I Billboard Music Awards del 2020 sono stati un affare abbastanza discreto. Come per tutti gli spettacoli di premiazione che si sono svolti nell’anno colpito dalla pandemia, la presentazione è stata filmata senza pubblico e senza molti partecipanti. Anche se artisti come Garth Brooks e Alicia Keys si sono presentati e hanno dato spettacoli energici, una delle sorprese della serata è arrivata da Doja Cat, che ha eseguito un medley delle sue canzoni “Juicy”, “Say So” e “Like That”. E se Doja Cat ha intenzione di fare una cosa in uno spettacolo di premiazione, darà una produzione con la “P” maiuscola.

La performance di Doja Cat ha illuminato Twitter, con un utente la scrittura, “Lei sinceramente non manca MAI” e un altro chiamandola la “MIGLIORE PERFORMANCE STASERA”. Non è difficile capire perché l’artista abbia affascinato i social media: Doja è arrivata con ballerini, un set intricato e costumi impressionanti. Gli elementi, tuttavia, non erano solo frutto dell’ingegno di Doja Cat e del suo team, ma un cenno a un certo film vincitore di un Oscar.

Doja Cat ha canalizzato ‘Chicago’ ai Billboard Awards 2020

Doja Cat lo ha riportato a Broadway con la sua performance ai Billboard Music Awards, incanalando il musical trasformato in film, Chicago. La prima canzone di Doja, “Juicy”, faceva riferimento specificamente al set e ai costumi della canzone “Roxie” del film del 2002 sulle donne assassine nella Chicago degli anni ’20. L’artista ha dato la sua migliore interpretazione di Renée Zellweger, offrendo un riff sull’iconico monologo della canzone che riflette sul ritrovato successo e notorietà del personaggio. Un bel parallelo in un anno che ha visto la carriera di Doja salire alle stelle.

Doja Cat ha continuato a canalizzare il film (e il musical) con le sue due canzoni successive – prendendo in prestito alcune delle famose coreografie di Bob Fosse per “All That Jazz”, eseguita da Catherine Zeta-Jones nel film, per il suo successo su TikTok, “Say So. ” Naturalmente, ha eseguito anche la coreografia di TikTok, con un piccolo aggiornamento – o dovremmo dire “ritorno al passato” – agli anni ’20. Doja è entrata in un po ‘del Charleston, la mania del ballo che avrebbe sicuramente dominato TikTok se fosse esistito un secolo fa, con alcune corna oscillanti per accentuare. In un anno in cui gli spettacoli di premiazione a volte possono sembrare goffi a causa delle linee guida di distanziamento sociale, Doja Cat ha portato alcuni minuti di buon vecchio showbiz. Ragazzi del teatro in tutto il paese, rallegratevi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui