Uno dei tanti libri rivelatori recentemente pubblicati sulla Casa Bianca di Trump, “Francamente, abbiamo vinto le elezioni”, dice che l’ex first lady Melania Trump non voleva affatto una festa notturna alla Casa Bianca. A volte può essere difficile avere una vera lettura su Melania, che è sicuramente uno dei membri più tranquilli della famiglia Trump (almeno pubblicamente). Ma non sembrava le importasse di ospitare le cose alla Casa Bianca come first lady. Allora qual è l’affare?

Negli anni normali delle elezioni, di solito ci sono grandi raduni di sostenitori per ciascuno dei candidati, a cui spesso partecipano. Il 2020, ovviamente, è stato un po’ diverso a causa di quella piccola vecchia cosa della pandemia. Secondo US News and World Report, l’ex presidente Donald Trump ha ospitato circa 250 ospiti per una festa serale elettorale alla Casa Bianca. Nel frattempo, il presidente Joe Biden ha trascorso la serata in Delaware con la First Lady Dr. Jill Biden e il vicepresidente Kamala Harris e suo marito Doug Emhoff.

Ecco perché Melania non era esattamente pronta per un grande scoppio.

Melania Trump ha fatto alcuni punti

Secondo Michael C. Bender nel suo libro “Francamente, abbiamo vinto le elezioni”, Melania Trump non era esattamente entusiasta dell’idea di una festa notturna per le elezioni per un motivo abbastanza comprensibile, in realtà. La pandemia di COVID-19 stava ancora imperversando in tutto il paese e i grandi raduni sono stati fortemente scoraggiati dai funzionari della sanità pubblica.

Bender scrive nel libro che Melania ha respinto la richiesta di Mark Meadows di ospitare l’evento alla Casa Bianca tre volte prima di perdere definitivamente quella particolare battaglia, tramite People. Poi finalmente, solo nove giorni prima del giorno delle elezioni, l’ultima proposta di Meadows era che l’altra posizione che avevano pianificato, il Trump International Hotel, era limitata dalle normative locali. Apparentemente Melania non voleva feste alla Casa Bianca mentre la pandemia era ancora in corso, dicendo: “Non mi sento a mio agio”. Dopo essere stato chiuso da Melania per la quarta volta, Meadows apparentemente decise di aggirare la First Lady, portando la questione a Jared Kushner, che la portò direttamente al presidente stesso. Il libro dice che Melania alla fine ha detto a Donald: “Questa è la tua notte – fai quello che farai. Lo farai comunque”.

L’ex first lady ne ha tratto il meglio isolando se stessa e suo figlio Barron nella residenza. Il che probabilmente è stato per il meglio, poiché il libro dice anche che quando è diventato chiaro che Trump stava perdendo le elezioni, il partito è andato a sud, velocemente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui