Quando si parla di battute d’arresto e sfide durante le riprese, nessun film attuale ricorda queste cose più di “Don’t Worry Darling”. Le riprese del thriller horror diretto da Olivia Wilde (e co-protagonista) sono iniziate nell’ottobre 2020, per Glamour, quando la pandemia di COVID-19 ha ancora turbato molte riprese cinematografiche. Shia LaBeouf, originariamente scritturata nel film, ha affermato di aver lasciato la produzione, citando la mancanza di tempo per le prove con i compagni del cast. Questo, ovviamente, contraddiceva la posizione di Wilde secondo cui era stato lasciato andare: alla fine fu sostituito da Harry Styles come marito del personaggio di Florence Pugh.

Negli ultimi mesi sono emerse ulteriori notizie di conflitti sul set tra il cast, inclusa l’accusa di Wilde secondo cui LaBeouf l’ha costretta a scegliere tra lui e Pugh. Come disse Wilde a Stephen Colbert, “Quando mi ha dato l’ultimatum, sai, lui o Firenze, ho scelto Firenze”. Tutto diventa confuso e, francamente, da capogiro dopo un po’, soprattutto considerando che Pugh e Wilde presumibilmente hanno la loro faida in corso. Da luglio, sul web sono circolate voci secondo cui Pugh era tutt’altro che soddisfatto del PDA sul set di Wilde e Styles, che secondo quanto riferito sarebbe culminato in una “partita urlante” tra Pugh e Wilde un giorno, secondo HuffPost.

E come dimenticare lo spit-gate, il presunto imprevisto attacco alla saliva di Chris Pine da parte di Styles alla Mostra del Cinema di Venezia? Sì, sembra che il treno delle preoccupazioni non smetterà mai di sbuffare per “Don’t Worry Darling”, anche dopo il suo rilascio. Tuttavia, ci sono state delle buone notizie: qualcuno ha finalmente segnalato un problema non divisivo sorto durante le riprese del film.

scioccante! Non è stato facile far sembrare indesiderabile Harry Styles

Senza rovinare i colpi di scena per “Don’t Worry Darling”, diciamo solo che il personaggio di Harry Styles non sembra sempre il professionista ben pettinato e disinvolto visto nel trailer del film. Infatti, per interpretare il ruolo di Jack Chambers, la pop star mondiale ha dovuto sottoporsi a un “make-under”, che ha presentato a Jaime Leigh McIntosh, il capo del reparto capelli, una sfida unica. Spiegando a Variety che il suo obiettivo era quello di rendere i capelli di Styles “lisci e più privi di vita”, McIntosh si è lamentata: “Cazzo non potrei. I capelli di Harry sono così pieni di volume”.

Provando di tutto, compresi i ferri da stiro, McIntosh ha invece optato per una parrucca “lunga e arruffata”. “Si trattava di trovare quell’equilibrio e una linea sottile per spingerlo in una direzione diversa, ma non così lontano”, ha detto McIntosh. Oltre a Styles che indossa i capelli unti, ha anche passato due ore di trucco per effetti speciali per alcune scene che richiedevano a Jack di avere gravi cicatrici da acne.

Mentre Styles ha sicuramente ciocche invidiose nella vita reale, la sua pelle era apparentemente una volta macchiata come quella del suo personaggio, al punto che ha persino provato i trattamenti per il viso con cacca di uccelli. Nel 2014, il Daily Mail ha riferito che Styles è stato sottoposto a trattamenti da $ 200 a pop per la sua acne che utilizzavano, sì, escrementi di usignolo. La cantante di “As It Was” deve aver sentito la buona parola da Victoria Beckham e Tom Cruise, che secondo quanto riferito sono entrambi devoti di questo viso unico. Ehi, la sua pelle sembra piuttosto liscia ai nostri occhi ora!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui