L’attore Ezra Miller, forse meglio conosciuto per la sua interpretazione di “The Flash” nella serie di film “Justice League”, non è estraneo ai riflettori. Nel 2008, Miller ha ottenuto il suo primo ruolo da protagonista in “Afterschool”, e il resto è stato semplicemente storia per il talentuoso attore. “È stata una grande esperienza cinematografica a causa di quanto fosse incasinato e come un processo di produzione di film psicotico con bambini piccoli”, hanno raccontato a The Hollywood Reporter nel 2018. “E poi sono stato semplicemente agganciato al cinema”.

Tuttavia, ciò non significa che siano esattamente entusiasti del livello di fama che deriva dal territorio di essere un attore di successo. “Sono clandestino”, hanno dichiarato durante un’intervista con British GQ nel 2020. “La gente non mi capisce. Non ho intenzione che lo facciano, giusto? Voglio una certa confusione e mi sento a mio agio nel condividerla. Io ho progetti che nemmeno un’anima, anche nelle mie sfere più vicine, conosce. Voglio dire, racconto storie in molti modi; sto facendo molti tipi di lavoro diversi contemporaneamente. Sono tutti correlati. Alcuni di loro usano la mia immagine pubblica, alcuni di loro no. La mia prerogativa è il servizio. Sono qui per fare ciò che posso per tutti quelli per cui posso farlo”, hanno continuato.

Purtroppo, sembra che il nome di Miller sia ancora una volta arrivato esattamente sulla punta delle lingue ovunque, anche se per una ragione molto diversa.

Ezra Miller è stato arrestato per condotta disordinata

La star di “The Flash” Ezra Miller è stata arrestata per essere disordinata.

Come riportato da The Wrap, l’attore è stato accusato di condotta disordinata e molestie dopo un presunto sfogo in un bar karaoke nello stato di Aloha. “Domenica 27 marzo, alle 23:30, gli agenti di pattuglia di South Hilo hanno risposto alla denuncia di un cliente disordinato in un bar di Silva Street. Nel corso delle indagini, la polizia ha stabilito che l’uomo, in seguito identificato come Ezra Miller , si è agitato mentre gli avventori del bar hanno iniziato a cantare al karaoke”, hanno detto i funzionari della polizia locale all’agenzia di stampa. “Miller ha iniziato a urlare oscenità e a un certo punto ha afferrato il microfono di una donna di 23 anni che cantava karaoke (reato di condotta scorretta) e in seguito si è lanciato contro un uomo di 32 anni che giocava a freccette (reato di molestia). Il proprietario del bar ha chiesto a Miller calmarsi più volte inutilmente”. È stato riferito che la cauzione di Miller è stata fissata a $ 500 e successivamente sono stati rilasciati.

Sfortunatamente, questo non è il primo contatto di Miller con la legge… o un’accusa di condotta disordinata. Come riportato dal New York Magazine, Miller è stato arrestato per possesso di marijuana durante le riprese del film drammatico del 2012 “The Perks of Being A Wallflower”. Tuttavia, Miller ha affermato che se la sono cavata facilmente a causa di un “gentile magistrato” che ha schiaffeggiato il loro proverbiale polso con due miseri conteggi di condotta disordinata e “una lunga conferenza sulla mia influenza sulle giovani comparse del nostro film, una delle quali in seguito ha si è rivelata sua figlia”. Yikes.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui