A quanto pare, il Vice Presidente Mike Pence potrebbe non essere stata la prima scelta di Donald Trump per il vicepresidente. La rivendicazione appare in un nuovo libro di Rick Gates, che ha lavorato come vice presidente della campagna di Trump durante l’estate del 2016. Per quanto riguarda la prima scelta di Trump? Non cercate oltre sua figlia, Ivanka Trump. Gates ha delineato lo scenario selvaggio in Wicked Game: La storia di un insider su come Trump ha vinto, Mueller ha fallito e l’America ha perso, che arriverà sugli scaffali il 13 ottobre 2020.

Gates ha descritto in modo approfondito come Trump ha lottato per un mese per scegliere un vice presidente di cui poter fidarsi completamente, secondo Bloomberg’s anteprima esclusiva del libro. Alla fine, Trump si è accordato per l’allora governatore dell’Indiana Mike Pence, che è stato particolarmente fedele al presidente, difendendolo dalle critiche più e più volte. Ma nonostante questa fedeltà, è stato Ivanka che Trump inizialmente voleva.

Qui tutti i dettagli sulla presunta difficile decisione di Trump di nominare il suo vice presidente, incluso il motivo per cui voleva che Ivanka ricoprire il ruolo.

La proposta di Trump ha sorpreso Ivanka Trump

Bloomberg ha ottenuto un’anteprima esclusiva del libro di Rick Gates, Wicked Game: La storia di un insider su come Trump ha vinto, Mueller ha fallito e l’America ha perso, che ràrà fuori il 13 ottobre 2020. E secondo l’uscita, Gates ha scritto circa il desiderio di Donald Trump di avere sua figlia, Ivanka Trump, servire come suo vice presidente, una conversazione che comprendeva suo marito, Jared Kushner, e gli altri figli di Trump. Gates ha scritto della reazione a questa discussione, come Bloomberg, “Durante una discussione VP che ha incluso Jared e gli altri bambini tutti riuniti in una stanza, Trump ha detto, ‘Penso che dovrebbe essere Ivanka. Che dire di Ivanka come mia vicepresidente? Ci fu silenzio. Imbarazzante.

Come Il Washington Post Ivanka aveva allora 34 anni, e anche se aveva esperienza sia nella moda che nel settore immobiliare, aveva No esperienza politica. Gates ha continuato a descrivere la scena di Trump che sceglie Ivanka, scrive, Bloomberg, “Tutte le teste si voltò verso di lei, e lei sembrava solo sorpreso. Conoscevamo tutti Trump abbastanza bene da tenere la bocca chiusa e non ridere.” Ignaro di quello che tutti pensavano, Trump presumibilmente sgorgava: “È brillante, è intelligente, è bella e la gente la amerebbe!” Gates ricordò di aver pensato: “Non sta scherzando”.

Anche se il libro di Gates include alcuni Interessante momenti, il suo libro non è una critica graffiante di Trump, come Il Washington Post Notato. Invece, dipinge un quadro di come Trump è stato eletto, così come il desiderio del presidente di mantenere la sua famiglia vicino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui