Travis Barker è diventato famoso come il batterista della popolare band punk-rock Blink-182, che era di natura simile a gruppi come Weezer e Green Day. Quando i Blink-182 si sono sciolti nel 2005, il musicista ha continuato a recitare in un reality show di breve durata insieme all’allora moglie Shanna Moakler. In questi giorni, tuttavia, è noto per la sua relazione di alto profilo con Kourtney Kardashian. A maggio, Barker e Kardashian si sono sposati in una sontuosa cerimonia italiana insieme ai suoi figli – Mason, Penelope e Reign Disick, con l’ex Scott Disick – e ai figli di Barker da una precedente relazione.

In apparenza, le cose potrebbero sembrare tutte rose e champagne per il frontman dei Blink-182, ma ha sopportato la sua giusta dose di momenti difficili. Nel suo libro di memorie del 2015, “Can I Say: Living Large, Cheating Death, and Drums, Drums, Drums”, Barker ha raccontato di come ha perso sua madre quando era solo una matricola al liceo. “Dal momento in cui mia madre è morta, ho davvero seguito le ultime parole che mi ha detto. ‘Suona la batteria e non importa di nient’altro nella vita se non di fare le cose che ami.’ Mi sentivo quasi come se stesse orchestrando le cose al piano di sopra”, ha scritto Barker (tramite Vice). Il musicista ha anche confessato l’uso eccessivo di droghe, dicendo a Billboard che uno dei suoi momenti “più bassi” è arrivato nel 2004, quando era “così dipendente dall’ossicodone” che la sua sicurezza lo osservava di notte per assicurarsi che stesse ancora respirando.

Tuttavia, è la storia dell’incidente aereo di Barker che ha davvero plasmato la sua vita da adulto.

Travis Barker e DJ AM hanno riportato gravi ferite

Nel 2008, Travis Barker è stato coinvolto in un tragico incidente aereo quando il suo aereo “è scivolato fuori pista e ha preso fuoco dopo aver colpito un terrapieno”, secondo Today. Un’indagine condotta dal National Transportation Safety Board ha poi rivelato che le gomme dell’aereo sono scoppiate durante il decollo, portando il pilota ad interrompere il volo ad alta velocità. Per Barker, che aveva già una paura degli aeroplani, stava vivendo il suo peggior incubo. In un’intervista a “Larry King Now” del 2015, ha raccontato all’ospite come “l’aereo è andato fuori controllo”, ha colpito il suolo ed è esploso in fiamme. L’assistente di Barker, la sua guardia di sicurezza ed entrambi i piloti a bordo sono rimasti uccisi nello schianto, lasciando Barker e il suo amico DJ AM a fuggire per salvarsi la vita.

Nella “Joe Rogan Experience” del 2019, Barker ha spiegato come lui e DJ AM abbiano aperto la porta di emergenza dell’aereo per scappare, ma non senza conseguenze devastanti. “Quando sono saltato attraverso l’uscita di emergenza … avevo così tanta fretta di uscire dall’aereo che sono saltato direttamente sul jet, che è pieno di carburante. Tutto il mio corpo si è illuminato. Avevo carburante per jet in tutto il corpo”, Egli ha detto. Barker e DJ AM sono stati gli unici sopravvissuti ed entrambi hanno subito ustioni di secondo e terzo grado, secondo CBS News. Barker ha lottato con il disturbo da stress post-traumatico e il senso di colpa del sopravvissuto in seguito. Le sue emozioni si sono ulteriormente complicate quando ha appreso che DJ AM è morto un anno dopo per overdose, secondo ABC News.

Travis Barker ha imparato ad affrontare le sue paure

Nonostante la tragedia dell’incidente aereo, c’è un lato positivo nella storia. La quasi morte ha dato a Travis Barker una nuova prospettiva di vita, che ha motivato la decisione di diventare il meglio di sé abbandonando i farmaci da prescrizione. “Le persone sono sempre tipo, ‘Sei andato in riabilitazione?’ E io [say], ‘No, ero in un incidente aereo.’ Quella è stata la mia riabilitazione. Perdere tre dei tuoi amici e quasi morire? Quello era il mio campanello d’allarme. Se non avessi avuto un incidente, probabilmente non avrei mai smesso”, ha rivelato il batterista in un’intervista a Men’s Health nel maggio 2021. Ora è anche profondamente impegnato a vivere uno stile di vita sano che includa corsa regolare, allenamento con i pesi e meditazione opera.

Ma con lo spettro dell’incidente ancora incombente, Barker sapeva che doveva salire di nuovo su un aereo, se non altro per dimostrare ai suoi figli che poteva affrontare le sue paure. “Dico ai miei figli: ‘Quando sei pronto per volare, io sono pronto per volare”, ha detto nel 2015, per ABC News. “Non voglio che sia un handicap per loro”, ha aggiunto.

Sebbene il musicista non fosse su un aereo dall’incidente, la sua relazione con Kourtney Kardashian ha fornito il catalizzatore per farlo. “Con te, tutto è possibile”, Barker ha sottotitolato una foto di Instagram del 2021 che lo mostrava mentre abbracciava la Kardashian davanti a un jet privato. Ha anche detto che sua moglie lo fa sentire “invincibile”, quindi sembra che il vero amore conquisti davvero tutto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui