L’acclamato attore Peter Scolari è morto il 22 ottobre a 66 anni, due anni dopo la diagnosi di cancro, secondo quanto riportato da Deadline. Scolari lascia la moglie, Tracy Shayne, e quattro figli, due dei quali avuti dalla prima moglie, la defunta attrice Cathy Trien.

Mentre il pubblico più giovane può riconoscere Scolari come il padre di Hannah in “Girls” della HBO – per il quale ha vinto un Emmy – o il vescovo Thomas Marx in “Evil” della CBS, è forse meglio conosciuto per i suoi ruoli nelle sitcom degli anni ’80 “Newhart” e “Amici del cuore”. È stato “Bosom Buddies” a dare il via alla carriera di Scolari e del suo co-protagonista Tom Hanks, secondo Variety. Nello spettacolo, Scolari e Hanks interpretano due uomini che si vestono da travestimento in modo da poter vivere in un hotel per donne a prezzi accessibili. Sebbene lo spettacolo sia durato solo due stagioni, è stato l’inizio di una fruttuosa relazione tra le sue stelle. Scolari ha fatto un cameo nel film di Hanks del 1996 “Quella cosa che fai!” e i due sono apparsi insieme a Broadway nel 2013 in “Lucky Guy” di Nora Ephron.

Scolari ha parlato della sua amicizia con Hanks nel 2013 su “Where Are They Now” di OWN. Al matrimonio di Scolari, Hanks ha fatto un brindisi alla coppia di sposini. Scolari si aspettava che l’amico lo prendesse in giro, invece è stato travolto dall’emozione. “In realtà ha detto: ‘Dovremmo essere tutti un po’ più simili a lui perché non smette mai di provarci. Non si arrende’”, ha rivelato Scolari. “Non riesco a pensare a quello che ho fatto nella mia vita per meritare questo tipo di affetto”.

Naturalmente, Scolari non era solo adorato da Hanks, molti altri si stanno riprendendo da questa perdita.

Peter Scolari è ricordato per la sua abilità comica

I tributi a Peter Scolari si sono rapidamente riversati sui social media. Il critico televisivo Alan Sepinwall lo ha chiamato “[a] benvenuta presenza acerbo in tutto ciò che è apparso in …” su Twitter. Sepinwall ha anche notato l’impatto di Scolari sullo spettacolo “Newhart”. “L’arrivo di Scolari a Newhart ha contribuito a trasformare quello spettacolo e a dargli un’identità dopo una prima stagione accidentata”, ha twittato, notando anche come l’attore e Julia Duffy “erano una fantastica squadra comica”.

Anche molti degli ex colleghi di Scolari hanno elogiato il suo talento comico. Il co-creatore di “Evil” Robert King chiamato Scolari “uno degli attori più divertenti – subdolamente divertenti – con cui abbiamo lavorato”. Ha continuato, “Ha sempre preso una scena del nulla e ha trovato diversi modi per distorcerlo … È stato semplicemente meraviglioso”. King ha continuato a lodare il defunto attore in un altro tweet. “Guardare i quotidiani di Peter Scolari è stata un’emozione perché ha sempre trovato nuove strade da percorrere”, ha scritto. “Ha plasmato gli alti e bassi di una scena, ma sempre alla ricerca dell’effetto comico… Questa è una vera perdita”. Harvey Fierstein twittato, “Non c’era un uomo più dolce sul pianeta.”

Scolari era appassionato del suo lavoro tanto quanto i fan lo erano per lui. Su come è entrato nel business, ha detto al Toronto Star nel 2008, “Ho fatto una scena, ho riso, sono uscito dal palco e poi bam! Ho avuto un’esperienza a luci bianche”. Ha aggiunto: “Questo è tutto, ho pensato. Questo è quello che voglio fare nella mia vita. Diventerò un attore”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui