Quanto segue fa riferimento al mangiare compulsivo.

Potresti pensare che la carriera dell’attore Eiza González sia avvenuta dall’oggi al domani, ma la multitalenta star è entrata presto nel mondo dello spettacolo. E ora che ha entrambi i piedi ben piantati a Tinseltown, spera di vedere cambiamenti nei tipi di ruoli che vengono tipicamente offerti agli attori latini. Come ha detto a V Magazine, “È importante supportare la propria gente perché è un’attività davvero stimolante, soprattutto per le minoranze, e credo che la donna latina abbia davvero difficoltà in un’attività del genere perché l’inglese è [usually] la nostra seconda lingua, ma ci sono molti stereotipi sulla donna latina. Siamo probabilmente gli esseri umani più stereotipati sul pianeta Terra e penso che sia stato davvero difficile per noi decostruirlo e rieducare le persone”.

Negli ultimi anni, González ha lavorato con megastar come Jake Gyllenhaal, Rosamund Pike, Dwayne “The Rock” Johnson e Jason Statham. E mentre la sua carriera va avanti, spera solo di evitare le aspettative. Come ha detto nella succitata chiacchierata con V Magazine, “non mi è mai piaciuto definirmi una cosa nello specifico, soprattutto perché ho iniziato [my career] nei primi anni 2000 in un paese che ti mette in una scatola specifica per molto tempo.” Dai un’occhiata a come González si è trasformata dai suoi anni giovanili in telenovelas da adolescente a rompere i confini a Hollywood.

La giovane Eiza González sapeva di voler diventare un’attrice

Eiza González è nata in Messico il 30 gennaio 1990, dalla modella Glenda Reyna e Carlos González. Nel 2003 ha iniziato i suoi studi di recitazione con la famosa attrice messicana Patricia Reyes Spindola. Dal 2004 al 2006 ha frequentato la scuola di recitazione presso il Centro Televisa per l’Educazione Artistica a Città del Messico, un’istituzione nota per aver trovato talenti tra le giovani star emergenti per le famose soap opera messicane.

La passione di Eiza per la recitazione è nata dalla tragedia. Dopo che suo padre, Carlos, è morto quando lei aveva solo 12 anni, ha ricordato a Coveteur che iniziare a recitare l’ha aiutata a farcela. “Mia madre ha in qualche modo cercato, come farebbe qualsiasi madre, di saturarmi eccessivamente di attività in modo da rimanere un po’ distratto, e qualcuno le ha consigliato il teatro musicale. Praticamente l’ho fatta sedere quando avevo 13 anni [years old], e le ho detto che questo era quello che volevo fare per vivere. Ho frequentato la scuola di recitazione a 13 anni, ho iniziato a lavorare a 15 e non ho mai smesso”, ha detto.

Parlando con Justin Long nel suo podcast “La vita è breve” nell’ottobre 2020 sul desiderio di diventare un’attrice, Eiza ha condiviso che le è stato permesso di abbandonare la scuola a 14 anni con il sostegno di sua madre. Ammettendo che sua madre non era in alcun modo una “mamma di scena”, ha condiviso: “È stato tutto mio. Semmai, sono stata io a spingerla, povera donna”.

Da piccola è stata vittima di bullismo

Eiza González è stata vittima di bullismo quando era a scuola, ed è solo peggiorata come attrice emergente. Ha ricordato a Coveteur: “Poi, quando sono diventata un personaggio pubblico, ho avuto a che fare anche con molti bulli, perché ho fatto irruzione nel settore quando avevo 12 anni [years old]e sai quanto possono essere brutali le persone con le star bambine”.

Come González ha condiviso con Justin Long nel suo podcast “La vita è breve”, le persone hanno iniziato a sviluppare opinioni negative su di lei quando ha ottenuto il suo ruolo di telenovela in giovane età. Comprensibilmente, non sapeva come gestire tutta la pressione ingiusta che derivava dalla ritrovata celebrità. “Non ero pronta”, ha detto, aggiungendo: “Tutti avevano un’opinione su di me, se fossi brava, non brava. Grande, di talento, non di talento. Bella, non carina”.

Il trattamento che ha subito ha plasmato la sua visione del mondo in grande stile e non ha alcun sogno di diventare una mamma di scena un giorno. “Questo non mi fa mai desiderare di avere figli nel settore”, ha detto a Long. A causa di quello che ha passato, González è diventata un’attivista anti-bullismo. Ha condiviso in un post su Instagram cancellato da allora (tramite Marie Claire), “Body shaming, slut shaming e praticamente qualsiasi forma di bullismo è semplicemente patetico. Diffondi gentilezza. #STOPBULLYING”.

Ha ottenuto un ruolo da protagonista all’età di 15 anni

La vita di Eiza González è completamente cambiata quando ha ottenuto il ruolo principale nella soap opera messicana del 2007 “Lola, érase una vez”, che si traduce in “Lola: C’era una volta”. Era una versione moderna di “Cenerentola” della Disney ed è durata solo una stagione. González aveva 15 anni quando ha ottenuto il ruolo, il che l’avrebbe aiutata a catapultare la sua carriera. Per il suo lavoro nello show, Gonzalez ha vinto il premio Revelation Actress nel 2008 ai TVyNovelas Awards, che onora il lavoro delle produzioni televisive messicane.

Secondo Hola!, dopo aver completato “Lola, érase una vez”, sua madre, Glenda Reyna, l’ha portata a New York, dove ha studiato recitazione al Lee Strasberg Theatre and Film Institute. Quindi, la coppia madre-figlia è tornata in Messico, dove González ha ottenuto un ruolo nella serie drammatica “Mujeres Asesinas”, con protagonista nella seconda stagione, episodio 12, intitolata “Tere, desconfiada”.

González avrebbe ottenuto un altro ruolo da protagonista nella serie televisiva di Nickelodeon “Suena Conmigo”, interpretando Clara Molina dal 2010 al 2011. Lo spettacolo racconta la storia di un’adolescente che vuole diventare grande come cantante e si presenta con l’alter ego Roxy- Pop dopo che suo padre disapprova il desiderio che sua figlia si unisca a un reality show televisivo canoro. Era come la versione latinoamericana di “Hannah Montana” della Disney. González avrebbe poi recitato in un’altra soap opera chiamata “Amores Verdaderos” dal 2012 al 2013.

Ha lottato con un disturbo alimentare compulsivo

La morte del padre di Eiza González potrebbe aver fatto emergere la sua passione per la recitazione, ma l’ha anche portata alla depressione. Nel 2015, l’attore ha parlato su Instagram di come la perdita di un genitore l’abbia colpita. Nel post, ha condiviso che mentre cercava di elaborare il suo dolore, ha iniziato a mangiare compulsivamente.

Ha condiviso nel post cancellato da allora (tramite Latin Times), “Tra i 15 ei 20 anni è stato molto difficile per me perché mangiavo in modo compulsivo. Mi ci è voluto molto tempo per decifrare che stava succedendo tutto perché stavo depresso dopo la morte di mio padre … Mi ci sono voluti 5 anni per uscire dalla depressione e accettare la mia perdita … Il motivo per cui volevo parlarne è perché l’adolescenza non è facile, nemmeno da sola … Oggi mi sentirsi più felice che mai”.

In un’intervista per Shape, González ha condiviso che mentre è desiderosa di attenersi a una routine di allenamento ed è consapevole di ciò che mangia, non conduce uno stile di vita totalmente restrittivo. “Un giorno alla settimana, mangerò quello che voglio. Questa è la mia unica regola. Mangerò i brownies. Mangerò la pizza. Mangerò tutti i cibi. Voglio mangiare perché è quello di cui ha bisogno questo corpo sii felice”, ha detto l’attore. In un’intervista separata con Harper’s Bazaar Australia (tramite Elle Australia), ha affermato di aver abbracciato una dieta principalmente a base vegetale.

Se hai bisogno di aiuto con un disturbo alimentare o conosci qualcuno che lo è, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della National Eating Disorders Association oppure contatta la Live Helpline di NEDA al numero 1-800-931-2237. Puoi anche ricevere assistenza in caso di crisi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 via SMS (inviare NEDA al numero 741-741).

Eiza González ha lanciato una carriera musicale

Sapevi che anche Eiza González è una cantante di talento? Nel 2009 ha pubblicato il suo primo album, “Contracorriente”, e nel 2012 ha pubblicato un seguito intitolato “Te Acordaras de Mi”. Ma, anche prima che González pubblicasse i dischi, aveva pubblicato una colonna sonora per la sua prima soap opera, “Lola: érase una vez”, che conteneva canzoni di successo tra cui “Si me besas” e “Masoquismo”. Nel 2008, ha persino girato il Messico e gli Stati Uniti per lo spettacolo di successo.

Parlando con Justin Long nel suo podcast, “La vita è breve”, González ha rivelato che le piaceva la musica ben prima di entrare nel mondo della recitazione. “Cantare è stato il mio primo amore. Cantavo molto in casa e mio padre l’ha ripreso. Mio padre era davvero un bravo cantante”, ha condiviso. Grazie al suo defunto padre, è entrata nella musica degli anni ’60, ’70 e ’80.

Come Hola! riportato nel 2020, una volta ha pubblicato un video di se stessa che cantava la canzone “Something There” di “Beauty and the Beast” della Disney. I fan devono dare un’occhiata perché la ragazza può portare una melodia e poi un po’.

Eiza González è arrivata negli Stati Uniti

Dopo aver trascorso anni in telenovelas, Eiza González ha deciso di recarsi negli Stati Uniti. Come riportato dal Latin Times all’epoca, dopo che “Amores Verdaderos” è stato presentato per la prima volta nel 2012, si è trasferita a Los Angeles. Ha ottenuto il suo primo ruolo in lingua inglese in “Dal tramonto all’alba: la serie” di Robert Rodriguez, uno show televisivo basato sul film horror cult del 1996 con Quentin Tarantino e Salma Hayek. González ha interpretato il personaggio originale di Hayek, Santanico Pandemonium.

Parlando con AOL Build con i co-protagonisti DJ Cortona e Zane Holtz, González ha condiviso di essere grata a Rodriguez per aver creato un personaggio come Santanico. “Lo sviluppo del personaggio è stato sorprendente. Sono così felice che Robert dia alle donne personalità così forti. Penso che per le attrici e per qualsiasi donna che guardi lo spettacolo, è molto stimolante essere in grado di vedere questo tipo di personaggio”, ha detto . La serie si è conclusa dopo tre stagioni nel 2016.

Mentre alcuni nuovi arrivati ​​​​potrebbero essere sopraffatti dal loro primo grande concerto a Tinseltown, sembra che González ci sia andato come un’anatra ad abbeverarsi. Come ha detto a Coveteur, ha accolto con favore il ritmo di una produzione hollywoodiana rispetto alla velocità vorticosa di una produzione di una telenovela. “Ora perché [in Hollywood] impari una scena al giorno, è la cosa più semplice in assoluto”, ha detto.

La sua vita amorosa iniziò ad attirare l’attenzione

Quando si è affermata come una forza da non sottovalutare a Hollywood, le relazioni di Eiza González hanno iniziato a fare notizia. Come ha notato Us Weekly, l’attore è stato collegato a diversi attori, atleti e cantanti di serie A nel corso degli anni.

Nel settembre 2013, González è stato fotografato mentre baciava l’ex Liam Hemsworth di Miley Cyrus. Non si sa quando González e Hemsworth hanno deciso di chiudere; i australiani si sono riconciliati con Cyrus e si sono sposati a dicembre 2018, ma si sono separati meno di un anno dopo. Nel settembre 2014, Latin Post ha riferito che González era collegata al suo co-protagonista di “Dal tramonto all’alba: la serie” DJ Cotrona; come ha notato Variety Latino, si sono lasciati un anno dopo. Si vociferava di un’avventura con la stella del calcio Cristiano Ronaldo nel luglio 2016 e González era anche legato al cantante colombiano Maluma nell’agosto 2017.

Tuttavia, una delle relazioni più pubbliche di González è stata con l’attore Josh Duhamel. Secondo Us Weekly, la coppia si sarebbe incontrata a una festa del Super Bowl nel 2018 ospitata da Jennifer Lopez. Purtroppo, a luglio 2018, erano finiti. Duhamel ha detto ai paparazzi: “Se stai cercando Eiza, abbiamo finito”, secondo il Daily Mail. González è stato successivamente legato all’attore Timothée Chalamet dopo che i due sono stati visti per la prima volta baciarsi in Messico nel giugno 2020, ma come E! Le notizie riportate all’epoca erano finite entro quell’ottobre.

La sua carriera cinematografica ha preso grande slancio

La carriera di Eiza González è sbocciata dopo il suo lavoro in “Dal tramonto all’alba: la serie”. Dopo aver concluso nel 2016, ha ottenuto un ruolo nel film d’azione del 2017 “Baby Driver”, interpretando Darling e recitando al fianco di un cast che includeva Ansel Elgort, Jon Hamm, Lily James e Jamie Foxx. Il film ha avuto successo, accumulando $ 227 milioni in tutto il mondo con un budget di $ 34 milioni.

In un’intervista con Collider, González ha condiviso che “Baby Driver” quasi non le è successo perché era ancora impegnata a lavorare alla serie di Robert Rodriguez. Ma invece di farle scegliere l’uno o l’altro, il regista ha incoraggiato González a fare entrambe le cose. “Robert sapeva che era così importante per me che ha riscritto la terza stagione per farmi uscire di più dalla terza stagione in modo che potessi andare a fare quel film. Quindi, onestamente, quello che continuo a dire è che Robert Rodriguez è solo una leggenda “, ha condiviso.

González lavorerà di nuovo con Rodriguez nell’avventura fantascientifica del 2019 “Alita: Battle Angel”, scritta dal leggendario regista James Cameron. L’attore avrebbe lavorato a diversi film subito dopo, tra cui lo spin-off di “Fast & Furious” “Hobbs & Shaw”, con Dwyane Johnson e Jason Statham, “Bloodshot” con Vin Diesel, “I Care A Lot” e ” Godzilla contro Kong.”

Ha chiarito che non vuole diventare troppo personale

Eiza González non è un libro aperto sulle discussioni sulla sua vita privata, incluso con chi potrebbe uscire. Naturalmente, con la fama arrivano le voci dei tabloid e molti pettegolezzi, ma González è riuscita, per la maggior parte, a tenere la sua vita amorosa fuori dagli occhi del pubblico. E spera di continuare così il più a lungo possibile. Ha detto in Coveteur nel 2019: “Ma quando si tratta della mia vita e in particolare della mia vita di appuntamenti, probabilmente starò tranquilla su questo. … Per me, la mia vita personale, è davvero difficile come persona pubblica, perché anche se non condividi le cose, ci sono sempre bugie e speculazioni, e ancora di più, se non ti arrendi, perché le alimenta; li fa impazzire”.

Anche se non condividerà alcun dettaglio succoso sulla sua vita amorosa, ha condiviso i suoi problemi con gli appuntamenti. Ha condiviso in un episodio di “The Kelly Clarkson Show” che un potenziale partner che mantenga pulita la propria casa è essenziale. Ha ammesso che le piacerebbe un’app di appuntamenti che dicesse alle persone se qualcuno era disordinato o un maniaco dell’ordine. González ha scherzato: “Sarebbe bello saperlo in anticipo perché è un grosso problema per me. Sai, hai una relazione, e poi inizi a vivere insieme, e poi pensi, ‘oh, wow! ‘” Bene, se questa non è un’idea da un miliardo di dollari, qual è?

Fran in I Care A Lot era un ruolo diverso per lei

Come notato in precedenza, Eiza González ha parlato di essere stata interpretata in film e programmi TV. Nella commedia oscura del 2020 “I Care A Lot”, interpretata anche da Rosamund Pike, il pubblico ha potuto vedere quanto sia versatile González come attore. Parlando con Refinery29 del film, ha detto: “[Lantinx actors] sono l’aiuto o lo spacciatore … Questo personaggio è un personaggio che qualsiasi attrice avrebbe potuto interpretare … E penso che sia il tipo di personaggio attuale che voglio interpretare e leggere di più. ”

González interpreta la fidanzata del personaggio di Pike e nel film i due predano gli anziani e si arricchiscono facendolo. Nonostante la loro linea di lavoro sia immorale, sono bravi in ​​quello che fanno. González apprezza questa particolare rappresentazione di due donne intelligenti e di successo, sì, anche se usano la loro intelligenza per ingannare gli altri. Ha detto a E! News: “Questo film dimostra solo che c’è così tanto giudizio sulle donne per aver cercato di avere successo, o ci sono così tante idee predisposte su una donna che sta realizzando il suo sogno”.

E qualcosa di nuovo per González è stata l’esperienza di interpretare un personaggio che non era completamente truccato per tutto il tempo. “Sento che le altre donne hanno molte opportunità per farlo, e non mi sembra di averle”, ha detto in Refinery29.

Le foto del suo passato hanno suscitato polemiche

Mentre la sua carriera cinematografica è diventata davvero commovente e tremante, un pezzo offensivo del passato di Eiza González si è fatto strada su Internet. Dopo che è stata vista baciare la star di “Dune” Timothée Chalamet in Messico nel giugno del 2020, le vecchie foto di lei che indossava la faccia nera su “Lola, érase una vez” hanno iniziato a fare il giro di Twitter (tramite Us Weekly). Comprensibilmente, queste foto hanno suscitato polemiche. Come ha scritto un utente di Twitter, “ha indossato la faccia nera e si è appropriata culturalmente senza scusarsi. Mi dispiace ma non è così. Timothée cosa stai facendo lauv?”

In una dichiarazione fornita a E! News, González si è scusata per aver indossato la faccia nera e ha espresso che, all’epoca, credeva di non avere scelta. “Sono profondamente dispiaciuto e mi vergogno di aver indossato il trucco blackface mostrato nelle immagini che circolano. Essendo un attore bambino di 15 anni al mio primo lavoro in una telenovela messicana, ho subito pressioni contro la mia volontà e, senza potere negoziale, ho non potevo difendermi in questa situazione”, ha detto.

Ha anche toccato le critiche che aveva ricevuto per aver indossato abiti da geisha durante un viaggio in Giappone. “Secondo il mio ospite, è considerato uno scambio interculturale vestirsi con abiti e trucco tradizionali”, ha detto. L’attore ha aggiunto: “Capisco che fuori contesto, questo richieda un dialogo sull’appropriazione culturale contemporanea”.

Il suo ruolo in Ambulance è stato di gran lunga uno dei suoi più grandi

Uno dei momenti salienti di Eiza González nella sua carriera di attrice è stato il thriller d’azione di Michael Bay del 2022 “Ambulance”. L’attore interpreta Cam Thompson, un’operaia del pronto soccorso colta nel mezzo di una rapina in banca quando due fratelli adottivi, interpretati da Yahya Abdul-Mateen II e Jake Gyllenhaal, dirottano il suo veicolo con un agente di polizia ferito a bordo e vanno in alto -velocità di inseguimento per eludere le forze dell’ordine. Non solo il ruolo ha messo in luce González più che mai, ma ha anche interpretato un ruolo fondamentale da protagonista femminile.

Durante un’intervista a una tavola rotonda di Entertainment Weekly con i suoi due co-protagonisti e il regista Bay, ha condiviso quanto adorasse interpretare Cam. “Era solo questa donna con il libero arbitrio e la completa convinzione di chi era e difendeva ciò in cui credeva, aveva anche un cuore ed era vulnerabile ed era così sfaccettata e molto dinamica, e un vero eroe”, ha detto González.

Secondo The Hollywood Reporter, González si è preparata per il ruolo noleggiando una vecchia ambulanza in modo da poter avere un’idea del lavoro del suo personaggio. “Volevo prendere questo ruolo il più seriamente possibile, e la premessa del film fa di Cam il miglior paramedico della città. Quindi tutto in quello spazio, e la fisicità del personaggio,…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui