Sin dal debutto sulla scena dell’intrattenimento, Janelle Monáe si è affermata come una delle star della musica moderna più talentuose e uniche. Di recente, la hitmaker di “Make Me Feel” si è resa conto della sua identità. Tuttavia, questa non è la prima volta.

?s=109370″>

Durante un’intervista del 2018 con una storia di copertina con la rivista Rolling Stone, Monáe si è dichiarata pansessuale. “Essere una donna di colore queer in America, qualcuno che ha avuto relazioni sia con uomini che con donne, mi considero un bastardo figlio di puttana”, ha detto. Dopo essersi precedentemente identificata come bisessuale, la cantante nominata ai Grammy Award ha spiegato di aver fatto ulteriori ricerche e di essersi resa conto di essere pansessuale. “Ma poi ho letto della pansessualità e ho pensato, ‘Oh, queste sono cose in cui mi identifico anch’io.’ Sono aperto a saperne di più su chi sono”, ha aggiunto Monáe.

Nonostante il suo status di alto profilo, Monáe ha cercato di mantenere la sua vita personale e amorosa il più privata possibile. Negli ultimi anni, è stato riferito che aveva una relazione con la collega attore Tessa Thompson, che ha aperto a Net-A-Porter nel 2020 sulla loro stretta connessione. “È complicato, perché Janelle ed io siamo solo persone molto riservate e stiamo entrambi cercando di capire come conciliare il desiderio di avere quella privacy e spazio, e anche di voler usare la tua piattaforma e influenza”, la star di “For Coloured Girls” espresso.

Dopo una recente apparizione in “Red Table Talk”, Monáe ha annunciato grandi novità sulla sua identità di genere.

Janelle Monae risulta non binaria

Per l’episodio di “Red Table Talk” del 21 aprile con i presentatori Jada Pinkett Smith, Willow Smith e Adrienne Banfield-Norris, Janelle Monáe è stata la loro ultima ospite ed è risultata non binaria, per Page Six. “Sento tutta la mia energia. Sento che Dio è molto più grande del ‘lui’ o della ‘lei'”, ha spiegato Monáe, aggiungendo: “E se vengo da Dio, sono tutto”.

La cantante ha dichiarato che anche se non è binaria, “starà sempre con le donne” e “starà sempre con le donne nere”, esprimendo: “Vedo solo tutto ciò che sono, oltre il binario”. Nonostante questo annuncio, il portavoce di Monáe ha detto alla rivista Rolling Stone che continuerà a usare i suoi pronomi per il momento poiché la hitmaker di “Tightrope” sta ancora esplorando l’argomento che circonda l’identità di genere. Quando si tratta di uscire insieme, Monáe dice che prima assorbe “l’energia” di una persona prima di esplorare come si presentano, permettendole di “innamorarsi di qualsiasi spirito meraviglioso”.

Non è la prima volta che Monáe apre su questo argomento. Il 10 gennaio 2020 l’attore “Hidden Figures”. twittato “#IAmNonbinary” con l’emoji del pianeta inanellato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui