Questo articolo fa riferimento a problemi di salute mentale.

L’attore Jet Li, il cui vero nome è Li Lianjie, è uno degli attori cinesi più riconosciuti e celebrati che siano mai entrati nel mainstream dell’intrattenimento americano. Li è entrata in scena con l’epico film ricco d’azione “C’era una volta in Cina” ed è noto per opere come “Romeo Must Die”, “Fearless”, “Hero” e “Mulan”. Avendo vissuto l’estrema povertà durante la sua infanzia, questa talentuosa star delle arti marziali con una carriera che dura da diversi decenni è arrivata a valere ben 250 milioni di dollari, a partire dal 2022. La sua carriera va oltre il cinema poiché Li è anche noto per cause umanitarie a lui care. Mentre il mondo lo conosce per il suo incredibile lavoro acrobatico, la maestria del wushu, i principali film e la filantropia, quattro persone lo conoscono semplicemente come “papà”.

Li è un padre di famiglia sposato due volte e l’orgoglioso padre di quattro donne incredibili. Mentre le sue figlie maggiori sono volate per sempre sotto il radar, vivendo le loro vite lontano dagli occhi del pubblico, i figli più piccoli di Li stanno diventando nomi e volti familiari, spiegando le ali e volando in volo da soli. Sono donne istruite e ambiziose che renderebbero qualsiasi papà orgoglioso come un pugno. Le verità non raccontate delle figlie di Jet Li, Jane e Jana Li, non rimarranno nascoste a lungo finché queste bellezze luminose erano destinate a brillare.

Quattro figlie da due matrimoni

L’attore Jet Li ha quattro figlie provenienti da due sindacati separati. Le ragazze più grandi di Li, Si Li e Taimi Li, erano il prodotto del matrimonio di tre anni di Li con l’attore cinese Huang Qiuyan. Per Today, l’ex coppia si è incontrata come studenti di Wushu che studiavano alla Beijing Shichahai Sports School. Dopo essersi trasferita negli Stati Uniti per elevare ed espandere la carriera di Li, la coppia ha preso strade separate, principalmente perché Li si era innamorato della sua co-protagonista Nina Li Chi durante le riprese di “Dragon Fight”. Parlando della loro relazione con Mingpao (tramite Yahoo), Li ha ricordato: “Quando ero giovane, c’era una ragazza che mi amava e pensavo di amarla anche io. Ma dopo aver incontrato Nina, sapevo per certo che era amore, tale amore che avrei abbandonato la fama e la fortuna per lei e morire per lei. Ogni giorno è pieno di passione.”

La coppia si è sposata e ha accolto insieme due figlie. Jane Li è nata nel 2000 e sua sorella Jada Li ha radunato la banda di ragazze nel 2002. Le sue dame più piccole ora sono diventate donne, e mentre la carriera di Li è agli sgoccioli, i suoi figli più piccoli stanno entrando nell’età adulta come i capi che erano. nato per essere.

La loro educazione non era uno scherzo

Molti genitori iniziano presto il percorso educativo dei loro figli, ma rompere i libri mentre il tuo bambino ha ancora i pannolini? Questo è un po’ troppo per gli standard genitoriali normativi. Per Today, la seconda moglie di Jet Li e madre della sua terza e quarta figlia, Nina Li Chi, ha assunto uno specialista dell’apprendimento precoce per portare i suoi figli tra i primi della loro classe rispettivamente a sei e nove mesi di età.

A seguito di un rapido salto accademico, il padre delle ragazze ha rinunciato alla cittadinanza americana per diventare cittadino di Singapore. In questo modo, le sue figlie avrebbero potuto ricevere un’istruzione lì invece che in America. Il famoso attore ha spiegato la sua mossa a un intervistatore allo Shanghai International Film Festival (tramite Asia One), dicendo di aver esaminato i sistemi educativi di pochi altri paesi, compresi quelli di Australia e Svizzera, ma alla fine è andato con Singapore. Prendere la decisione significava che le ragazze potevano ottenere la massima qualità di istruzione mentre lui poteva trovare lavoro facilmente e senza preoccupazioni.

Dopo circa un decennio di studi a Singapore, Jane Li è tornata negli Stati Uniti mettendo gli occhi sul meglio del meglio per i suoi studi universitari. Per Lianhe Wanbao, Jane è stata accettata a Yale e Princeton prima di scegliere l’Università di Harvard per conseguire un Bachelor of Arts. La figlia più piccola, Jade Li, non era da meno e ha continuato a studiare alla Phillips Academy, una delle migliori scuole superiori del paese.

Jane Li è stata invitata a Les Bal des Débutantes

La terza figlia di Jet Li, Jane, è intelligente come una frusta, la figlia di un importante intrattenitore mondiale, e una deficiente totale. Secondo The Straits Times, quando aveva 19 anni, l’ex allume di Harvard ha ricevuto un invito prestigioso come nessun altro quando le è stato chiesto di partecipare a Les Bal des Débutantes insieme ad altre 19 fortunate giovani donne. L’evento è senza dubbio il ballo delle debuttanti di più alto profilo al mondo, attirando esclusivamente giovani donne i cui genitori sono i più elitari nei rispettivi campi dell’intrattenimento, degli affari o della politica.

Rinomato come uno degli eventi più caldi del pianeta, Les Bal des Débutantes offre opportunità di raccolta fondi e networking e un’opportunità per giovani prestigiosi di vestirsi con abiti couture unici delle case di moda più stimate. Per Tatler, Jane ha onorato l’edizione 2019 dell’evento annuale indossando un abito Dior cremisi con scollo quadrato e mantello. Era in una compagnia stimata poiché la lista degli inviti di Les Bal des Débutantes quell’anno includeva Shanaya Kapoor, figlia del famoso attore e produttore di Bollywood Sanjay Kapoor, Kayla Rockefeller dell’iconica famiglia americana Rockefeller e la principessa Maria Carolina di Bourbon-Two Sicilies.

Come riportato da Mothership, Jane aveva un programma accatastato al momento dell’evento. Oltre a ottenere il massimo dei voti, aveva anche assunto la posizione di presidente di sensibilizzazione della Harvard-Radcliffe Asian-American Association e aveva fatto parte del consiglio del Comitato sociale del primo anno ad Harvard.

Un’esperienza di pre-morte ha portato alla filantropia

Avrebbe potuto essere una scena intensa tratta da uno dei tanti thriller d’azione di suo padre, ma non lo era. Nel 2004, Jane Li era in vacanza con la sua famosa famiglia alle Maldive quando ha vissuto un terribile disastro naturale e un’esperienza di pre-morte. Quando Jane e sua sorella Jada erano ancora bambine, il padre Jet Li e la tata di famiglia stavano nuotando con loro quando uno tsunami ha devastato il paesaggio. Jane, di quattro anni, è stata quasi trascinata in mare, ma il suo eroico padre le ha salvato la vita, tirandola sulle sue spalle e tenendola la testa fuori dall’acqua. Jada, nel frattempo, è stata salvata dalla tata. Dell’esperienza di pre-morte, Jane ha detto al South China Morning Post: “Ricordo che avevo l’acqua fino agli occhi e ho pensato: ‘Ecco fatto, morirò.’ Sono stato sommerso per cinque o dieci secondi”.

La famiglia è sopravvissuta e l’esperienza di pre-morte ha plasmato tutto il loro futuro. Dopo aver sperimentato la potenziale perdita della sua famiglia, Jet ha fondato One Foundation, un’organizzazione che le sue due figlie avrebbero sostenuto. Secondo The Straits Times, Jane ha dedicato parte del suo tempo a sostenere il funzionamento interno dell’ente di beneficenza, oltre a fare tirocini presso le Nazioni Unite e sostenere la consapevolezza e le questioni specifiche delle sue radici asiatiche. Nel frattempo, Jada ha anche prestato il suo tempo e le sue energie alla One Foundation, partecipando anche a conferenze di filantropia con suo padre e facendo volontariato presso il Centro di riabilitazione per bambini con problemi di udito nella Cina settentrionale, per 8 giorni.

Jada Li è una sostenitrice della salute mentale

Milioni di persone in tutto il mondo soffrono di ansia e depressione. Indipendentemente dalla tua ricchezza e dal tuo status, la malattia mentale non discrimina, un fatto che la figlia più piccola di Jet Li, Jada Li, conosce fin troppo bene. Avendo sperimentato lei stessa sia l’ansia che la depressione, usa la sua piattaforma di social media per far sapere agli altri che non sono soli quando si tratta di convivere con condizioni di salute mentale.

Durante la pandemia di COVID-19, Jada Li ha visto peggiorare la sua salute mentale. Invece di tenerlo nascosto, ha parlato delle sue esperienze con i suoi seguaci. Condividendo una serie di selfie spensierati su Instagram, ha condiviso la propria storia di salute mentale mentre rivelava di aver subito una ricaduta. “Voglio usare questo spazio per farvi sapere che se state vivendo qualcosa di simile, non siete soli”, ha scritto nella didascalia. “Problemi mentali come l’ansia da COVID-19 sono reali e validi”. Ha continuato, ricordando ai suoi follower di cercare risorse e siti di aiuto per il supporto e per controllare i propri cari. Offrendo speranza agli altri, ha aggiunto: “Credo nella tua forza e nella tua capacità di superare tutto questo”.

Da giovane che nutre problemi di salute mentale, di certo non è sola. Giovani celebrità come Ariana Grande, Lili Reinhart, Camilla Cabello e Hailey Bieber sono state tutte aperte nell’affrontare i sintomi di ansia e depressione e hanno aumentato la consapevolezza dei problemi di salute mentale nel processo.

Se tu o qualcuno che conosci avete bisogno di aiuto con la salute mentale, contatta il Linea di testo di crisi scrivendo a HOME al 741741, chiama il Alleanza nazionale sulle malattie mentali linea di assistenza al numero 1-800-950-NAMI (6264), o visitare il Sito web dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale.

Jet Li ha creato Mulan per Jada

Le cose che i papà fanno per le loro bambine. Jet Li aveva fatto un passo indietro da Hollywood per oltre un decennio quando gli è stato chiesto di recitare nella versione live-action di “Mulan”. Inizialmente non era entusiasta della prospettiva fino a quando sua figlia di 15 anni, Jada Li, gli fece tre domande. In un’intervista con Extra Butter, Jet ha spiegato che suo figlio più piccolo gli ha fatto fare una pausa, riflettere e infine accettare di apparire nel film.

In primo luogo, Jada ha chiesto se suo padre fosse orgoglioso di promuovere la cultura cinese e se questo progetto promuovesse le loro convinzioni condivise. Ovviamente ha risposto di sì. In secondo luogo, ha chiesto se aveva bisogno dei soldi. No, ha risposto. Infine, giovane e saggia oltre i suoi anni, Jada ha chiesto al suo famoso padre se avrebbe fatto il film per lei – non poteva dire di no.

Anche se accettare il film è stato facile grazie a suo figlio, il processo di ripresa si è rivelato molto più difficile per il professionista esperto. Per Yahoo! Nella vita, Jet ha lottato con i costumi pesanti e inadatti e i dialoghi richiesti per il ruolo. “Realizzare film in lingua inglese non è facile per me. Sono molto pigro nell’imparare l’inglese. Beh, qualsiasi lingua straniera. Ecco perché ho apprezzato il mio insegnante di dialoghi, che ha lavorato con me per aiutarmi con le mie battute”, ha detto spiegato. Alla fine, la leggenda delle arti marziali ha contribuito con il suo genio a un film di cui lui e sua figlia potrebbero essere orgogliosi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui