L’amato attore caratterista Fred Ward, meglio conosciuto per il suo lavoro nei film “The Right Stuff” e “Tremors”, è morto l’8 maggio a 79 anni. Sebbene la causa della sua morte non fosse stata rivelata in quel momento, Ward aveva lasciato istruzioni per i suoi ultimi desideri. “Era il desiderio di Fred Ward che qualsiasi tributo commemorativo fosse reso sotto forma di donazioni al Centro per l’encefalopatia traumatica cronica della Boston University”, ha detto al New York Post un rappresentante dell’attore. Il rappresentante ha aggiunto che l’attore di “Joe Dirt”, il cui ultimo credito IMDb è stato nel 2015, aveva trascorso l’ultima parte della sua vita concentrandosi sulla pittura.

Ward ha avuto una vasta filmografia che includeva apparizioni in “Escape From Alcatraz”, “Southern Comfort”, “Miami Blues” e “The Player”. Sebbene sia stato ricordato per aver interpretato ruoli per lo più minori, le apparizioni sullo schermo di Ward hanno lasciato una grande impronta sui fan. “Fred Ward era solo un attore tosto – sia autenticamente della classe operaia che autenticamente alfabetizzato – che non è mai stato meno che meraviglioso in una vasta gamma di film”, un fan twittato dopo che si è diffusa la notizia della sua morte. “RIP Fred Ward. Elevato ogni film in cui è stato, ma Miami Blues sarà sempre il gold standard”, un altro aggiunto. “Il suo personaggio burbero, con i piedi per terra, da duro, così tanti film fantastici, ho sempre adorato vederlo in qualsiasi cosa”, un fan del cinema ha scritto.

Come evidenziato dalla scelta dei personaggi di Ward, l’attore non aveva paura di correre rischi sia nel film che nella vita reale.

Il lato avventuroso di Fred Ward

Nel 1964, Fred Ward lasciò la scuola di recitazione a New York dopo sei mesi e partì in vari luoghi del paese che includevano tappe in Florida, California, New Orleans e Alaska. “Ero bloccato a Houston, vagando in giro, sperando di salire su qualche nave. Colpire uno sciopero al porto”, ha detto della sua giovinezza avventurosa parlando al Washington Post nel 1990. Ward ha usato quelle esperienze di vita per creare i suoi personaggi.

L’attore ha avuto la possibilità di un ruolo da protagonista nel 1985, ma il film non è andato bene al botteghino. “RIP, Fred Ward, un grande attore caratterista il cui pezzo grosso per lo status di protagonista, Remo Williams: The Adventure Begins, purtroppo ha fallito, ma che ha continuato a recitare in grandi interpretazioni vissute per il resto della sua carriera”, l’editore di Rolling Stone Alan Sepinwall twittato dopo la morte di Ward.

A Ward è stato assegnato ancora una volta un ruolo da protagonista in “Henry & June” degli anni ’90 al fianco di Uma Thurman, dove interpretava il romanziere Henry Miller. Sfortunatamente, al film è stata assegnata una valutazione NC-17, che ne ha danneggiato la fattibilità commerciale. Fedele alla forma, Ward ha preso la valutazione in stride. “Il mio sedere sembrava avere qualcosa a che fare con questo”, ha scherzato al Washington Post in quel momento. Sebbene il film non sia riuscito a produrre notevoli incassi al botteghino, Ward era euforico per l’opportunità. “È stata una parte da sogno per me”, ha aggiunto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui