Nel panorama cinematografico di oggi, Chris Pratt è una delle più grandi star del cinema che ci siano. L’attore nato in Minnesota ha non uno, non due, ma tre franchise di grande successo al suo attivo, oltre a una sfilza di altri ruoli di alto profilo. Ha anche interpretato un personaggio iconico in una sitcom di successo, di lunga durata e amata, ed è ora uno dei protagonisti più richiesti. Non molti attori si avvicinano nemmeno a questo status.

Tutto questo successo non è arrivato dall’oggi al domani, e Pratt ha fatto lo yo-yo per vincere certi ruoli. Iniziando come un adorabile e pasticcione, Pratt alla fine ha dimostrato il suo coraggio e ha mostrato la sua gamma in ruoli drammatici, passando dal piccolo schermo ai grandi successi.

La mamma di Pratt lavorava in un supermercato mentre suo padre ristrutturava le case. La famiglia si trasferì a Lake Stevens, Washington, quando Pratt aveva 7 anni, e lui divenne un atleta nella squadra di wrestling del liceo. Quando il loro torneo statale è diventato oggetto di un documentario ESPN – dopo che Pratt l’ha lanciato – Pratt ha avuto il suo primo assaggio dell’industria cinematografica. Non era ancora sicuro di cosa volesse fare per vivere, ma sapeva che avrebbe avuto successo, dicendo al suo allenatore (per Entertainment Weekly), “So che sarò famoso e so che farò come* * tonnellate di denaro.” Wow, aveva ragione!

Da attore caratterista sciatto a buffo eroe d’azione fantascientifico, da adolescente hawaiano da spiaggia a padre e marito amorevoli, diamo un’occhiata alla carriera e alla straordinaria trasformazione di Chris Pratt.

Chris Pratt girava per le Hawaii prima della sua grande occasione

Dopo la sua carriera di wrestling al liceo e il documentario ESPN, Chris Pratt è andato al college e ha preso lezioni di recitazione, ma non è rimasto lì a lungo. Se ne andò dopo un semestre e seguì il suo amico, che gli comprò un biglietto aereo di sola andata, alle Hawaii. Viveva in un furgone a Maui e faceva lavoretti, secondo Before They Were Famous, incluso come venditore di coupon e spogliarellista diurno, oltre a servire ai tavoli della Bubba Gump Shrimp Co. “[Maui is] un posto davvero fantastico per essere senzatetto”, ha detto Pratt a The Independent. “Abbiamo solo bevuto e fumato erba e lavorato poche ore… quel tanto che bastava per coprire il gas, il cibo e le forniture per la pesca”.

Quando Pratt ha aspettato l’attore-regista Rae Dawn Chong, lei gli ha offerto un ruolo nel suo cortometraggio “Cursed Part 3”. Il 19enne Pratt sapeva allora cosa voleva fare. “Nel momento in cui mi ha detto che mi avrebbe portato a Los Angeles, lo sapevo”, ha detto Pratt a Entertainment Weekly. “Ero tipo, ‘Questo è quello che farò per il resto della mia vita.'” Il film di Chong non è mai uscito, ma non importava. “Il mio film ha fatto schifo”, ha detto Chong a EW, “ma [Pratt] era incredibile.”

Pratt è rimasto a Los Angeles e ha fatto un provino per i ruoli. Ha quasi lasciato la città, ma poi ha vinto il ruolo dell’atleta del liceo Bright Abbott nel dramma di WB Greg Berlanti “Everwood”. Pratt aveva 23 anni, ma a loro non importava. Rimase con lo spettacolo per tutte le sue quattro stagioni, dal 2002 al 2006.

Chris Pratt si dirama in ruoli televisivi e cinematografici

Dopo aver completato il suo arco narrativo in “Everwood” della WB, Chris Pratt è passato al ruolo di Ché nella soap per adolescenti “The OC”. “Era l’ultima stagione di ‘The OC’ e i bambini sono stati controllati”, ha detto a Intrattenimento settimanale. Durante quel periodo, Pratt ha iniziato la sua carriera sul grande schermo, iniziando come Brason, l’interesse amoroso di Amy Sedaris, in un film prequel della serie cult “Strangers with Candy”, interpretato anche da Stephen Colbert. Pratt ha detto a Colbert nel “Late Show”” che ha perso soldi per quel film, perché è volato a New York in modo da poter essere considerato un “noleggio locale”, ma poi ha dovuto tornare a Los Angeles durante le riprese perché c’era un mandato di arresto per il suo arresto.

Dopo “The OC”, Pratt ha interpretato personaggi secondari in altri film: come il bullo d’ufficio Barry nel thriller d’azione con Angelina Jolie e James McAvoy “Wanted”; nel ruolo dello sposo Fletcher di Anne Hathaway in “Bride Wars”; e come Ufficiale Roman Duda in “Jennifer’s Body”. È anche apparso in “Take Me Home Tonight”, che è stato accantonato per quattro anni prima della sua uscita teatrale di breve durata, ma ha incontrato la sua futura moglie Anna Faris sul set. Si fidanzarono due anni dopo.

Ma il suo ruolo da protagonista, uno dei ruoli per cui è più conosciuto, è arrivato dopo.

Chris Pratt vince il ruolo dell’uomo-bambino Andy Dwyer e il suo corpo si trasforma

Quasi non appena Chris Pratt ha fatto il provino per il ruolo di Andy Dwyer, il ragazzo sfigato di Ann Perkins di Rashida Jones in “Parks and Recreation”, i creatori hanno dovuto rivalutare la parte. Andy doveva essere un arco di sei episodi della serie, ma il co-creatore Michael Schur è rimasto così colpito da Pratt che ci hanno riconsiderato. “Dobbiamo ripensarci, perché questo ragazzo è la persona più divertente che abbiamo mai visto”, ha detto Schur a Entertainment Weekly. “Non lasceremo andare quel ragazzo.” Pratt era in gran parte inesperto, ma ha tenuto testa a grandi della commedia come Amy Poehler. “Pratt è molto spesso il miglior improvvisatore del cast, il che sta davvero dicendo qualcosa”, ha detto Schur. Andy Dwyer è rimasto in giro per l’intera serie di sette stagioni.

Mentre lavorava a “Parks and Rec”, Pratt ha continuato la sua ascesa a Hollywood, assumendo ruoli cinematografici più grandi e migliori. La sua esperienza al liceo come wrestler e la loro pratica (sebbene controversa) di ridurre il peso per gli eventi sportivi, lo hanno aiutato nella sua carriera perché sapeva come aumentare e perdere peso rapidamente, anche se non è sempre salutare. Considerato troppo pesante per il ruolo del giocatore di baseball nella vita reale Scott Hatteberg in “Moneyball” del 2011, Pratt ha tenuto d’occhio il casting mentre perdeva peso. Ha detto a Movieline che ha perso 30 libbre in tre mesi, ma ha vinto il ruolo. La parte lo ha anche fatto uscire dal suo personaggio goofball e ha mostrato la sua gamma per svolte più drammatiche.

Chris Pratt ha quasi rifiutato Guardiani della Galassia

Chris Pratt ha continuato la sua ascesa fulminea a Hollywood con una serie di film, il tutto mentre continuava il suo arco narrativo in “Parks and Rec” – e yo-yo il suo peso. Ha detto a Movieline che ha guadagnato circa 50 sterline per il suo ruolo nel film drammatico di riunione di classe “Ten Years”. Ha anche interpretato il ruolo di Disgusting Donald nella commedia romantica “Qual è il tuo numero”, al fianco della sua allora moglie Anna Faris, che incolpa per il suo aumento di peso. “La cosa preferita di Anna è farmi ingrassare”, ha detto a Entertainment Weekly. Ma ha perso di nuovo peso, aggiungendo muscoli, per il suo ruolo in “Zero Dark Thirty” del 2012.

Nel 2014, Pratt ha conquistato il regno dei ruoli cinematografici: un ruolo da protagonista nel Marvel Cinematic Universe. Quasi non importa quale ruolo ottieni nell’MCU, sei pronto per la vita, ma Pratt ne ha ottenuto uno buono. Pratt interpreta Peter Quill/Star-Lord nel successo di critica e al botteghino “Guardiani della Galassia”, che appare anche in due film di “Avengers” (e oltre) e due sequel di “Guardiani” – stabilendo saldamente il suo destino come protagonista di Hollywood uomo.

La cosa divertente è che ha quasi rifiutato. Quando la direttrice del casting di “Guardians” Sarah Finn lo ha invitato a leggere per il ruolo, ha rifiutato, ricordando le sue umili audizioni per il reboot di “Star Trek” e “Avatar”. Dopo quest’ultimo, hanno detto a Pratt che non aveva quel “It Factor”, quindi Pratt si è rassegnato ai ruoli dei personaggi. Le cose sono cambiate quando il regista James Gunn lo ha testato per Quill. “Sapevo entro 20, 30 secondi che era il ragazzo”, ha detto Gunn a EW.

Chris Pratt è il re dei franchise

Come se proteggere la Galassia per un enorme franchise non fosse abbastanza, Chris Pratt dirige anche altri due franchise di enorme successo: doppiando Emmet Brickowski in “The Lego Movie” e il suo sequel, e come Owen Grady nella serie “Jurassic World” del 2015. Pratt è un grande fan dei film d’azione, e in particolare di “Jurassic Park”, definendolo “il mio ‘Star Wars'”. Ma le lunghe ore di riprese hanno anche messo a dura prova la sua vita familiare con Anna Faris e il loro figlio Jack. “A partire dal [Jack’s] settimo mese al suo 13questo mese, l’ho visto due volte”, ha detto Pratt a Entertainment Weekly.

Pratt e Faris hanno divorziato nel 2018, ma rimangono amici intimi mentre si prendono cura di Jack. Pratt ha iniziato una relazione nello stesso anno con Katherine Schwarzenegger, autrice e figlia di Maria Shriver e Arnold Schwarzenegger. I due hanno annunciato il loro fidanzamento su Instagram nel gennaio 2019 e si sono sposati nel giugno dello stesso anno, il che rende Pratt un membro della famigerata famiglia Kennedy. Katherine ha dato alla luce la loro figlia Lyla Maria durante la pandemia, nell’agosto 2020.

Dopo “Jurassic World”, Pratt ha recitato nel remake di “I magnifici sette” e ha recitato al fianco di Jennifer Lawrence e Michael Sheen in “Passengers”. Ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame nel 2017 e ha prestato la sua voce a “Onward” della Disney nel 2020, e il suo film “The Tomorrow War” è impostato per Amazon Prime nel luglio 2021 – e questo è solo il suo non-Marvel o sforzi legati ai dinosauri. Pratt non accenna a fermarsi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui