Nonostante non sia più agli occhi dell’opinione pubblica come presidente degli Stati Uniti, Donald Trump sta ancora facendo la sua giusta quota di titoli. L’ultimo: un aggiornamento su un’indagine civile sulle sue pratiche commerciali. Secondo il New York Times, l’inchiesta del procuratore generale di New York Letitia James si concentra sul fatto che Donald “ha gonfiato il valore dei suoi beni per garantire prestiti bancari” mentre “li sottovalutava altrove per ridurre il suo carico fiscale”. Poco prima delle vacanze di Natale, la Trump Organization ha intentato una causa contro l’AG per “fermare o limitare” l’indagine in corso (secondo la CNN).

“Letitia James è il procuratore generale più immorale che questo paese abbia mai visto”, ha affermato Alina Habba, un avvocato che rappresenta la Trump Organization, per la CNN. “Il modo in cui ha armato il suo ufficio attraverso questa caccia alle streghe politica supera tutti i limiti degli standard dell’accusa e viola i diritti costituzionali fondamentali. Le sue azioni sono una minaccia per la nostra democrazia e ho intenzione di ritenerla responsabile nella massima misura”.

Non era noto in precedenza che, al momento della citazione in giudizio di Donald, anche due dei suoi figli hanno ricevuto citazioni in giudizio.

I figli di Donald Trump sono leader nella sua azienda

Il procuratore generale di New York Letitia James ha indagato sulla Trump Organization per quasi tre anni. Dati i ruoli di leadership che Donald Trump ha dato ai suoi figli nel settore, non sorprende che siano stati tutti emessi citazioni in giudizio come parte dell’indagine dell’AG.

Eric Trump è già stato interrogato dall’ufficio dell’AG nell’ottobre 2020. Secondo il New York Times, è stato annunciato che quando Donald è stato citato in giudizio il mese scorso anche i suoi altri due figli adulti Ivanka Trump e Donald Trump Jr. sono stati citati in giudizio. La gente ha notato che da quando Donald ha lasciato l’incarico, Ivanka ha mantenuto un “profilo basso” e ha fatto solo apparizioni pubbliche occasionali. Mentre suo fratello Donald Jr. ha fatto molte apparizioni pubbliche, incluso commentare la boxe sull’11 settembre insieme a suo padre.

Questa indagine è una delle tante che la Trump Organization sta affrontando, secondo un articolo della primavera 2021 di Vanity Fair. Per quanto riguarda le accuse delle ragioni alla base della sua indagine, l’ufficio di James ha dichiarato (secondo la CNN): “La nostra indagine continuerà imperterrita perché nessuno è al di sopra della legge, nemmeno qualcuno con il nome Trump”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui