detto a Vogue, tende ad avvicinarsi ai registi all’inizio del processo con le sue idee per lo styling – e in “A Simple Favor”, il regista Paul Feig ha sfruttato proprio questo. Non sorprende che fosse un sogno diventato realtà per Lively, e parlando del tempo trascorso a lavorare con la costumista Renee Kalfus, la star ha esclamato: “Se potessi lavorare con lei su tutto, lo farei”.

In un mondo in cui la maggior parte delle starlet affida i propri look agli stilisti, Blake Lively si distingue sicuramente e con un track record di moda come il suo, diremmo che è interessata a qualcosa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui