Melissa Yandell Smith, che ha recitato una delle battute più toccanti nel film candidato all’Oscar “Nomadland”, è morta all’età di 64 anni. La Smith ha recitato solo in un film, al fianco di Frances McDormand, ma ha avuto un “impatto” sul teatro e sulla recitazione. studenti mentre lavorava come insegnante. Negli ultimi 25 anni, Smith è stata direttrice del Conservatorio presso il prestigioso American Conservatory Theatre di San Francisco, dove ha “ridisegnato, rinvigorito e mantenuto il programma di Master of Fine Arts ai massimi livelli”, secondo il New York Times. L’ACT ha annunciato la sua morte in un comunicato stampa il 23 settembre, dicendo che Smith “ci mancherà molto”.

“È con grande dolore che condividiamo che Melissa Smith, direttrice di lunga data del Conservatorio, è morta il 7 settembre 2021”, ha iniziato la dichiarazione. “L’impatto di Melissa su ACT e sul teatro americano è immenso. Tanti sono stati toccati dal suo talento, generosità, intelletto, grazia e meraviglioso senso dell’umorismo. Ci mancherà molto”. Mentre l’ACT non ha confermato una causa di morte, il Times ha scritto in un necrologio che è morta di cancro al colon “nella sua casa di San Francisco circondata da suo marito, figlio, fratelli e amici”. La pubblicazione non solo affermava che il programma ACT Master of Arts, sotto la sua guida, era “riconosciuto a livello internazionale”, ma che Smith aveva una “passione” e una “profonda devozione” per il suo mestiere.

Melissa Yandell Smith e Frances McDormand hanno sviluppato la loro “amicizia per tutta la vita” al college

Melissa Yandell Smith potrebbe aver interpretato un personaggio immaginario in “Nomadland”, ma i valori di Dolly rispecchiavano quasi i suoi. Il New York Times ha affermato che Smith aveva un “magico dono della percezione”, che consentiva ai suoi studenti di sentirsi “visti”. In una scena particolarmente commovente con sua sorella sullo schermo Frances McDormand in “Nomadland”, Smith fa eco simbolicamente a quel sentimento. Come Dolly, ha detto: “Potevi vedermi quando mi nascondevo da tutti gli altri. A volte potevi vedermi prima che io vedessi me stessa. Ne avevo bisogno nella mia vita”.

Smith è nata a Louisville, Kentucky e si è laureata alla Yale University nel 1979, dove ha incontrato suo marito, l’attore Warren David Keith e McDormand. Alla Yale School of Drama, Smith ha stretto amicizia con McDormand e ha anche recitato con Glenn Close in una produzione di Yale. Nonostante i diversi percorsi di carriera di Smith e McDormand, Deadline afferma che la coppia ha continuato una “amicizia per tutta la vita”. Prima del suo incarico all’American Conservatory Theatre nel 1995, Smith ha anche insegnato all’Honolulu Youth Theatre, al SUNY Purchase Youth Theatre di New York ea Princeton. Ha avuto anche alcuni stint in Italia presso il Campus La Pietra della New York University a Firenze, Italia, e al Primo del Teatro a San Miniato, Italia. Mentre il suo ruolo di Dolly in “Nomadland” di Chloe Zhao è stato il suo unico film, ha dimostrato la sua perseveranza e passione mentre lo filmava nonostante la sua “salute in declino”, secondo The Times. McDormand deve ancora offrire pubblicamente le sue condoglianze.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui