Quando è uscito nelle sale nel 2002, il film “Crossroads” sembrava essere un veicolo per Britney Spears. Invece, ha aiutato a lanciare carriere di recitazione di successo per lei un certo numero di suoi co-protagonisti: l’attore di “Guardiani della Galassia” Zoe Saldaña, la star di “Orange Is the New Black” Taryn Manning e Justin Long, che sarebbe apparso in “Dodgeball: A True Underdog Story” e “Live Free or Die Hard” qualche anno dopo. Oh, e la futura creatrice di “Grey’s Anatomy” Shonda Rhimes ha scritto la sceneggiatura.

Nel film, Long e Spears interpretano Henry e Lucy, compagni di laboratorio del liceo che si baciano a letto. Henry implora Lucy di fare sesso con lui prima che vada al college, ma lei lo abbatte. “Non so se sono il miglior attore del mondo – è la mia prima esperienza – ma è stato davvero facile entrare nel personaggio. E tutto ciò che ho detto è venuto dal cuore”, ha detto la Spears al Daily Record prima di l’uscita del film. Long era già apparso nella serie TV “Ed” e nel film horror “Jeepers Creepers”, ma non sembrava pensare di avere molte possibilità di essere scritturato al fianco della Spears. “Ho pensato, che diavolo, sarebbe stato divertente dire che ho fatto il provino per il progetto senza titolo Britney Spears”, ha ricordato a Hollywood.com. Long sarebbe finito per essere uno dei pochi attori che ha potuto vedere come si comportava la Spears sul set.

Britney Spears non era una diva, secondo Justin Long

Nel 2001, Britney Spears ha parlato al Daily Record di quanto fosse importante per lei rimanere con i piedi per terra ed evitare che la fama le andasse alla testa. “Quando sono fuori dal palco, sono proprio come tutti gli altri”, ha affermato. Oltre due decenni dopo, Justin Long ha confermato che ciò era vero in un’intervista con Entertainment Tonight. “Ricordo che era così con i piedi per terra, come in modo disarmante”, ha detto. “Ricordo di essere stato colpito da quanto sembrava normale e accomodante per tutto il trambusto che la circondava”.

A lungo ha elogiato la Spears per aver trattato tutti sul set di “Crossroads” con gentilezza ed ha espresso tristezza per il trattamento riservato ai paparazzi invasivi. Ha descritto di aver avuto un breve assaggio della vita tutt’altro che normale della Spears in un post su Instagram del 2020. “La gente chiedeva a gran voce di raggiungerla e i paparazzi erano costantemente in agguato dietro gli alberi, tra i cespugli, ecc.” ha ricordato. Secondo l’attore “Accepted”, la Spears è diventata preoccupata quando ha dovuto lasciare il set e affrontare la frenesia.

Un modo in cui la Spears si è assicurata che Long si sentisse a suo agio a lavorare con lei era scusarsi con lui per lo stato delle sue gambe quando stavano girando la scena della loro camera da letto. Ha cercato di dimostrare che erano un po’ ispidi facendogli toccare la sua gamba, ma lui ha ricordato ridendo a Persone: “Era come la seta. Lo giuro, era la cosa più liscia che avessi mai sentito, era come un delfino. “

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui