Jason Momoa – il cui ruolo iniziale ha quasi rovinato la sua carriera – è diventato sinonimo del suo ruolo di Aquaman nel DC Extended Universe (DCEU). Il nativo delle Hawaii ha assunto la parte eroica nel 2016, facendo un’apparizione cameo in “Batman v Superman: Dawn of Justice”. Successivamente ha ripreso il suo ruolo in “Justice League” di Zack Snyder prima di approdare a un film da solista nel 2018. “Aquaman” è stato presentato in anteprima con un enorme successo commerciale. Secondo Box Office Mojo, il film ha incassato oltre 335 milioni di dollari a livello nazionale e 1,14 miliardi di dollari a livello internazionale.

Momoa ha parlato della sua esperienza nel ruolo del combattente del crimine immaginario, rivelando a The Hollywood Reporter che continuerà a girare i film di Aquaman “il più a lungo possibile”. Ha aggiunto: “Se alle persone non piace e sembra che sia scaduta la data di scadenza, allora non ne faremo un altro. Ma se lo adorano, ne faremo di più, sai”. E mentre è chiaro che il 43enne è grato per aver ottenuto il ruolo principale come star dell’azione acquatica, inizialmente aveva gli occhi puntati sul ruolo di un altro crociato con il cappuccio.

Jason Momoa pensava di fare un provino per interpretare Batman

In seguito alla notizia che Jason Momoa avrebbe dovuto interpretare Aquaman, l’attore ha partecipato al Walker Stalker Con ad Atlanta e ha espresso la sua eccitazione per l’adesione al DC Extended Universe, in particolare come persona di colore. “Non ci sono troppi supereroi marroni, quindi non vedo l’ora di rappresentare i polinesiani, i nativi”, ha detto Momoa durante un panel del 2014 (tramite Comic Book). Ha aggiunto: “È bello far parte dell’universo DC. Sono davvero entusiasta di essere con la Warner Bros. e, si spera, piaccia a tutti. E Zack Snyder è un genio”. Nonostante il suo apparente entusiasmo, Momoa è stato apparentemente portato a credere che stesse facendo un provino per il ruolo di Batman.

“Penso che quando ho fatto l’audizione per ‘Batman’, non l’ho suonato come avrei dovuto”, ha detto Momoa (tramite Insider). “L’ho appena suonato in modo completamente diverso e penso che sia quello che piaceva a Zack.” In un’intervista separata su “This Morning” di ITV, Momoa ha rivelato che quando è stato chiamato da Snyder per l’audizione per il film, “sapeva” che il ruolo di Batman era già stato scelto, quindi ha rifiutato l’invito. L’agente della star di “Game of Thrones” alla fine lo ha convinto a partecipare all’audizione per “Batman”, ma in seguito ha appreso che Snyder voleva invece che interpretasse Aquaman.

‘Aquaman 2’ è in arrivo

Dopo che Jason Momoa si è assicurato un posto nel DC Extended Universe e il brillante successo di “Aquaman”, è stato rivelato che l’attore hawaiano avrebbe ripreso il suo ruolo nel prossimo sequel del film campione d’incassi. “Aquaman 2” era originariamente previsto per il rilascio nel dicembre 2022, ma da allora è stato rinviato fino a marzo 2023, secondo IndieWire. Secondo l’outlet, “Shazam! Fury of the Gods” diretto da Zachary Levi uscirà al posto del prossimo film Aquaman di Momoa. E mentre la Warner Bros. non ha mai rivelato il motivo per cui l’uscita del film è stata posticipata, c’è stato un po’ di dramma attorno al film.

Amber Heard – che interpreta l’interesse amoroso di Momoa, Mera – è stata recentemente coinvolta in una disputa legale disordinata con il suo ex marito, Johnny Depp. Sulla scia del processo, sono emerse notizie che suggerivano che Heard fosse stato completamente escluso da “Aquaman 2”. Tuttavia, l’attore ha negato questa affermazione. “Le voci continuano come dal primo giorno: imprecise, insensibili e leggermente folli”, ha detto a People il rappresentante di Heard.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui