Ingo Rademacher ha ancora un problema con la ABC. L’attore, che ha interpretato Jasper “Jax” Jacks nella soap opera di lunga data “General Hospital” per quasi 25 anni, ha ricevuto lo stivale a novembre in seguito al suo rifiuto di farsi vaccinare dopo che la produzione aveva imposto un mandato di vaccinazione, secondo Entertainment Weekly.

Rademacher è stato anche recentemente preso di mira per un tweet transfobico che aveva ripubblicato sulla sua storia su Instagram, in cui l’assistente segretario alla salute degli Stati Uniti Rachel Levine era in errore. È stato poi criticato pubblicamente dai suoi co-protagonisti Nancy Lee Grahn e Cassandra James, che è transgender. Mentre si era scusato, alla fine è stato lasciato andare ed è stato cancellato dallo spettacolo.

“Sono stato nello show per 25 anni. Erano come la mia famiglia, molte delle persone lì. Speravo davvero di poter interpretare Jax per altri 10 o 25 anni. Sfortunatamente, questo non accadrà, ovviamente.” ha detto in un video su Instagram. “Grazie mille per avermi supportato per 25 anni… Avrò altre notizie in seguito, ma per ora volevo solo ringraziare tutti voi fantastici fan là fuori”. Non era chiaro che tipo di notizie avrebbe condiviso con i suoi fan, ma sembra che abbia qualcosa a che fare con la sua uscita senza cerimonie dal “General Hospital”.

Ingo Rademacher fa causa all’ABC per il mandato del vaccino

Mentre Ingo Rademacher ha mostrato un palese disprezzo per il mandato del vaccino dell’ABC, ora sta facendo causa alla rete per averne istituito uno in primo luogo. L’attore, che inizialmente aveva chiesto un’esenzione religiosa dal mandato che è stato poi rifiutato, ha affermato che la norma non era costituzionale ed equiparata alla discriminazione sulla base della religione, secondo Variety.

“Ho diritto a un’esenzione religiosa contro la vaccinazione obbligatoria per il COVID-19 sulla base della mia convinzione morale profondamente e sinceramente fondata che il mio corpo è dotato dal mio creatore di processi naturali per proteggermi e che la sua integrità naturale non può essere eticamente violata da la somministrazione di copie di materiale genetico create artificialmente, estranee alla natura e sperimentali”, ha scritto l’attore in una e-mail indirizzata alle risorse umane.

La ABC deve ancora rispondere, ma questa non è la prima volta che “General Hospital” ha licenziato un attore per essersi rifiutato di vaccinarsi; hanno lasciato andare Steve Burton a novembre per lo stesso motivo. Nel suo Instagram, Rademacher ha espresso la sua frustrazione per i mandati dei vaccini perché crede che farsi beccare dovrebbe essere una scelta. “Se vuoi fare il vaccino, prendi il vaccino. Se pensi che ti proteggerà, è fantastico. Ma dovresti essere in grado di fare questa scelta”, ha detto. “Penso che tutti noi abbiamo bisogno di combattere questo… Sai già che non sono d’accordo con le multinazionali che non saranno mai in grado di imporre un vaccino per mantenere il tuo lavoro, per mantenere i tuoi mezzi di sussistenza… questa è coercizione.”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui