La battaglia legale tra Blac Chyna, Rob Kardashian e l’intera famiglia Kardashian-Jenner è iniziata e non è bella. Chyna ha intentato una causa nel 2017 contro il suo ex fidanzato dopo aver pubblicato una serie di immagini grafiche di lei online, secondo i documenti ottenuti da People. La causa sostiene anche che tutte le sorelle di Rob (sì, anche le Jenner) hanno cospirato per far cancellare lo spettacolo di Chyna, “Rob and Chyna”.

src=”https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370″>

Da allora il processo è iniziato e si sta rivelando scandaloso quanto i reality della famiglia. Durante la testimonianza, Chyna ha affermato che stava “scherzando” quando ha puntato una pistola alla testa di Rob e che l’arma non era carica. “Non avrei mai sparato a Rob oa nessuno. Stavo solo scherzando, tipo, ‘HA, HA!'”, ha detto (tramite Pagina Sei). E proprio quando pensavamo che i dettagli della tumultuosa relazione tra Chyna e Rob non potessero diventare più disordinati, la nuova testimonianza di Chyna fornisce ancora più dettagli sulla loro tumultuosa unione.

Blac Chyna è crollato mentre testimoniava

Il caso da 100 milioni di dollari di Blac Chyna contro Rob Kardashian e la sua famosa famiglia è diventato ancora più controverso. Le cose si sono riscaldate durante il controinterrogatorio quando a Chyna è stato chiesto dall’avvocato di Kardashian, Michael Rhodes, cosa avesse motivato la sua famigerata intervista del 2017 “Good Morning America”. “Il comunicato stampa è stato fatto con la tua approvazione? … Non sei andato su ‘GMA’ il giorno successivo?” Rodi ha suggerito in tribunale (tramite Pagina Sei).

“Le mie foto sono state lanciate in tutto il mondo. Rob ha pubblicato dei miei nudi su Internet”, ha risposto Chyna in lacrime. “Quindi dovrei solo permettere a Rob di postare questo su Internet… va bene, giusto?” Secondo TMZ, le foto esplicite sono state presentate a Chyna in un raccoglitore e non erano visibili agli altri in aula.

Il processo è stato afflitto da drammi sin dall’inizio, poiché la madre di Chyna, Tokyo Toni, è stata bandita dal tribunale della contea di Los Angeles dopo aver sbattuto le Kardashian in un live streaming di Instagram. “Sembrano spaventosi nella vita reale”, ha detto Toni (tramite TMZ). L’avvocato di Chyna, Lynne Ciani, ha poi affrontato l’incidente virale in tribunale, ma ha sottolineato che non poteva controllare ciò che Toni ha pubblicato online.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui