La società di produzione dietro lo sfortunato film “Rust” sta ancora risentendo della tragedia che ha visto la direttrice della fotografia Halyna Hutchins perdere la vita e il regista Joel Souza ferito in un incidente che ha coinvolto Alec Baldwin e una pistola di scena nell’ottobre 2021.

?s=109370″>

C’è stata qualche contesa su ciò che è realmente accaduto sul set, anche se Baldwin ha negato la responsabilità per la morte di Hutchins dopo essere stato coinvolto in cause legali per l’orribile incidente. “Questo è un raro caso in cui il sistema si è rotto e qualcuno dovrebbe essere ritenuto legalmente colpevole per le tragiche conseguenze”, ha affermato Luke Nikas, l’avvocato di Baldwin, in un deposito legale ottenuto da Deadline, che descriveva anche la versione degli eventi di Baldwin. È stato anche affermato che a Baldwin è stato chiesto di raccogliere la pistola dalla stessa Hutchins, ma si ritiene che un vero proiettile sia entrato nella pistola di scena, secondo People.

Baldwin ha affrontato l’incidente alcune volte da quel tragico giorno, incluso emozionarsi nel dicembre 2021 durante un’apparizione cruda su “ABC News”. Quindi, ha affermato che “avrebbe fatto di tutto per annullare quello che è successo” mentre si è aperto su quello che è successo, ma ora è il turno della società di produzione di affrontarne le conseguenze.

Multa per la ruggine

La società di produzione di “Rust”, la Rust Movie Productions LLC, è stata colpita con una multa piuttosto pesante dall’Ufficio per la salute e la sicurezza sul lavoro del New Mexico. Rilasciato il 20 aprile, la società dovrà sborsare oltre $ 136.000 dopo che è stato condotto un rapporto sulle misure di salute e sicurezza della produzione e ha riscontrato diversi difetti, secondo Entertainment Tonight, dichiarando che la società non stava seguendo adeguatamente gli standard dell’industria cinematografica nazionale quando si tratta di usare armi da fuoco.

L’avvocato per lesioni personali di Los Angeles Miguel Custodio, co-fondatore di Custodio e Dubey LLP, ha parlato della multa, scrivendo in un commento ottenuto da Nicki Swift: “Sembra che le carte siano contro Rust Movie Productions, Baldwin e potenzialmente altri dirigenti produttori. Questa indagine conferma ciò che abbiamo sentito in precedenza sul set di Rust: che era nel caos e che non c’erano quasi salvaguardie per quanto riguarda la sicurezza delle armi”. Ha aggiunto: “Quando c’è un’agenzia governativa completamente separata che ha stabilito che questa società di produzione è stata negligente per quanto riguarda i loro protocolli di sicurezza, è più facile per i querelanti guadagnare terreno nelle loro cause e per il procuratore distrettuale giustificare accuse penali”.

Custodio ha anche condiviso che la decisione del segretario di gabinetto per l’ambiente James Kenney di multare la società l’importo massimo che potrebbe mostrare quanto sia grave la situazione, osservando: “Kenney ha affermato che le accuse penali non sono fuori discussione, il che dovrebbe incutere timore nel coordinatore della sicurezza David Halls e lasciare Alec Baldwin tremante con i suoi stivali da cowboy”. Guarda questo spazio…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui