Il polpettone è morto. Facebook dell’iconico cantante ha annunciato la tragica notizia il 20 gennaio, confermando che la star 74enne è morta quella sera ed era circondata dai suoi cari, sua moglie Deborah, le sue due figlie, Pearl e Amanda, e amici intimi. Si pensa che la dichiarazione sia stata rilasciata dal suo team, che ha scritto che i loro “cuori sono spezzati”.

?s=109370″>

La dichiarazione ha anche fatto più luce sulla sua sbalorditiva carriera, che per la prima volta lo ha visto sembrare un successo negli anni ’70. Ha notato che ha venduto 100 milioni di album e ha recitato in alcuni film enormi, tra cui “Fight Club” e “The Rocky Horror Picture Show”. Ha avuto anche una miriade di successi iconici, tra cui “Bat Out of Hell” e “I’d Do Anything for Love (But I Won’t Do That)”. Ha pubblicato il suo ultimo album nel 2016.

“Sappiamo quanto ha significato per così tanti di voi e apprezziamo davvero tutto l’amore e il supporto mentre attraversiamo questo periodo di dolore per la perdita di un artista così stimolante e di un uomo bellissimo”, ha continuato il messaggio straziante. Hanno anche chiesto “comprensione” e “privacy” mentre affrontano la tragica perdita, firmando: “Dal suo cuore alle tue anime… non smettere mai di dondolare!”

Una causa di morte per Meat Loaf – che ha avuto problemi di salute nel corso degli anni – non è stata confermata nella dichiarazione, anche se TMZ ha citato fonti che hanno affermato che è morto per COVID-19. L’outlet ha affermato che aveva cancellato una cena di lavoro pochi giorni prima dopo che, secondo quanto riferito, si sarebbe “gravemente ammalato”.

Omaggio al polpettone

I social media sono stati inondati di tributi a Meat Loaf – che ha lanciato l’idea del suo reality show sulla relazione nel 2021 – nelle ore successive alla sua morte, con l’impatto della star sul mondo dello spettacolo che è diventato immediatamente evidente.

L’ex giudice di “America’s Got Talent” Piers Morgan è stato uno dei primi a rendergli omaggio, continuando a scrivere Twitter che Meat Loaf era “Uno dei grandi personaggi di tutti i tempi della musica rock il cui album iconico seminale Bat Out Of Hell è uno dei dischi più venduti della storia”. Ha continuato descrivendolo come “un camaleonte meravigliosamente talentuoso, appariscente, divertente, oltraggioso e ribelle”, definendo la sua morte “triste notizie”.

“RIP Meatloaf. Amore e preghiere a tutta la sua famiglia e agli amici intimi”, Boy George twittatoricordando un tempo il rocker “una volta girato [him] a testa in giù in un ristorante cinese.” Anche Cher ha reso omaggio Twitterscrivendo: “Mi sono divertito così tanto con il polpettone quando abbiamo fatto ‘Dead Ringer’. Sono molto dispiaciuto per la sua famiglia, i suoi amici e i suoi fan.”

Stephen Fry era un’altra star che condivideva i ricordi del defunto musicista e attore. Ha condiviso una clip di entrambi su “Saturday Night Live” negli anni ’80 e ha scritto Twitter“Spero che il paradiso sia come te lo ricordi dalla luce del cruscotto, Meat Loaf. Mi sono divertito a eseguire uno sketch con lui il “Sabato [Night] Vivere nel lontano secolo scorso”.

I nostri pensieri sono con i cari e i fan di Meat Loaf in un momento così tragico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui