La mamma di Blac Chyna, Tokyo Toni, sta tentando di cambiare la narrativa quando si tratta di sua figlia. La vita di Chyna è stata messa al microscopio quando ha affrontato la famiglia Kardashian in tribunale ad aprile dopo aver suggerito che la famosa famiglia fosse la ragione per cui il suo reality show con Rob Kardashian, “Rob & Chyna”, è stato attirato da E!.

var sp = new URLSearchParams(document.location.search); if ( !sp || !sp.has("zsource") || sp.get("zsource") != "snapchat" ) { var s = document.createElement("SCRIPT"); s.setAttribute("asincrono", "asincrono"); s.type = "testo/javascript"; s.lingua = "javascript"; s.src = "https://live.primis.tech/live/liveView.php?s=109370"; document.getElementById("primis-container").parentNode.appendChild(s); }

Ci sono stati alcuni sviluppi seri quando il caso giudiziario si è tuffato nella vita privata di Chyna e della famosa famiglia, comprese le rivelazioni che Chyna una volta ha puntato una pistola alla testa di Rob. Chyna ha affermato in tribunale che la pistola non era carica, secondo BuzzFeed News, ricordando: "Sono divertente come, 'Se mai mi lascia, lo prenderò'". Ha anche parlato di come una volta "scherzosamente " metti un cavo telefonico intorno al collo di Rob, ma "non per strangolarlo".

I Kardashian e i Jenner sono stati presenti a diverse udienze durante il processo (ricordate quel famigerato disegno del tribunale di Kim Kardashian, Khloé Kardashian, Kylie Jenner e Kris Jenner?), con Kylie che è persino salita sul banco dei testimoni. "Ricordo che una volta mi sono svegliata con alcuni messaggi di Chyna, alcuni messaggi minacciosi", ha condiviso la sua esperienza con l'ex fidanzata del fratellastro, secondo Rolling Stone. "Da quello che ricordo, mi ha mandato un mucchio di emoji del diavolo e ha detto qualcosa del tipo, 'contando alla rovescia i giorni' per picchiarmi, o, non so esattamente cosa intendesse." Bene, ora sembra che Toni sia pronto a rispondere al clan Kardashian.

La difesa di una madre

Tokyo Toni sta venendo in difesa di sua figlia, Blac Chyna, dopo che tra le speculazioni potrebbe avere una natura violenta. Toni ha negato con veemenza quella affermazione su un paparazzo di TMZ il 27 aprile, rispondendo: "Non è violenta. Chyna è morbida". Ha poi affermato che erano i Kardashian i violenti, definendoli "le persone più violente" e affermando che "possiamo guardare il loro spettacolo e vederlo". Quando le è stato chiesto a quale clan Kardashian si riferisse, la madre di Chyna ha detto: "Qualcuno di loro. Tutti loro", dicendo che pensava che fossero irrispettosi nei confronti di Kris Jenner più volte su "Stare al passo con i Kardashian" nel corso degli anni. "Hanno me e lei come se fossimo queste persone pazze, no, stiamo solo difendendo i nostri diritti. Fare ciò che dovremmo fare come persone reali. Non ha nulla a che fare con la razza, il colore. Niente di tutto questo È ciò che è giusto", ha aggiunto.

Mentre Chyna e le Kardashian sono state al centro del processo in corso, è sicuro dire che anche Toni ha ottenuto la sua giusta dose di attenzione. Toni è stata effettivamente bandita dall'aula dopo aver chiamato i Kardashian tramite i social media per la loro apparizione in aula, secondo Pagina Sei. Ha poi sbattuto il giudice su Instagram Live, dicendo, tramite TMZ: "Oh, non vedo l'ora. Prenderò quel giudice. Non importa".

Non possiamo dire che questo gruppo non sappia come tenerci all'erta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui