Eric Church ha preso d’assalto l’industria da quando è entrato nella scena musicale con il suo album di debutto “Sinners Like Me” nel 2006. Il cantante country di Nashville ha pubblicato sette album in studio, due dei quali hanno ottenuto nomination ai Grammy per il miglior album country, vale a dire il 2011 “Chief” e “Desperate Man” del 2018. Ha anche scalato le classifiche nazionali di Billboard con successi come “Drink in My Hand”, “Springsteen” e “Raise ‘Em Up” e ha registrato il tutto esaurito in innumerevoli spettacoli importanti in tutto il paese. Il suo ultimo album “Heart & Soul”, che ha pubblicato nella primavera del 2021, è stato un successo sia commerciale che di critica, vincendo la Church più certificazioni RIAA oro e platino e un altro cenno del capo ai Grammy per il suo singolo principale, “Stick That In Your Country Song .”

Ma nonostante il suo apparente successo, la vita di Church non è sempre stata tranquilla. Nel 2018, la star della musica country ha scioccato i fan quando ha rivelato di aver vissuto un terrificante spavento per la salute che ha quasi messo fine alla sua vita. Ha detto di essersi sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza dopo che i medici hanno riscontrato un’irregolarità nel torace correlata a un difetto congenito. “Stavo pensando alla mia famiglia e ai miei figli, e a come volevo tornare a casa”, ha detto in una storia di copertina per Rolling Stone. Ecco la condizione medica che ha quasi ucciso Erich Church.

Erich Church aveva una lettiera di sangue mortale nel petto

Nel 2017, Eric Church aveva un coagulo di sangue mortale nel petto, causato da un difetto congenito, come ha raccontato a Rolling Stone. “Si chiama sindrome dello stretto toracico”, ha detto Church, che non ha saputo del difetto alla nascita fino a quando non è stato ricoverato in ospedale. “C’è una vena importante che scorre lì, e quando alzavo il braccio, lo pizzicava e danneggiava la vena.” La sindrome dello stretto toracico si verifica quando i vasi sanguigni o i nervi vengono compressi dalle costole, dalla clavicola o dai muscoli del collo nella parte superiore dello sbocco, secondo la John Hopkins Medicine. Avere una costola cervicale o una costola extra che si estende dal collo può aumentare la possibilità di sviluppare la sindrome. “Il coagulo era dove ha cercato di guarire”, ha spiegato Church. “Ma ha continuato a indietreggiare, indietreggiare. E come qualsiasi coagulo, quando avrai abbastanza pressione, esploderà.”

A Church fu detto che aveva bisogno di un intervento chirurgico immediato. “Ho detto, ‘Può uccidermi?’ E [the doctor] ha detto: ‘Oggi'”. È stato ricoverato al Duke University Hospital nella Carolina del Nord, dove è stato subito operato. “Mi hanno portato in terapia intensiva e ho pensato: ‘OK, vado a letto, mi alzo nel mattina e fare questa cosa”, ha ricordato Church, che era solo in ospedale. “Ma quando entro nella stanza, l’équipe chirurgica è lì e il [doctor’s] negli scrub. Dice: “Adesso andiamo”. È stato davvero quando mi ha colpito. Per loro, stavo per morire”.

Erich Churc ha subito un altro intervento chirurgico per rimuovere la sua costola superiore

I medici hanno affermato che Eric Church è stato estremamente fortunato a conoscere le sue condizioni di salute prima che fosse troppo poco, troppo tardi. “Normalmente, se sei atletico, inizierai ad avere problemi a 21, 22, 23”, gli hanno detto. Ma le persone intorno alla sua età (all’epoca aveva 40 anni) di solito “cadono sotto la doccia” e non sopravvivono. Fortunatamente, anche la sua guarigione dall’intervento era stata piuttosto rapida; Church ha rivelato a Rolling Stone che una settimana dopo aver lasciato l’ospedale, è tornato in modo che i medici potessero togliergli la costola superiore. Ha poi trascorso le settimane successive facendo riabilitazione e fisioterapia e, a settembre 2017, era già di nuovo in viaggio. “È stata un’estate interessante”, ha concluso. Church ha detto che aveva due lunghe cicatrici bianche sui colletti dall’intervento, ma a parte questo, stava perfettamente bene. “Posso ancora suonare la chitarra”, ha detto. “E gioco a golf meglio che mai.”

Ma mentre la star country è sopravvissuta al grande spavento per la salute, ha subito una perdita straziante nella sua famiglia poco dopo. Suo fratello, chef e cantautore Brandon Church è deceduto nel giugno 2018 dopo aver sofferto di convulsioni multiple e arresto cardiaco, secondo TMZ. Aveva solo 36 anni. La sua causa di morte è stata successivamente determinata come complicazioni legate all’alcolismo cronico, tra cui ipertrofia miocardica, malattia coronarica e danni al fegato o malattia del fegato grasso, per Persone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui