Come sanno i fan dei supereroi, nessuno scherza con Scarlet Witch. Elizabeth Olsen si è ritagliata una carriera recitando in thriller inquietanti come “Old Boy” e “Silent House”. Ma è il suo ruolo di moralmente grigia, incarnazione del dolore che è Wanda Maximoff che ha catapultato Olsen in una star internazionale.

In un’intervista con l’Independent, Olsen ha descritto quanto si sia sentita fortunata ad ottenere il concerto. “Ho firmato solo per fare un paio di film, quindi continua a essere una sorpresa quando vogliono usarmi per altri progetti. Sono stata confusa da quanto sono stata fortunata con loro a voler fare ‘WandaVision'”, ha detto disse. Ma ha anche detto al New York Times che potrebbe cercare di espandere la sua carriera di attrice a livelli ancora maggiori oltre il ruolo della Marvel. “Ho iniziato a sentirmi frustrata”, ha spiegato. “Avevo questa sicurezza sul lavoro, ma stavo perdendo questi pezzi che sentivo fossero più parte del mio essere. E più mi allontanavo da quello, meno venivo considerato per questo”.

Non è la prima volta che recitare ed essere nell’industria dell’intrattenimento ha frustrato Olsen. In effetti, è vero che ha quasi deciso di smettere di recitare del tutto all’inizio della sua carriera. Il ruolo di Scarlet Witch sarebbe stato sicuramente molto diverso senza di lei. Ma cosa ha spinto Elizabeth Olsen a considerare di intraprendere un percorso lavorativo diverso?

Elizabeth Olsen ha quasi smesso di recitare

Quello che i fan di Elizabeth Olsen potrebbero non capire è che ha due fratelli molto famosi. Le sue sorelle maggiori sono Mary-Kate e Ashley Olsen, che sono diventate famose da ragazzine recitando in “Full House” e una serie di film per bambini. Da bambina, Elizabeth ha avuto la possibilità di apparire in piccole parti nei film delle sue sorelle. “Oh, ho davvero avuto modo di esercitare i muscoli della recitazione lì – non puoi immaginare le fantastiche richieste da attore al ragazzo che interpreta Girl In Car in ‘How The West Was Fun'”, ha detto al Guardian.

Ovviamente, Elizabeth ha deciso di provare la propria strada separata dalle sue sorelle, come ha detto a “The Jess Cagle Show”. “Non mi è mai sembrato un seguito per me perché mi è sempre sembrato che fosse la mia strada”, ha detto (tramite Yahoo). La sua opportunità per un ruolo da protagonista è arrivata all’inizio della sua vita, quando stava per recitare in “Spy Kids”. Sfortunatamente, Elizabeth non si è impegnata a leggere la sceneggiatura perché aveva 10 anni e “sembrava la cosa più grande che avessi visto nella mia vita”, come ha detto a Nylon.

Di conseguenza, Elizabeth non ha ottenuto la parte e ha detto avventatamente a suo padre che voleva smettere di recitare. “Papà, voglio smettere di recitare.” Avevo partecipato solo a quattro audizioni”, ha ricordato a Nylon. “Era tipo, ‘OK, scrivi una lista soppesando i pro ei contro e prendi la tua decisione.'”

Elizabeth Olsen ha avuto la sua grande occasione dopo un fallimento

Fortunatamente, Elizabeth Olsen ha deciso di continuare a recitare, ma ha aspettato fino a quando non fosse diventata adulta per esplorare davvero la passione. Olsen ha studiato il mestiere alla New York University mentre cercava di intraprendere una carriera nel teatro dal vivo. Secondo Vanity Fair, ha cercato di ottenere un ruolo nella produzione di Shakespeare in the Park. Ma alla fine è stata respinta. “[It was] il primo lavoro che non ho ottenuto e che volevo davvero”, ha detto.

Olsen aveva anche un piano di riserva nel caso in cui i suoi sogni di recitazione non andassero da nessuna parte. Secondo Nylon, l’attore ha anche deciso di ottenere la sua licenza immobiliare nello stato di New York. Olsen stava considerando il settore immobiliare come una carriera alternativa, ma non ha mai avuto modo di perseguire l’interesse. Il rifiuto di Shakespeare in the Park di Olsen ha finito per essere una benedizione sotto mentite spoglie, lasciando l’attore aperto ad accettare una parte nel film indipendente “Martha Marcy May Marlene” nel 2011, per Vanity Fair.

Di conseguenza, Olsen ha dato il via alla sua carriera nei film indipendenti, recitando nell’acclamato “Silent House”. Non sarebbe passato molto tempo prima che le sue capacità di recitazione attirassero l’attenzione della Marvel che l’ha scelta in “Avengers: Age of Ultron”. In questi giorni Olsen ha una fortuna di $ 11 milioni, secondo Celebrity Net Worth. Quindi probabilmente è contenta di non aver smesso di recitare per un capriccio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui