Jinger Duggar ha detto chiaramente com’è stato crescere con una troupe televisiva seguendo la sua famiglia e le difficoltà personali che ne derivavano. In un capitolo del suo prossimo libro, « The Hope We Hold », che lei e il marito Jeremy Vuolo hanno rilasciato prematuramente online il 28 aprile, si apre sui problemi di fiducia e le tensioni che ha vissuto durante le riprese di « 19 Kids & Counting ».

« Volevo credere che i miei amici mi vedessero nello stesso modo in cui l’hanno sempre vista », ha scritto nel terzo capitolo del libro. « Eppure, c’era tensione. Anche se nessuno mi ha detto niente in faccia, sapevo che alcune delle loro famiglie pensavano che non fosse sacro essere in TV, e questo mi ha fatto sentire a disagio », ha continuato.

La madre di Jinger, Michelle Duggar, l’ha incoraggiata a rimanere una « dolce amica », il che ha portato Jinger a sentirsi come se non potesse esprimere pienamente se stessa e la sua vita al di fuori della sua famiglia. « Mi sono ritrovata a modificare mentalmente le mie storie e a tralasciare importanti informazioni mentre cercavo di non far sentire i miei amici inferiori o esclusi », ha detto, aggiungendo che doveva tenere le labbra serrate su notizie come gravidanze se non lo avevano fatto. è stato mandato in onda nello show. « Le conversazioni con chiunque al di fuori della mia famiglia mi hanno fatto sentire come se mi stessi trattenendo, incapace di essere completamente me stessa », ha ammesso.

D’altro canto, Jinger sapeva che essere sua amica non era facile. Continua a scorrere per scoprire i suoi sensi di colpa quando si trattava di filmare con gli amici.

Jinger Duggar si è sentito male durante le riprese con gli amici presenti

Jinger Duggar aveva un motivo per sentirsi nervoso su chi poteva fidarsi a causa della sua fama televisiva. Dopotutto, il suo diario era stato rubato da un cosiddetto « fan » che la sua famiglia ha accolto in casa loro – come spesso facevano – e sua madre ha spiegato che alcune persone della sua età potevano essere gelose a causa di « 19 Kids & Counting », che ha notato in « The Hope We Hold ».

D’altra parte, Jinger sapeva che non era nemmeno un compito facile essere una sua vera amica. Mentre ammetteva che c’erano amici che sembravano un po ‘troppo « ansiosi » di visitare la sua casa mentre le troupe erano lì, si sentiva in colpa per quelli che erano lì per vederla veramente. « Alle ragazze che ho invitato per una grigliata nel cortile sul retro potrebbe essere chiesto di fare un passo di lato in modo che non fossero in una ripresa. Mi sentivo malissimo mentre le guardavo sedersi su sedie pieghevoli vicino al lato della stanza invece che su un divano , cercando di evitare le telecamere « , ha ricordato, aggiungendo che a volte voleva chiedere se le troupe potevano tornare a casa per un giorno.

Sebbene Jinger a volte si sentisse come un peso per gli amici, è grata per quelli che sono rimasti al suo fianco. « Sono rimasti vicini a me e alla mia famiglia anche quando era difficile o doloroso, anche quando le nostre circostanze ci impedivano di essere così vicini come una volta », ha scritto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui