Mariska Hargitay, che ha subito una trasformazione sbalorditiva, è una delle attrici televisive di maggior successo della memoria recente. Per oltre 25 anni, è stata la protagonista della serie di enorme successo “Law & Order: Special Victims Unit”. Di conseguenza, Hargitay è il detentore del record per il personaggio dal vivo più longevo nella storia della televisione americana, un record precedentemente detenuto dall’ex co-star Richard Belzer.

Dato il suo status di nome familiare, i fan potrebbero non essere sorpresi di apprendere che proviene da un background molto famoso. Sua madre era la modella, attore e cantante Jayne Mansfield, e suo padre era Mickey Hargitay, un ex Mr. Universe. Dei suoi fratelli, solo sua sorella maggiore, Jayne Marie Mansfield, ha perseguito la recitazione, secondo StyleCaster. Tuttavia, l’intrattenimento fa ancora parte dell’attività di famiglia, poiché anche i suoi fratelli Zoltan Hargitay e Tony Cimber hanno lavorato a numerose produzioni. I suoi fratelli fanno apparizioni sporadiche agli occhi del pubblico, in particolare partecipando alla dedica della star della Hollywood Walk of Fame di Mariska nel 2013.

Purtroppo, la loro famiglia, come molti altri, è stata toccata dalla tragedia. E la famosa cicatrice di Mariska è in realtà il risultato di un incidente straziante.

Mariska Hargitay è sopravvissuta all’incidente che ha ucciso sua madre Jayne Mansfield

Nel 1967, la tragedia colpì quando Jayne Mansfield morì in un incidente d’auto insieme a Samuel S. Brody, il suo “avvocato e compagno” e al loro autista, Ronald B. Harrison (per Storia). La loro auto ha colpito la parte posteriore di un autotreno, uccidendo all’istante tutti gli adulti nell’auto e lasciando dietro di sé tre bambini che erano presenti anche al momento dell’incidente. Mariska Hargitay ei fratelli Zoltan e Mickey Jr. sono sopravvissuti all’orribile esperienza. La tragedia ha creato un precedente legale che richiedeva ai camion di installare “barre Mansfield”, che impediscono alle auto di andare sotto il rimorchio quando si verificano incidenti simili (tramite il Mirror).

“Sento che alla fine mi ha trasformato nella persona che sono oggi”, ha detto Hargitay, per Redbook Magazine. “Capisco il viaggio della vita. Ho dovuto affrontare quello che ho fatto per essere qui”. Al momento della morte di sua madre, Hargitay aveva solo tre anni. Non ricorda l’incidente, ma all’attore è rimasto un ricordo visibile: una caratteristica cicatrice sul viso.

Soprannominandolo “la cicatrice di [her] anima”, Hargitay indossa la cicatrice con orgoglio in ricordo della madre che non ha mai conosciuto veramente.

Mariska Hargitay si apre sulla perdita della madre in giovane età

Nonostante tutta la tragedia che Mariska Hargitay ha affrontato nei suoi primi anni di vita, l’attore rimane positivo. In effetti, attribuisce alle esperienze che ha attraversato il merito di averla resa più dura.

“Penso di aver appreso della crisi molto giovane”, ha detto Hargitay a Glamour in riferimento alla morte di sua madre Jayne Mansfield. “Ho imparato molto giovane che le cose accadono e non ci sono garanzie.” Tuttavia, ha sottolineato la necessità di “andare avanti” e “trasformarlo”. Hargitay ha spiegato che mentre “si sentiva come un polpo che viene fatto a pezzi in così tante direzioni”, ha incanalato quel dolore in forza. Secondo Closer Weekly, ha avuto questa mentalità da suo padre, Mickey Hargitay, che le ha detto che “la vita è dura, ma non smetti”.

Per quanto riguarda il modo in cui se la cava quando le cose sono difficili, Hargitay lo attribuisce a una buona etica del lavoro e a un atteggiamento positivo. “A volte, quando sei in quei momenti, è molto. E tu pensi, ‘Come farò a scalare questa montagna?’ Ma eccomi qui oggi a dire: ‘È stata una settimana strepitosa’” (via Glamour).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui