La storia di Hollywood è disseminata di racconti ammonitori di giovani attori che si sono esauriti dopo un brillante inizio nel settore, ma Emma Watson è riuscita a trovare la vita al di là di Hermione Granger, ma separarsi dall’intelligente strega Babbana non è sempre stato così. facile. L’attrice inglese ha debuttato come Granger all’età di 11 anni e ha interpretato il personaggio per un intero decennio, apparendo in tutti e otto Harry Potter film. Il pubblico l’ha vista trasformarsi in una giovane donna sul grande schermo e, secondo Watson, di conseguenza è spesso considerata una standard diversa.

“È una delle cose con cui lotto, perché noi tre – Dan [Radcliffe], Rupert [Grint], e io – eravamo bambini quando siamo stati scritturati in questa serie di fiabe, e quello che è successo a noi era una specie di storia fantasy in sé, al di fuori dei film “, ha detto (tramite Colloquio rivista). “Quindi la storia della mia vita è stata di interesse pubblico, motivo per cui sono stato così appassionato di avere un’identità privata”.

Le attrici che si trovano nella posizione di Watson a volte usano la nudità come un modo per mostrare al mondo che non sono più bambini. Per esempio, crepuscolo La star Kristen Stewart si è lasciata alle spalle il franchise dei tween quando è andata in topless nel 2012 Sulla strada. Come mai Watson ha alzato il naso all’idea?

Quando si è seduta con Il Sunday Times Magazine poco prima dell’uscita del penultimo Harry Potter rata, I Doni della Morte – Parte 1, Watson ha insistito sul fatto che non sarebbe stata costretta a fare brutti scherzi. “Non ho intenzione di togliermi il kit o sniffare cocaina in un film, solo per lasciarmi alle spalle Hermione”, ha detto (tramite il Notizie quotidiane di New York). “Non voglio che tutti mi dimentichino come Hermione. Sono davvero orgoglioso di lei.”

L’attrice bilingue ha reso i suoi sentimenti sulla nudità perfettamente chiari durante l’intervista, anche se la sua opinione sull’argomento sembrava allentarsi un po ‘dopo quella del 2011 I Doni della Morte – Parte 2. Parlando con Il Sole prima della finale Harry Potter Alla premiere londinese del film, un nuovo look Watson ha rivelato che si sentiva “meno fanciullesca” ogni giorno che passava. “Tre mesi fa mi sono tagliata i capelli e in quel momento mi sono sentita diventata una donna”, ha detto (via Il telegrafo). “… Sono più cresciuto e fiducioso ora. Sono pronto a correre più rischi.” Forse sono stati questi commenti a portare il nome di Watson a essere collegato al ruolo di Anastasia Steele, la protagonista femminile dagli occhi da cerbiatta del Cinquanta sfumature di grigio serie.

Gli studi hanno iniziato a scontrarsi con i romanzi volgari di EL James nel 2012 (Scadenza l’ha definita “la più folle asta da libro a film della memoria recente e lontana”), con la Universal che alla fine ne è uscito vincitore. Una voce secondo cui Watson era in lizza per il ruolo principale, mandando Internet in modalità di fusione. Questo era un mondo lontano da Harry Potter. Recitare Cinquanta sfumature di grigio richiederebbe la simulazione del sesso “per sette ore di fila” in alcuni giorni, come ha rivelato l’eventuale star Dakota Johnson (via Colloquio rivista).

L’idea di questo ex Harry Potter La starlet che ha assunto un ruolo così audace ha suscitato molto scalpore nei media. Dozzine di punti vendita hanno funzionato con la storia e si è diffusa così rapidamente che molti amici e familiari di Watson hanno persino iniziato a crederci. “Ho detto loro solo perché ci sono 60 articoli su Internet non significa che sia meno vero che se ce ne fossero tre o quattro”, ha detto Watson Entertainment Weekly. “Non ho letto il libro, non ho letto una sceneggiatura, niente.” Watson avrebbe preso in considerazione l’idea di assumere il ruolo se le fosse stato offerto? A giudicare da ciò che presumibilmente è successo sul set di Questa è la fine, decisamente no.

La Watson ha fatto un’apparizione armata di ascia nell’acclamata commedia sull’apocalisse di Seth Rogen e Evan Goldberg, anche se il suo ruolo nel film avrebbe dovuto essere ancora più grande. Rogen interpreta una versione di se stesso nel film, così come Watson e un certo numero di altre star di Hollywood, tra cui Channing Tatum. Il magico Mike La star appare in nient’altro che un perizoma nel suo cammeo selvaggio, di cui Watson avrebbe dovuto far parte – si dice che l’attrice sia uscita direttamente dal set quando ha visto cosa comportava la scena. “Le cose stavano iniziando a diventare volgari”, secondo una comparsa che ha affermato di lavorare al film come uno dei cannibali di Danny McBride (via Pop). “Emma entra sul set e guarda la scena e tutti noi in essa e in un certo senso ha un momento di follia. Prima che iniziassimo a filmare, è uscita dal set con il suo addetto stampa.”

La versione degli eventi dell’extra non è stata verificata, ma l’attore James Franco ha confermato la voce mentre parlava con l’attrice Mila Kunis per Colloquio rivista. Non ha chiamato apertamente Watson, ma ha detto questo “” Devo ammettere che la scena che stavamo girando era piuttosto folle. Non c’è nudità, ma è piuttosto oltraggioso. Lei, a proposito, non doveva fare niente di pazzo nella scena. Ma quello che stava succedendo intorno a lei era, immagino, troppo estremo per lei “.

Se essere in prossimità di un comportamento volgare è sufficiente per far uscire Watson dal set di un film, significa che le possibilità che lei stessa faccia qualcosa di volgare devono essere zero, giusto? Non necessariamente. La rosa inglese disse una volta Ciao! rivista (via ScreenCrush) che avrebbe preso in considerazione l’idea di apparire nuda sullo schermo se – e solo se – tale decisione fosse stata presa per motivi puramente artistici. “Dico da quando avevo 16 anni che se è il ruolo giusto e importante per lo sviluppo del personaggio e la storia, ovviamente lo farò”, ha detto. Quindi questo è il vero motivo per cui Emma Watson ha rifiutato di fare una scena di nudo: semplicemente non le è stata ancora offerta una che soddisfi le sue rigorose linee guida.

Watson ha già dimostrato che è disposta a mostrare un po ‘di carne se è fatto con gusto. L’attrice ha posato per un servizio fotografico insolitamente rivelatore con Vanity Fair nel 2017, cosa che non è andata molto bene con alcune delle sue fan femministe. Watson (che è stata nominata ambasciatrice di buona volontà delle donne delle Nazioni Unite nel luglio 2014, non molto tempo dopo la laurea alla Brown University) è stata criticata per aver mostrato parti del suo seno in una foto in particolare, sebbene abbia respinto i suoi critici con una risposta appassionata. “Il femminismo non è un bastone con cui battere altre donne”, ha detto al BBC. “Non so davvero cosa c’entrino le mie tette. È molto confuso.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui