La battaglia legale tra Blac Chyna e la famiglia Kardashian-Jenner è stata un affare piuttosto disordinato, con la modella che sosteneva che la famiglia avesse cospirato per rescindere il suo contratto di reality TV a causa dello scioglimento della sua relazione con Rob Kardashian. Chyna (nome di nascita Angela White) chiedeva un risarcimento per 100 milioni di dollari, ma a maggio ha perso in tribunale dopo che quasi tutti i membri della fam-jam Kar-Jen hanno testimoniato in loro difesa, inclusi Kim Kardashian, Kendall, Kyle e Kris Jenner , per Varietà. Da allora, le star di “The Kardashians” hanno fatto un’enorme richiesta: vogliono che Chyna sborserà quasi $ 400.000 in spese legali, per TMZ.

Ma questo non ha segnato la fine delle battaglie legali di Chyna con la famiglia più famosa d'America, e infatti, questa prossima battaglia legale contro il suo ex partner Rob, che è il padre della loro figlia Dream, è in corso dal 2017. All'epoca, a Chyna fu concesso un ordine restrittivo contro Rob per quello che chiamava "revenge porn" quando fece trapelare foto di lei nuda senza il suo consenso in una serie di post sui social media, secondo il Washington Post. L'avvocato di Chyna, Lisa Bloom, ha detto all'outlet in quel momento, in cui il giudice ha emesso l'ordine che vietava a Rob di contattare Chyna, che "il Revenge porn è una forma di abuso domestico, è anche un crimine in California e in altri 38 stati, ed è un torto civile".

Il 6 giugno, Rob ha insistito che lui e la sua ex avevano risolto il caso del revenge porn in privato, ma Chyna ha spinto per un processo, secondo TMZ. Tuttavia, le cose si sono improvvisamente fermate.

Rob e Blac Chyna concludono un accordo poche ore prima del processo

Il 17 giugno, Blac Chyna ha espresso il desiderio di andare a processo contro l'ex partner e co-protagonista di "Rob & Chyna" Rob Kardashian nella loro battaglia di revenge porn in corso. Un giudice ha convenuto con Chyna che, nonostante le affermazioni di Rob, non avevano risolto la controversia, secondo People. Ma ora, solo pochi giorni dopo, tutto è arrivato a una fine inaspettata.

TMZ riferisce che il 20 giugno, poche ore prima dell'inizio del processo, i giurati sono stati informati che non erano più necessari e sono stati rimandati a casa perché gli ex partner e i genitori di Dream, 5 anni, avevano raggiunto un accordo. Non ci sono dettagli al momento della stampa sui termini della transazione. Se è coinvolto un compenso monetario, quei dettagli non sono stati ancora resi pubblici. Tuttavia, l'avvocato di Rob, Michael Rhodes, ha confermato che è stato raggiunto un accordo con People.

Nel 2017, People ha riportato i documenti del tribunale, in cui Chyna ha affermato che quando Rob ha fatto trapelare foto di lei nuda sui social media, le ha causato "danni significativi" alla sua carriera e alla sua reputazione pubblica. Ha respinto quell'accusa, dicendo che "non ha subito lesioni o danni a causa di alcun comportamento" da parte sua. TMZ ha riferito che nel suo deposito iniziale, stava chiedendo un risarcimento a Rob che si diceva fosse a sette cifre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui