Il 1985 è stato un anno fantastico per Judd Nelson. Molti attori hanno intere carriere senza nemmeno annusare un film iconico. Nelson ha recitato in due quell’anno: Il Breakfast Club e Fuoco di Sant’Elmo. Aveva solo 26 anni e raggiunse la fama durante la notte.

Tuttavia, non era solo perché era così bravo in un classico di John Hughes. Nelson era anche gol della squadra prima che le “squadre” fossero una cosa sola. La stella appena coniata, insieme a Rob Lowe, Andrew McCarthy, Anthony Michael Hall, Emilio Estevez e Ally Sheedy, sono stati soprannominati il ​​”Brat Pack”. Era il movimento giovanile di Hollywood degli anni ’80, un doppiaggio precoce e forse derisorio, un’opera teatrale su “Rat Pack” di Frank Sinatra. La stampa scandalistica è stata colpita dall’amore e dall’odio e ha seguito ogni mossa degli amici e ogni passo falso giovanile.

Nel 1988 accadde quel passo falso. È emerso un video porno con Lowe e quella che si è rivelata essere una ragazza minorenne. L’attore è stato ripetutamente pentito e si è rifatto in molte serie popolari. Ha detto a Jess Cagle per Sirius XM nel 2019, “Mi ha reso sobrio, sobrio mi ha fatto sposare. Sono sposato da 29 anni e ho due figli fantastici. Non credo che succeda niente senza passare attraverso quello scandalo”.

Quindi, in più di un modo, la vita ha ostacolato un gruppo di amici famosi. Judd Nelson si è seduto con Nicki Swift per parlare del suo rapporto con i suoi vecchi capolini.

Judd Nelson spiega perché il Brat Pack si è sciolto

Restare in contatto è già abbastanza difficile per chiunque, ma Judd Nelson dice che il Brat Pack era una sorta di invenzione dei media in primo luogo. “Sono in contatto con Michael Hall e un po ‘con Ally. Ma è difficile sapere chi era in quel gruppo. Ci hanno messo insieme in un gruppo, un club, una banda, chissà cosa diavolo era? Io non so chi c’è dentro “, ha detto Nicki Swift.

Nelson ha anche detto che le amicizie che svaniscono sono solo la natura dello spettacolo. “Vorrei essere in contatto con più di loro, ma questa cosa è uno stratagemma, è una famiglia”, rifletté, contraendosi apposta. “È davvero perché quando il progetto è finito, tutti se ne vanno ovunque vivano. Ho vissuto a New York e tu te ne vai e lavori ad altri progetti. Quindi ho perso i contatti con molte di quelle persone”.

Ma che dire degli amici più famosi di Nelson, Emilio Estevez e Rob Lowe? Nelson ha detto che la disconnessione c’è “non per mancanza di tentativi”. Ha condiviso: “Devi solo percorrere strade diverse. Mi manca Emilio, che è davvero un bravo ragazzo. Non vedo Rob da prima che avesse dei figli. E non è che non andiamo d’accordo. Semplicemente non lo fa”. non accadrà. ” E alla fine, il tempo si è intromesso. “È passato così tanto tempo. È così divertente. È come se fossero passati più di 20 anni e abbiamo vissuto nella stessa città”, ha lamentato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui