Secondo Lance Bass, Justin Timberlake è un non rispondente cronico quando si tratta di messaggi di testo. Forse è impegnato a scrivere un altro successo in vetta alle classifiche, o forse si prende cura dei suoi due figli. In ogni caso, il cantante di “Can’t Stop the Feeling” risponde raramente, quindi nelle rare occasioni in cui lo fa, il suo ex co-membro NSYNC si rallegra e racconta tutto a TikTok.

Sulle sue pagine TikTok e Instagram, Bass ha condiviso un video sfacciato di se stesso che fa festa con le persone (anche se virtualmente), con la didascalia: “Quando finalmente JT risponde al mio testo”. Alcuni fan si sono affrettati a presumere che potrebbe essere un segno che c’è un dramma tra i due, ma Timberlake ha chiarito subito l’aria e ha detto che è davvero impegnato con la paternità. “Una volta che quei bambini si presenteranno… la tua indisponibilità avrà un senso, fratello”, ha commentato il post (tramite Entertainment Weekly), insieme a ridenti emoji.

Timberlake potrebbe non essere sensibile ai messaggi, ma ciò non significa che non sia più un buon amico di Bass e del resto di NSYNC.

Justin Timberlake e NSYNC sono ancora molto coinvolti nelle vite degli altri

Era il 2002 quando NSYNC annunciò che stavano andando in pausa. Allora, tutti pensavano che Justin Timberlake fosse il motivo per cui sono arrivati ​​a quella decisione, ma il cantante ha chiarito che era tutto reciproco. “A quel tempo, penso che tutti aspirassero a fare altre cose e ne avevamo parlato”, ha detto a Zane Lowe in un’intervista per Apple Music Essentials (tramite E! News). “Per me è sempre stato il mio sogno quello di avere il mio disco”. Ha continuato a diventare il membro di maggior successo della band, così molti hanno avuto l’impressione che ci fosse una frattura tra lui e il resto degli NSYNC.

Tuttavia, questo non potrebbe essere più lontano dalla verità. Oltre a scherzare con loro sui social media, Lance Bass ha confermato che Timberlake si unisce alle loro chiamate Zoom settimanali e ha sostenuto che sono ancora buoni amici dopo tutti questi anni. “Le tue relazioni diventano più strette, quindi ora abbiamo happy hour ogni settimana insieme su Zoom, il che è divertente”, ha detto Bass in un’intervista su “Guarda cosa succede dal vivo con Andy Cohen”. Era anche felice che Timberlake si fosse preso il tempo di essere ospite nel suo podcast, “The Lance Bass Show”, dove hanno avuto modo di discutere delle loro giornate con la boy band. “Ho pensato che fosse divertente e ho sentito un sacco di cose per la prima volta uscire dalla bocca di Justin su NSYNC… È stato fantastico sentire il suo punto di vista.”

Justin Timberlake e NSYNC condividono consigli sulla genitorialità

Ai tempi, forse il problema più grande che NSYNC aveva era se avrebbero ricevuto o meno le mance ghiacciate. Ma ora è tutta una questione di paternità. Molti dei membri hanno figli ora, motivo per cui è anche difficile riconnettersi di persona.

“Non ho incontrato nessuno. Non ho ancora incontrato Silas. È vero, non ho incontrato Silas”, ha detto Joey Fatone a HollywoodLife quando gli è stato chiesto se avesse avuto la possibilità di incontrare i figli di Justin Timberlake. “Non sono stato a Los Angeles. Ogni volta che ero a Los Angeles, non era a casa o era in tournée, circa un anno e mezzo fa, quindi è difficile”, ha aggiunto. “E poi stava girando, penso a New Orleans per un film, quindi ogni volta che fa qualcosa quando sono a Los Angeles, è sempre fuori città, quindi lo faremo. Lo faremo”.

Anche se i loro programmi devono ancora allinearsi, Fatone ha condiviso che il gruppo fa ancora un punto per scambiare consigli sui genitori. Dopotutto, non c’è miglior forma di legame che parlare di privazione del sonno e pannolini sporchi. “Abbiamo parlato di alcune cose sulla genitorialità qua e là. Per quanto riguarda, ‘Oh mio Dio, non mi mancano più i pannolini. Grazie a Dio'”, ha scherzato il cantante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui