Il seguente articolo include accuse di molestie sessuali e aggressioni sessuali.

Quando la ginnasta olimpica statunitense Simone Biles è andata a competere ai giochi di Tokyo del 2021 a luglio, ha incontrato una serie di difficoltà. Sebbene Biles sia ancora riuscita a vincere medaglie d’oro e d’argento nella competizione di quest’anno, la sua decisione di rimuoversi dai giochi è stata accolta con critiche online. Secondo un’intervista che Biles ha fatto con TODAY ad agosto, la ginnasta ha spiegato come ha lottato con “i colpi di scena” e non è emotivamente pronta per esibirsi.

“Il mio corpo e la mia mente hanno appena detto di no”, ha detto. “Anche io non sapevo cosa stavo passando, fino a quando non è successo… Allenati cinque anni e non va come volevi. Ma so che ho aiutato molte persone e atleti a parlare di salute mentale e dire di no”. Tuttavia, in un’intervista appena pubblicata, Biles si è aperta di più sui fattori di stress che l’hanno portata ad allontanarsi dall’evento. Ecco cosa dovresti sapere sul motivo per cui Simone Biles ritiene che avrebbe dovuto abbandonare la ginnastica molto prima delle Olimpiadi.

Simone Biles ha lottato con l’impatto duraturo degli abusi di Larry Nassar

Durante una nuova storia di copertina con il New York Magazine, la ginnasta Simone Biles parla in modo approfondito di ciò che ha portato alla sua decisione di lasciare le Olimpiadi di Tokyo quest’estate e perché sente che avrebbe dovuto farlo prima. “Avrei dovuto smettere molto prima di Tokyo, quando Larry Nassar è stato nei media per due anni”, ha detto. “Era troppo. Ma non gli avrei permesso di prendere qualcosa per cui ho lavorato da quando avevo 6 anni. Non gli avrei permesso di portarmi via quella gioia. Quindi l’ho superato il più a lungo possibile. come la mia mente e il mio corpo mi permetterebbero”.

“Voglio solo che un dottore mi dica quando supererò questa cosa… Ti fai un intervento chirurgico, è tutto risolto. Perché qualcuno non può dirmi semplicemente che tra sei mesi sarà finita? Come, ciao, dove sono i batterie doppia A? Possiamo rimetterle dentro? Possiamo andare?” lei continuò. “Questo sarà probabilmente qualcosa su cui lavorerò per 20 anni. Non importa quanto cerco di dimenticare. È un lavoro in corso”.

Simone Biles ha testimoniato contro la ginnastica americana

Oltre a sentire il bilancio emotivo duraturo, Simone Biles ha recentemente testimoniato al Senato contro US Gymnastics e Larry Nassar sul caso di abuso sessuale dell’ex medico della squadra di ginnastica, che è venuto alla luce per la prima volta nel 2018, secondo Vox.

“Come unico concorrente dei recenti Giochi di Tokyo che è sopravvissuto a questo orrore, posso assicurarti che gli impatti degli abusi di quest’uomo non sono mai finiti o dimenticati”, ha detto Biles nella sua testimonianza al Senato. “L’annuncio nella primavera del 2020 che i Giochi di Tokyo sarebbero stati posticipati di un anno significava che sarei andato in palestra, ad allenarmi, in terapia, vivendo quotidianamente tra i ricordi di questa storia per altri 365 giorni”.

Dopo una giornata in cui ha parlato durante il processo, Biles ha condiviso di più sugli effetti durante il suo profilo sul New York Magazine. “Prima di entrare nella stanza, ero in fondo a urlare letteralmente a squarciagola. E poi, ovviamente, devi riprenderti e andare là fuori, essere forte solo per quel momento”, ha detto.

Se tu o qualcuno che conosci è stato vittima di violenza sessuale, è disponibile un aiuto. Visita il sito web della Rete nazionale di stupri, abusi e incesti o contatta la linea di assistenza nazionale di RAINN al numero 1-800-656-HOPE (4673).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui