L’Università del Kansas ha annunciato che John Hadl, la leggenda del calcio che un tempo giocava per i San Diego Chargers, è morto mercoledì. Aveva 82 anni. Una causa di morte deve ancora essere segnalata. Hadl ha frequentato l’Università del Kansas alla fine degli anni ’50 e ha giocato come star halfback prima di passare alla posizione di quarterback. “A metà campo, avrei potuto farcela per due, tre anni, forse”, ha detto al San Diego Union-Tribune a proposito del crossover in un’intervista del 1994 (tramite Il New York Times). Ha aggiunto: “Al quarterback, puoi giocare a lungo se ce la fai, ed è quello che è successo”.

L’atleta è stato responsabile di gran parte del successo della squadra e ha persino stabilito un record universitario per “il punt più lungo (94 yard, che è ancora valido) e il ritorno di intercettazione più lungo (98 yard, che è rimasto fino al 2007)”, secondo il comunicato stampa . Dopo la sua impressionante corsa a scuola, Hadl ha giocato per i Chargers dopo essere stato arruolato nel 1962 ed è rimasto con la squadra per più di un decennio, per Sports Illustrated. Ha poi preso il suo potere da star e ha giocato per Los Angeles Rams, Green Bay Packers e Houston Oilers prima di ritirarsi ufficialmente nel 1977.

Sebbene Hadl abbia appeso la maglia al chiodo, la sua carriera sportiva non si è fermata dopo aver lasciato il campo. In effetti, è stato in grado di creare un’altra eredità per se stesso, ma questa volta come allenatore iconico.

I fan reagiscono alla notizia della morte di John Hadl

John Hadl – che purtroppo si è unito alla crescente lista di celebrità morte nel 2022 – è tornato all’Università del Kansas per lavorare come assistente allenatore prima di assumere il ruolo di amministratore e direttore associato di atletica leggera. “È molto divertente”, ha detto durante un’intervista per CBS 8 San Diego. “Vedo molti dei miei vecchi amici con cui ho giocato, giocato contro tutti i nostri alunni e sai in diverse città del paese”, ha continuato. “È davvero un buon affare.” La stella del calcio ha servito la sua posizione per più di 30 anni prima di ritirarsi nel 2018.

Mentre la famiglia di Hadl piange la sua perdita, anche i fan piangono per la sua tragica morte. “Non importa come lo conoscevi, Hadl era il migliore”, un utente twittato. “Per quanto divertente quanto interessante e di grande talento, Hadl è stato un fantastico ambasciatore per KU”. Un altro fan ha espresso la sua gratitudine per essere stato testimone della grandezza di Hadl. “Grazie per tutto quello che hai fatto per il calcio del Kansas”, ha detto ha scritto. Anche gli ex colleghi dell’atleta sono intervenuti per condividere le loro condoglianze per la defunta leggenda del calcio. “Mi mancherà per sempre il mio amico, John Hadl”, un ex collega commentato. “Era una tale risorsa per KU in ognuno dei suoi ruoli, e sono oltremodo grato di aver lavorato con lui per molti anni”.

Anche se Hadl potrebbe non essere più qui, la sua eredità vivrà per sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui