Con il ritorno di “Black Ink Crew New York” di VH1, Young Bae torna sui nostri schermi ancora una volta, insieme ai suoi compagni di cast, Puma Robinson e Ceaser Emanuel. La nona stagione del reality show di successo VH1 promette molto dramma e mostrerà anche come i tatuatori preferiti di tutti hanno affrontato la pandemia COVID-19. Come la co-protagonista di Young Bae Puma ha recentemente rivelato a Nicki Swift, “ero forse una delle persone più preoccupate perché ho dei bambini. Abbiamo seguito molti protocolli, molti test, quindi è andato tutto bene”. E anche la giovane Bae si è trovata ad affrontare alcune sfide durante la pandemia.

Oltre al suo lavoro di tatuatrice molto richiesta, Young Bae è impegnata a crescere suo figlio, Nico, e a sviluppare una linea di abbigliamento sportivo chic in modo che le donne possano andare a pranzo dalla palestra senza compromettere il loro stile. Nicki Swift ha incontrato la star del reality per scoprire tutto sulla stagione 9 di “Black Ink Crew New York”, perché ha rimosso le sue protesi mammarie e quali sono le prospettive per i suoi affari.

Girare Black Ink Crew New York non è stato sempre facile per Young Bae

Quindi la nuova stagione di “Black Ink Crew New York” è uscita, ed è stata girata durante la pandemia. È stato difficile girare?

Voglio dire, siamo ancora nella pandemia, giusto? Siamo ancora, giusto? Non è finita. Quindi sì, è travolgente ed è così diverso, ma lo prendiamo giorno per giorno. Stiamo andando bene, credo. È così diverso. È stata dura quando siamo andati ad Atlanta. È meglio, in realtà, qui a New York, perché a New York fanno un sacco di … se non indossi una maschera, non puoi andare qui. Non puoi andarci. Ad Atlanta, dove siamo andati, era come se tu fossi libero di fare qualunque cosa. La gente semplicemente non sapeva come comportarsi, perché siamo stati rinchiusi in casa per un anno intero e poi ora all’improvviso, liberi! Puoi fare ciò che vuoi.

Quindi è stata una bella sensazione?

Era buono e un po ‘snervante. Solo un po ‘, perché ho ancora paura. Avevo mio figlio con me e tutto il resto.

Il figlio del giovane Bae sta crescendo velocemente

Quindi tuo figlio Nico è nello show. Cosa possono aspettarsi i fan di vedere dalla tua famiglia in questa stagione? Ci sono sorprese in arrivo?

Sorprese? La sorpresa è mio figlio [is now] parlare molto. Perché l’ultima volta, quando era nello show, stava letteralmente strisciando. Adesso cammina, corre, salta, parla. A volte maleducato.

Già maleducato?

Si. Terribili due. La gente lo diceva sempre. Dico, “Cosa intendi?” Mio figlio è un angelo, ma …

Quindi vedremo tutto questo?

Sì, ma amo mio figlio.

Il tuo viaggio verso il successo non è sempre stato facile. Quando sei arrivato a New York per la prima volta avevi solo 80 dollari. Avevi idea di come sarebbe diventata la tua carriera e di cosa volevi?

Quando sono arrivato qui, non avevo idea di tutto. Letteralmente. Non parlavo inglese. Non avevo familiari o amici. Niente. Ero solo pieno di sogni e speranze: “Andrà tutto bene. È fantastico. Wow. New York, l’ho già fatto!”

Ma avevi idea di essere in TV?

Ovviamente no! TV? Stavo cercando di vedere se potevo mangiare. “Come mangerò il mio prossimo pasto?” Questa era la mia preoccupazione. TV? Quale TV? Non avevo nemmeno la TV in camera da guardare. Conosci la TV?

E ora sei in TV. Quindi ha funzionato.

Dio è pazzo. Lavora solo in modi misteriosi.

Young Bae di Black Ink Crew New York è nato per essere un tatuatore

Sei un artista pluripremiato, ma prima di venire a New York, non avevi davvero pensato al tatuaggio perché era illegale dove sei cresciuto in Corea del Sud. Allora cosa ti ha spinto a diventare un tatuatore?

Per tutta la vita sono stato un artista. E sono ancora un artista. Non ho mai smesso di dipingere da quando ero piccola. Mi sono laureato all’università d’arte in Corea e tutto il resto. Non sapevo che sarei diventato un tatuatore, ma sapevo che alla fine avrei fatto qualcosa di artistico. Sapevo già disegnare, quindi quella parte era lì. Non dovevo esercitarmi a disegnare, ma dovevo solo imparare a conoscere diversi tipi di pelle e diversi riflessi della pelle e tutto il resto. Perché è davvero diverso, come devo tatuare la pelle asiatica o la pelle nera o la pelle bianca. È tutto diverso, perché tutti abbiamo diversi tipi di pelle e colore. Devo lavorare con la pelle e mi ci è voluto un po ‘per imparare. Ma per quanto riguarda il disegno e la realizzazione di progetti, questo è ciò per cui sono nato.

Il vero motivo per cui Young Bae di Black Ink Crew New York si è fatta rimuovere le protesi mammarie

Hai recentemente rivelato di aver rimosso le protesi mammarie. Cosa ha portato a quella decisione e sei felice ora che è finita?

Mi sento così bene e in salute, e questo è così sorprendente. Cosa ha portato a quella decisione? Era la mia malattia. Ho fatto il seno circa 10 anni fa e ho iniziato a ammalarmi cinque anni fa. E non ne avevo idea, perché ogni volta che vado dal dottore mi dicevano “Di cosa stai parlando? Sei sano. Tutto sta uscendo normale”. Ma ho letteralmente avuto 20 sintomi. Ed è iniziato cinque anni fa. È iniziato da piccole nebbie cerebrali, e questo e quello. Vomito ogni giorno e mi gira la testa ogni giorno. [I] ho finito per sentirmi come se stessi morendo, letteralmente ogni giorno. Allora ho davvero pensato che stavo morendo. Davvero non voglio dirlo, ma questa è la verità. Mi sentivo come se stessi morendo da circa tre anni ormai. Non ora, ma tipo tre anni. Ma poi è successo il Corona e abbiamo messo in quarantena. Quindi sto ascoltando il mio corpo un po ‘di più ora, perché non lavoro tutto il tempo e qualunque cosa.

Quindi un giorno mi sdraierò. Ho questo dolore lancinante che proviene dalla schiena alla zona dei capezzoli, come un dolore lancinante. È così strano. Dio mio. Mi sento male da cinque anni. Adesso è questo? Dio mio. E poi ho iniziato a manifestare eruzioni cutanee in quest’area. Quindi sono tipo, sai una cosa, fanculo questo. Vado solo a togliere i miei impianti. Forse mi sentirò meglio. Quindi, non appena la quarantena è finita, ho fatto un po ‘di soldi nel mio negozio e poi ho preso un appuntamento con un chirurgo plastico. Gli ho appena detto che volevo togliere i miei impianti. Era come, “Perché?” “Non lo so. Voglio solo portarli fuori.”

Quindi ho preso un appuntamento. Ho pagato completamente l’operazione. Fino ad allora non avevo idea di cosa fosse una malattia da protesi mammarie. Niente. Non sapendo nulla, ho pagato l’intervento chirurgico per portarli fuori, e poi sto aspettando la mia data chirurgica – guardando YouTube su come crescere i bambini e come disciplinare i bambini piccoli, cose del genere. E poi, all’improvviso, la malattia della protesi mammaria è apparsa sulla mia cronologia su YouTube. Dico, “Che cos’è?” E ho cliccato. Dio mio. Tutto ha iniziato ad avere un senso.

Young Bae spera di aiutare altre donne

Young Bae: Quindi ho letteralmente pagato per l’intero intervento chirurgico, non sapendo cosa fosse una malattia da protesi mammarie, e l’ho scoperto dopo. Quindi mi sento come, oh mio Dio, penso di averlo davvero. Quando li ho tirati fuori, nuovi di zecca. Ho riavuto la mia vita. Tutti i miei sintomi sono scomparsi immediatamente. Avevo una ventina di sintomi e sono spariti all’istante tranne uno: la nebbia del cervello. Ma sta migliorando a poco a poco. Sto molto meglio adesso. Se mi chiedessi cosa ho mangiato per colazione adesso, me lo ricordo. Potrei dirti cosa ho mangiato a colazione. Prima che non potessi. Io sarei come, cosa? Ora, ho mangiato un waffle per colazione, tesoro.

È così spaventoso che nessuno sapeva da cosa fossero causati i tuoi sintomi e dovevi capirlo da solo.

È! Lo so. Ed era così folle che molte donne affrontassero questo nella vita reale, e non c’è nessun dottore, o nessuno ti dice che c’è questa cosa chiamata malattia da impianto mammario. Dobbiamo davvero capirlo da soli, perché non ti ammali subito. Alcune donne sì, ma molte no. Allora come dovresti saperlo? “Oh, sembra che la mia faccia stia andando a fuoco. Deve essere dovuto alla malattia della protesi mammaria.” Chi lo penserebbe? È strano.

Ecco perché è un bene che tu parli.

Devo. È stato un po ‘imbarazzante parlarne, ma poi ho dovuto, perché … dovevo parlarne.

Young Bae della Black Ink Crew di New York sull’importanza di Stop Asian Hate

Quindi hai parlato anche di Stop Asian Hate e hai rivelato alcune delle discriminazioni che hai dovuto affrontare. Cosa possono fare gli spettatori per aiutare a fermare gli abusi in corso?

Sto cercando di fare molte cose in questo momento. Sono asiatica. L’ho affrontato da solo, ma non ho idea di quello che sta succedendo, perché sono nuovo in questo paese. Sono una donna immigrata. Non sono cresciuto qui. Mi sono appena trasferito in questo paese. Quindi io, mi sto istruendo sulla storia asiatica in America. Quindi ora sto imparando ogni giorno e sto anche cercando di trovare un modo per aiutare la nostra comunità. Non solo la comunità asiatica. Comunità asiatica, sì, ma voglio combattere il razzismo, punto. Verso qualsiasi razza. Perché siamo tutti uguali alla fine della giornata. È come, cosa? Siamo tutti uguali. Sanguiniamo lo stesso sangue. Siamo esseri umani. Siamo la stessa cosa. E spero che, quando mio figlio crescerà, vivrà in un’era molto migliore di quella in cui ho vissuto.

Young Bae è appassionato di abbigliamento sportivo

Hai creato un marchio di abbigliamento sportivo, 2one2 Apparel. Quali sono le prospettive per la tua attività?

Sto cercando davvero di raggiungere i negozi ora e sto solo cercando di espandermi, perché è stato il mio sogno avere una linea di abbigliamento per l’allenamento tutta mia. Perché mi allenavo tutto il tempo. Allenati molto. E non era così lusinghiero quello che indossavo. Quindi sono tipo, “Oh, quando avrò abbastanza soldi un giorno, lo farò. Lo farò. Farò sembrare la mia vita così piccola, e poi il mio sedere un molto più grande di questo. ” Quello, e volevo andare in palestra e allenarmi, e poi andare a pranzo con i miei amici dopo. Perché sono carino nel mio abbigliamento da allenamento, sai cosa sto dicendo? Quindi è da lì che è nata l’idea. Sta andando davvero bene. Grazie per avermelo chiesto.

Hai molti più prodotti in uscita?

No, per ora rimango [with the] linea di allenamento comoda, carina, dall’aspetto da ragazza di città. Anche attrezzi da allenamento. Si. Questo è quello che farò.

E c’è qualcos’altro che vuoi che la gente sappia sulla nuova stagione di “Black Ink Crew New York”?

In questa nuova stagione, sento che sarà fantastico per le persone guardarci mentre affrontiamo le cose che stanno attraversando, perché tutti stanno attraversando questa stupida pandemia! Sarà fantastico per loro guardare. Non sono solo loro. Noi stiamo attraversando la stessa cosa. Sento che questo allevierà le menti delle persone. Non siete solo voi. Siamo noi. Anche noi stiamo lottando. Sono tutti. E inoltre, avevano bisogno di noi in onda. La nostra follia. Sono abbastanza sicuro che ci siamo persi.

Puoi vedere tutto il dramma della stagione 9 di “Black Ink Crew New York” il lunedì sera su VH1.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui