Una partita di inizio stagione che di solito passava sotto il radar per la maggior parte dei fan NBA ha finito per infiammare il mondo dello sport dopo che LeBron James è stato espulso. Durante il terzo quarto tra i Los Angeles Lakers e i Detroit Pistons il 21 novembre, James si è impigliato con il giovane grande uomo Isaiah Stewart, e ha lanciato il suo braccio all’indietro connettendosi e sanguinando la faccia di Stewart, secondo ESPN. Il colpo è valso a James la seconda espulsione della sua carriera “per un contatto non necessario ed eccessivo sopra la spalla”, come ha detto l’arbitro Scott Foster, secondo l’NBA.

All’inizio, Stewart era abbastanza sottomesso, ma una volta che le parole sono state scambiate e la sua faccia ha iniziato a sanguinare, l’attaccante dei Pistons è diventato assolutamente furioso mentre tentava ripetutamente di assalire James mentre i compagni di squadra, lo staff e le guardie di sicurezza lavoravano per trattenerlo, secondo l’NBA . Il giocatore del secondo anno ha persino fatto ricorso a correndo lungo i tunnel della squadra per cercare di accedere alla panchina dei Lakers.

La scena spaventosa ha riportato i ricordi della famigerata mischia “Malice at the Palace” del 2004. “Tutti hanno fatto un ottimo lavoro cercando di allentare la situazione”, ha detto Anthony Davis ai giornalisti dopo la partita, secondo il New York Post. “Non vuoi mai che arrivi a quel punto come 17 anni fa.” In seguito, James ha rifiutato di parlare con i media dell’incidente, ma ha allungato un ramoscello d’ulivo.

I due giocatori avranno manzo in corso?

Il colpo di rovescio di LeBron James e la risposta infuriata di Isaiah Stewart hanno portato i pronostici a discutere se uno dei due giocatori avesse agito in modo appropriato. Anthony Davis è stato veloce nel difendere il suo compagno di squadra. “Tutti nella lega sanno che LeBron non è un ragazzo sporco”, ha detto alla stampa, secondo il New York Post. “Non appena l’ha fatto, si è guardato indietro e gli ha detto: ‘Colpa mia’”, ha aggiunto Davis. Stephen A. Smith di ESPN ha convenuto che James non era un giocatore sporco. “Ma questo non significa che il gioco non fosse sporco”, ha detto Smith su “First Take” la mattina dopo l’incidente. Smith credeva che James avrebbe dovuto affrontare una sospensione per il colpo, e così Stewart per la sua reazione violenta.

Per molti fan occasionali, vedere Stewart alla carica di James è stata la loro introduzione al grande uomo dei Detroit Pistons, ma quel momento acceso era fuori dal personaggio. “Stewart non è il maniaco che vedevi in ​​giro in televisione”, ha scritto James Edwards III di The Athletic. “In realtà è tutto ciò che vuoi in un giocatore di basket e, a detta di tutti, in un uomo”, ha aggiunto lo scrittore.

Una volta che la polvere si è calmata sul campo, James era ansioso di fare ammenda con Stewart. “Mi è stato detto che LeBron James ha cercato di rintracciare il numero di Isaiah Stewart dopo la partita per scusarsi di nuovo e fargli sapere che è stato un successo involontario”, ha riferito Shams Charania su “The Pat McAfee Show”. sebbene il Scommesse sportive Bovada aveva James favorito se i due decidessero di sistemare il loro manzo con un incontro di boxe.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui