Julia Roberts è una delle donne più famose di Hollywood e lo è da quando ha preso d’assalto il mondo dello spettacolo nei primi anni ’90. Protagonista di film di successo, guadagnando stipendi da industria e classificandosi come una delle persone più potenti del settore, è anche una vincitrice dell’Oscar. Ma questo non significa che non abbia preso alcune decisioni controverse lungo la strada.

Infatti, nonostante si sia guadagnata la reputazione di fidanzata americana che abbaglia i fan con uno dei sorrisi più sorprendenti del settore e una risata inconfondibile che può far sorridere chiunque, Roberts si è guadagnato una reputazione ombrosa per alcune mosse discutibili che ha fatto nella sua vita personale e professionale. Nonostante ciò, non sembra rimpiangere le sue scelte. Quando richiesto da IndieLondon se ci fosse un consiglio che si sarebbe dato, la star ha spiegato: “No, penso di aver preso decisioni davvero solide, e sarei di nuovo al loro fianco”.

Roberts cerca anche di imparare da eventuali errori, dicendo Intrattenimento settimanale, “Le cose accadono e quando accadono cose buone cerchi di perpetuarlo, e quando succedono cose brutte cerchi di imparare da loro e andare avanti”. Forse è per questo che ha continuato a prosperare nonostante lo scandalo occasionale. Scopri alcune delle decisioni più bizzarre, discutibili e controverse che Julia Roberts abbia mai preso.

Il ruolo di Julia Roberts in Pretty Woman era rischioso in più di un modo

Anche se giocare una prostituta sullo schermo può portare al plauso, è stata una mossa rischiosa per Julia Roberts quando stava ancora facendo il suo nome a Hollywood. Nel 1991 ha ammesso di Intrattenimento settimanale del ruolo stellare in Bella Donna. “[W]la gente di addio indica che sapevo in cosa mi stavo entrando, dico: ‘Devi essere pazzo!'”

Ma giocare semplicemente come compagno professionista non era l’unico rischio che Roberts ha preso. Per prepararsi alla parte, ha trascorso del tempo con ragazze lavoratrici reali, che è stata organizzata da Barbara Marshall, la moglie del regista del film Garry Marshall. “Ho reclutato due giovani donne… e li ho pagati 35 dollari ciascuno per incontrare Julia”, ha detto Barbara Pagina Sei nel 2019. Presto “Julia gridò dalla fine della sala, ‘Bye, Barbara. Stiamo andando a prendere un disco. Barbara andò nel panico e chiamò Garry, dicendo: “La tua star è appena andata con un gruppo di ragazze, e penso che si stavano dirigendo verso Hollywood Boulevard. … E se lei non torna? Ovviamente, Roberts è tornato, sicuramente in soccorso dei Marshall.

Tuttavia, le cose non si sono attenuate quando il film è stato rilasciato. La storia è stata oggetto di critiche, come Intrattenimento settimanale‘s recensione, che ha dichiarato, “Bella Donna finge di essere su come l’amore trascende il denaro, ma … è davvero ossessionato dai simboli di stato. Sta dicendo che il personaggio di Roberts diventa una persona migliore quando atterra un ragazzo ricco e impara a piangere all’opera.” Oof.

Pretty Woman non era Julia Roberts solo ruolo controverso

Julia Roberts potrebbe aver interpretato un personaggio controverso in Bella Donna, ma non era l’unico ruolo rischioso che ha giocato. Nel 1991 ha recitato in Dormire con il nemico, che si è concentrato sulla violenza domestica. Oltre ad essere una parte delicata da assumere, anche non è stato ben accolto. Roger Ebert ha dato al film 1,5 stelle, scrivendo : “Dormire con il nemico è un film slasher sotto mentite spoglie, una versione di mercato della vecchia formula di sfruttamento in cui la vittima può correre, ma non può nascondersi.”

Roberts è poi apparso nel 1996 Mary Reilly, un film sulla cameriera del dottor Jekyll e Mr. Hyde. È stato un altro colpo di scena nelle scelte di carriera dell’attrice e un altro che non è andato oltre bene. Descrivendola come “una regina del cinema ad alto prezzo”, Il New York TimesLa recensione del film ha caratterizzato la sua performance come “ripetitiva” e “senza molta scintilla”. La recensione ha continuato, “Chiaramente la signora Roberts ha la stozione di un’attrice seria e i mezzi per diventare uno, ma Mary Reilly offre un veicolo che è incredibilmente triste. Questo è forse il motivo per cui il film le è valso una nomination al Razzie Award come peggior attrice.

Le cose non sono di meno controverse quando ha firmato per Woody Allen Tutti dicono che love Tu. E mentre Roberts non ha parlato della sua decisione di lavorare con il regista in disgrazia, molti artisti ora dicono che non apparirei in uno dei suoi film o rimpiangere la loro decisione di lavorare con lui.

Julia Roberts ha abbandonato la sua reputazione di fidanzata d’America

Julia Roberts una volta era considerata una delle innamorate d’America – anche apparendo in un film con quel titolo – ma alla fine decise di abbandonare la reputazione. Nel 2003, ha respinto la rilevanza del titolo, dicendo a Oprah: “Qualcun altro sarà sempre il prossimo tesoro. È tutto un enigma: etichettali il più velocemente possibile in modo da poterli tenere tutti dritti.” Dieci anni dopo, quando a Roberts fu chiesto da MTV (via Buzzfeed) come si sentiva di Jennifer Lawrence essendo uno dei più recenti tra il “gruppo elite degli innamorati d’America”, ha risposto dicendo: “La mia carta è scaduta, e non ne ho una nuova”.

Mentre questo potrebbe rendere alcune stelle tristi, secondo Buzzfeed, “il titolo ‘America’s sweetheart’ … viene fornito con i propri pericoli. È … un bersaglio più di un alone. Decenni prima che Jennifer Lawrence dovesse respingere gli hacker e gli slut-shamers allo stesso modo, Roberts imparò in prima persona il modo in cui non avrebbe mai potuto essere all’aria all’aria dell’immagine di lei che la stampa aveva creato.”

Roberts, inoltre, non crede che avrebbe raggiunto lo stesso status se avesse fatto irruzione nel business negli anni più recenti. “Non potrei essere un’ingegnosa oggi”, disse a Oprah nel 2003. “Ricordo quando si poteva vestire per una premiere semplicemente mettendo su un top carino. Ora devi essere perfetto e favoloso in ogni modo, o sei ridicolizzato. Forse essere uno degli innamorati d’America non è così dolce, dopo tutto.

Julia Roberts è stata coinvolta con i suoi uomini di spicco

Anche la vita personale di Julia Roberts ha affrontato un attento esame, soprattutto perché aveva l’abitudine di essere coinvolta con i suoi co-protagonista. Secondo un Fiera della vanità profilo dal 1999, “La terribile verità era fuori: Julia Roberts aveva una debolezza per gli uomini di spicco, in particolare i suoi uomini di primo livello, tra cui Liam Neeson (Soddisfazione), Dylan McDermott (Magnolie d’acciaio), e [Kiefer] Sutherland (Flatliner). La storia si è svolta per tre anni, consumando Daniel Day-Lewis, Ethan Hawke, e Matthew Perry di amici…”

L’outlet ha spiegato che “entro mesi, [Roberts] era mutata nella pignatta preferita dai media mainstream, battuto da pubblicazioni non-tabloid come Newsweek, che ha alimentato “rapporti” dai tabloid britannici; Persone, che correva una barra laterale confrontando i suoi grosses al botteghino con quelli di Kiefer Sutherland; Redbook, che offriva quote su quale stella Roberts avrebbe data dopo (il favorito, a 1-1, era Gere); E Spia, che suggeriva un legame tra la sua vita amori e disastri internazionali come l’invasione irachena del Kuwait.”

Roberts ha detto Fiera della vanità, “Non credo di aver capito che il costo della fama è che è stagione aperta in ogni momento della tua vita.” Non era disposta a fare marcia indietro però e quando è venuto fuori la storia che aveva trascorso una notte ballando con Ethan Hawke, ha rilasciato una dichiarazione, dicendo: “Amo ballare, e continuerò a ballare. In effetti, ho intenzione di fare più balli, con quante più persone possibile. Ballerò finché non lasserò. Che ne dici di questo? Punto? Fatto.

Il modo in cui Julia Roberts ha lasciato Kiefer Sutherland ha lasciato cadere le mascelle dei fan

In una situazione che rispecchiava i ruoli di Julia Roberts Sposa in fuga, lei “era impegnata a [actor] Kiefer Sutherland, che ha poi scaricato tre giorni prima del grande evento”, secondo Fiera della vanità. A differenza del film, la scissione è stata apparentemente causata dalla “conoscenza di Sutherland con l’enormemente buxom Amanda Rice – o semplicemente ol’ ‘Raven’, come era conosciuta al Crazy Girls Live Exotic Strip Show di Los Angeles.” Roberts, secondo quanto riferito, “si è battuto in Irlanda con il migliore amico di Sutherland (beh, ex migliore amico), Jason Patric, solo per scaricarlo anche lui”.

Roberts ha aperto a Intrattenimento settimanale sulla situazione nel 1991, dicendo: “E ‘diventato qualcosa che stava assumendo velocità, che tutti avrebbero dovuto conoscere. Quindi è stata una decisione molto più grande che dover dire a qualcuno, ‘Let’s non fare questo. Quindi questo è un peccato. E questo probabilmente ha anche ritardato la mia capacità di rendermi conto di quello che dovevo realizzare – che non posso dare un sèd su una signora a Boise che pensa che ho fatto il più grande errore della mia vita o che io sono una persona cattiva perché ho fatto questo.”

Per quanto riguarda Sutherland, non ha tenuto un rancore e ha detto durante un 2016 apparizione su L’intervista a Jess Cagle (tramite Ciao!), “Non era quello che voleva fare alla fine. E [I think] ci è voluto un sacco di coraggio … per essere in grado di dire, non posso farlo.

La relazione tra Julia Roberts e Daniel Moder ha avuto un inizio ombroso?

Julia Roberts ha incontrato il suo attuale marito, il cameraman Daniel Moder, sul set di Il messicano. A quel tempo, Roberts usciva ancora con Diritto e Ordine l’attore Benjamin Bratt, e Moder era ancora sposato con una truccatrice di nome Vera Steimberg. L’ex moglie di Moder si è aperta sole (tramite il New York Post) sulla situazione disordinata nel 2002, dicendo: “Non sarò mai in grado di perdonare Julia – lei è un marito ladro.”

Steimberg, inoltre, non sembrava pensare che il rapporto di Roberts con Moder avrebbe resistere alla prova del tempo. “Non durerà con lei comunque,” disse. “[Roberts] sarà alla ricerca di un nuovo marito entro un anno. … Danny ha un occhio vagante … e lui non cambierà.

Nonostante questa terribile previsione, Roberts e Moder si sono sposati nel 2002 e hanno celebrato il loro 17o anniversario di matrimonio nel 2019. Roberts, che condivide tre figli con Moder, ha parlato con Oprah di suo marito nel 2003, dicendo che il loro matrimonio è un fattore importante nella sua soddisfazione generale. “Mio marito, Danny, ha davvero brillato la luce per me”, ha spiegato, aggiungendo: “A causa dell’essere sposata, ho incontrato persone e sperimentato tutte queste piccole cose che hanno nutrito la mia vita – non tanto l’hanno cambiata, l’ho solo nutrita in un modo che è sorprendente”. Non è grande amore?

La chirurgia estetica sembrava una situazione no-win per Julia Roberts

Mentre ottenere la chirurgia plastica può essere una scelta controversa, quindi NON può ottenere la chirurgia plastica, soprattutto se si lavora nel settore dell’intrattenimento. Nel 2014, quando Julia Roberts aveva 46 anni, ha detto tu rivista (tramite Il telegrafo), “Per gli standard di Hollywood, credo di aver già preso un grosso rischio nel non aver avuto un lifting.”

Roberts stava già pensando in questo senso nel 2010, quando ha detto Elle, “È un peccato che viviamo in una società così in preda al panico e dismorfica in cui le donne non si danno nemmeno la possibilità di vedere come saranno le persone anziane. Voglio avere un’idea di come sarò prima di iniziare a pulire le liste. Voglio che i miei figli sappiano quando sono in pèssed, quando sono felice, e quando sono confuso. Il tuo viso racconta una storia … e non dovrebbe essere una storia circa il vostro viaggio verso l’ufficio del medico.

Roberts ammette che lei ha avuto un po ‘di lavoro fatto, dicendo Accedi a Hollywood Live nel 2012, “Ho provato il Botox una volta e sono rimasto permanentemente sorpreso per un paio di [of] mesi e non era un look carino per me. Tuttavia, ha aggiunto, “[I]t è quello che funziona per la persona. Non voglio giudicare qualcuno che non sa girare la testa o muovere le labbra. Non lo so – se vuoi il mento sulla fronte io non sono uno a [judge]. Se questo sta per portare gioia, io sono tutto per questo.

Julia Roberts faceva parte degli annunci di make-up “ingannevoli”

Nonostante il fatto che Julia Roberts sostiene che lei non ha avuto un lifting per cercare di sembrare più giovane, lei è stata coinvolta in uno scandalo nel 2011 per gli annunci di make-up “ingannevoli”. La campagna L’Oreal che ha caratterizzato la stella come modello per una delle fondazioni del marchio è stata vietata nel Regno Unito per essere stata eccessivamente aerografata e perché, come il ministro del Parlamento britannico Jo Swinson ha ritenuto (tramite il Bbc), gli annunci “non erano rappresentativi dei risultati che i prodotti potevano ottenere”. L’amministratore delegato della Advertising Standards Authority (ASA) Guy Parker ha anche spiegato Bbc che L’Oreal non è stato in grado di mostrare quanto ritocco era stato fatto alle immagini dell’annuncio. “Gli inserzionisti devono essere in grado di fornirci materiale appropriato per dimostrare quale ritocco hanno fatto nel caso in cui li interpiamo, e non devono indurre in errore”, ha detto.

Swinson ha anche detto lo sbocco, “C’è un quadro generale qui che è la metà delle giovani donne bEtween 16 e 21 dicono che prenderebbe in considerazione la chirurgia estetica e abbiamo visto disturbi alimentari più che raddoppiati negli ultimi 15 anni. C’è un problema là fuori con l’immagine del corpo e la fiducia. Il modo in cui il ritocco eccessivo è diventato pervasivo nella nostra società sta contribuendo a questo problema”.

Swinson ha anche detto Il guardiano, “Dobbiamo portare un po’ di onestà nella pubblicità.” Ha continuato spiegando che “grandi soldi” è fatto da annunci che presentano immagini di “donne impeccabili”, dicendo: “È disonesto, è dannoso e deve cambiare”.

Un errore di calcolo della lunghezza della manica ha causato enormi polemiche per Julia Roberts

Le donne che abbracciano le trono di sensi sono sempre più comuni a Hollywood in questi giorni, ma non è sempre stato così. Ecco perché, nell’aprile 1999, alcune persone sono rimaste scioccate quando Julia Roberts si è presentata alla prima di Notting Hill e agitò alla folla mostrando ascelle pelo. Lo scrittore Marci Robin ha riflettuto sul momento per fascino nel 2018, ricordando: “Ricordo personalmente una conversazione diffusa sul momento in cui il fine settimana di apertura del film è quasi in crescita, e un po’ di furtività su Google rivela che i tabloid hanno fatto affermazioni infondate sulle motivazioni di Roberts che vanno dal fare una dichiarazione femminista all’indossare i capelli del suo corpo nel modo preferito dall’allora fidanzato Benjamin Bratt”.

E mentre c’era un ronzio sui capelli del corpo, “Roberts non disse praticamente nulla su ciò che gli osservatori più giudicanti consideravano un finto pas di bellezza, aggiungendo solo l’impressione che non avesse dato un fuzz.”

Mentre in effetti ha causato scalpore, nel 2018 mentre si sedeva a chattare su Occupato Stasera con Busy Philipps – che lo considerava “uno dei momenti più iconici e femministi del red carpet di sempre” nella didascalia del post su Instagram della chat – Roberts ha spiegato: “Penso di non aver calcolato la mia lunghezza della manica e il sventolare e come queste due cose sarebbero andate insieme e avrebbero rivelato cose personali su di me. Quindi non era tanto una dichiarazione quanto è solo una parte dell’affermazione che faccio come essere umano sul pianeta per me stesso.” Mi sta abbastanza giusto.

Julia Roberts è andata a piedi nudi sul red carpet di Cannes

Il Festival di Cannes è uno degli eventi più prestigiosi del settore, quindi ha un (opportunamente? arcaicamente?) rigoroso codice di abbigliamento. Ecco perché Julia Roberts ha avuto persone a parlare nel 2016 quando ha preso la controversa decisione di puntone intorno a piedi nudi. Mentre impettito lungo il tappeto rosso prima della prima di Mostro dei soldi, vestito con un elegante abito nero Armani Privé e con indosso una splendida collana gioiello, Roberts aveva le sopracciglia alzate quando ha liberato i piedi.

Secondo Fiera della vanità, “Questo palese atto di ribellione della moda [came] solo un anno dopo che gli organizzatori del festival presumibilmente allontanato un gruppo di donne nel loro 50s da una proiezione di Carol per non indossare tacchi alti. Mentre Schermo giornaliero ha riferito che “il festival ha rifiutato di commentare la questione, ma ha confermato che è obbligatorio per tutte le donne indossare tacchi alti alle proiezioni sul tappeto rosso.”

Roberts ha risposto alla situazione, raccontando il canale australiano Sunrise (via Noi Settimanale), “Dalle mie caviglie succedeva molto. Non dimentichiamo tutto questo. Un sacco di tempo e fatica è andato in caviglie fino. Voglio solo dire per la cronaca … Ho guardato bello ieri sera! Non c’è dubbio. E Fiera della vanità spiega che “fare almeno una parte della strada giù per un tappeto rosso di Cannes senza scarpe è un piccolo passo per la parità di genere nei codici di abbigliamento.” A volte per fare un passo avanti, è necessario abbandonare i tacchi a spillo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui