Nel corso della storia della televisione, ci sono stati innumerevoli momenti memorabili. Ognuno ha i propri spettacoli e scene preferiti, e ricordiamo le cose che ci hanno influenzato personalmente. Ma alcuni momenti hanno un fascino più ampio. Alcuni momenti sono stati così impattanti, hanno creato un effetto “dove eri quando” quando sono andati in onda. Questi momenti hanno cambiato completamente il panorama televisivo.

La maggior parte del tempo, episodi televisivi iconici ottenere in questo modo sfidando gli standard del loro tempo. Presentano qualcosa di così nuovo, così eccitante, o così stridente che diventano il modello da emulare. Le immagini di questi momenti sono state bruciate nei nostri ricordi – quelle scene che hanno assunto pregiudizi, i finali più scioccanti, e televisori più grandi cliffhangers.

Eppure, mentre tutti conosciamo la storia sullo schermo da queste scene, le storie dietro le quinte sono rimaste più misteriose nel corso degli anni. Così abbiamo deciso di esplorare come sono divenute queste scene, comprese tutte le sfide che hanno portato a loro e le ricadute che ne sono derivate. Ecco la verità dietro i momenti più iconici della TV.

Chi ha sparato a JR a Dallas?

Il finale della terza stagione di Dallas saldamente radicato la soap opera notturna negli annali della storia della TV. Gli ultimi momenti di quell’episodio videro JR Ewing sparato da un assalitore sconosciuto. Mentre cadeva a terra, i crediti rotolavano, la stagione finì e iniziò l’isteria pubblica. Il cliffhanger accese un fuoco nei ventilatori. “Chi ha sparato JR?” si trasformò in uno slogan nazionale. Quando la quarta stagione finalmente andò in onda, Dallas era lo show numero uno del paese, e cliffhangers divenne un fiocco televisivo. Ma la decisione di sparare a JR potrebbe non essere stata il colpo di brillantezza che sembrava essere.

Secondo Texas Mensile, i dirigenti della CBS hanno informato Dallas showrunner che avevano bisogno di fare altri due episodi dopo aver già scritto il finale di stagione. “Perché non spariamo a quel bastardo?” disse qualcuno, riferendosi a JR Ewing. E così è stato – senza una risoluzione scritta o addirittura considerato. Poi è arrivato lo stallo tra Larry Hagman (JR Ewing) e gli showrunner.

Dallas co-protagonista Steve Kanaly ha rivelato di Texas Mensile che l’attore Carroll O’Connor consigliò ad Hagman di chiedere più soldi ora che il suo valore per lo spettacolo è salito alle stelle. “Se mai li tieni in piedi, ora è il momento”, disse O’Connor. Così Hagman tinge. Bob Miller, il costumista maschile dello show, rivelò anche alla pubblicazione che, per spaventarlo a ri-firmare, gli showrunners girarono scene con un “uomo fasciato, come se fosse stato picchiato, in modo che potessero portare su un altro attore dopo che il personaggio aveva un intervento chirurgico ricostruttivo sul suo volto.”

L’iconico “Puppy Episode” di Ellen

Poco dopo Ellen DeGeneres è uscito pubblicamente in un Ore storia nel mese di aprile 1997, il suo personaggio, Ellen Morgan, è uscito sul Ellen Sitcom. L’episodio in cui Ellen ha sbottò la sua verità a tutti nel terminal dell’aeroporto, “The Puppy Episode”, è celebrato come uno dei momenti più importanti della TV – ma non è sempre stato così.

Nonostante l’episodio quasi triplicato le valutazioni tipiche dello show, la risposta negativa è stata immediata. Secondo BuzzFeed Notizie, Ellen è stata colpita da un avviso di consulenza dei genitori e i critici hanno messo in discussione il suo “agenda”. Gli inserzionisti hanno tirato i loro annunci, e ABC ha tirato l’episodio dalla messa in onda in alcune città del sud del tutto. Anche GLAAD ha criticato DeGeneres e lo spettacolo. Solo un anno dopo, Ellen è stato cancellato e la sua stella etichettata come “troppo gay” da alcuni.

Ma i problemi sono iniziati prima e più vicino a casa. Il titolo dell’episodio stesso, mentre il raddoppio come aringa rossa, era un riferimento alla resistenza di un dirigente al coming out di Ellen. “Gli scrittori hanno detto ai dirigenti che volevano che io venivo fuori, perché il mio personaggio aveva bisogno di essere in una relazione dopo quattro anni di non essere in una relazione”, ha detto in un episodio di anniversario del suo talk show nell’aprile 2017 (via Fiera della vanità). “Qualcuno in studio ha detto: ‘Beh, prendile un cucciolo; lei non sta uscendo.

Un bacio futuristico per Trekkies

Potrebbe non essere stato il primo bacio interrazziale televisivo, ma William Shatner e Nichelle Nichols bloccano le labbra nel 1968 Star Trek episodio, “Plato’s Stepchildren”, è il più iconico. Dopo tutto, questo è stato lo stesso anno che Petula Clark ha causato una mescolata nazionale per aver toccato il braccio di Harry Belafonte – apparentemente la prima volta che una donna bianca ha toccato un uomo di colore in televisione.

La scena è stata monumentale nel spostare l’ago in avanti e rimodellare i pregiudizi televisivi e la censura. Secondo gli attori, tuttavia, il bacio si è quasi rivelato molto diverso. Nichols ha detto al Sole di Vancouver che il bacio era originariamente destinato ad essere tra Spock e il tenente Uhura, ma il capitano Kirk mise il piede giù. “Woah. Woah. Woah”, ricorda Shatner. “Se qualcuno sta per arrivare a baciare il tenente Uhura sarà io.” Così il copione è stato cambiato per placare la star principale dello show. “Bill voleva provare tutto il tempo”, ha detto.

Ma poi i dirigenti della rete hanno cercato di porre il veto all’episodio, secondo Shatner. Anche se gli showrunner hanno ottenuto la loro strada, avevano bisogno di girare il bacio con le labbra dell’attore nascosto in modo da non alienare le stazioni televisive del sud e il pubblico. Mentre Shatner sostiene anche che le loro labbra non hanno mai toccato, questa scena era molto meglio dell’opzione alternativa off-camera che è stata proposta. Nichols ha rivelato in Oltre Uhura: Star Trek e altri ricordi, “Bill deliberatamente distrutto il ‘nonkiss’ prendere, così la rete non aveva altra scelta che onda il vero bacio.

Il matrimonio rosso agghiacciante di GOT

I fan di Un canto di ghiaccio e fuoco sapeva che il matrimonio rosso stava arrivando molto prima che andasse in onda in televisione Il Trono di Spade. Secondo gli showrunner, è stata quella stessa scena che li ha convinti ad assumere lo spettacolo in primo luogo.

La tragica strage tra le mura di House Frey in “Le piogge di Castamere” rappresenta una delle immagini durature dello spettacolo. E ‘diventato uno dei momenti televisivi più parlato nella storia e le registrazioni di persone che reagiscono al finale scioccante dell’episodio spuntato ovunque. Ha ulteriormente cementato Il Trono di Spade come uno spettacolo che non aveva remore a uccidere i suoi personaggi principali.

L’episodio ha avuto un enorme successo, ma ha messo in moto una spaccatura tra lo spettacolo e i libri, gli showrunner e l’autore della serie, George R.R. Martin. “In alcuni punti, quando David [Benioff] e Dan [Weiss] e ho avuto discussioni su come dovremmo andare in, vorrei sempre favorire attaccare con i libri, mentre avrebbero favorito apportare modifiche,”Ha detto Martin Ore. “Penso che uno dei più grandi sarebbe probabilmente quando hanno preso la decisione di non riportare Catelyn Stark come Lady Stoneheart. Questo è stato probabilmente il primo grande diversivo dello spettacolo dai libri e, sai, ho sostenuto contro questo.

In una successiva intervista con i cinesi Esquire (tramite Cnet), Martin ha detto che mantenere Catelyn “è il cambiamento che più vorrei poter fare nel (show)”.

La controversa dissolvenza dei Soprano al nero

I Soprano ha inaugurato un Golden Age della televisione, ma quando il finale della serie si è conclusa con una dissolvenza al nero, la reazione è stata mista, per non dire altro. Gli spettatori sono stati lasciati con l’immagine di Tony Soprano mangiare anelli di cipolla, i suoni di Journey “Don’t Stop Believin,’ e la fastidiosa domanda se ha vissuto, morto, o qualcos’altro del tutto.

Se non altro, il finale era ambizioso. Ha creato un’ossessione tra i fan cercando di decifrare ciò che è realmente accaduto. Da quando il finale è andato in onda, il creatore David Chase ha messo in campo innumerevoli domande sui suoi pensieri su ciò che è successo. Anche se è stato fermo sulla sua posizione di lasciare l’interpretazione ai fan, ha rivelato alcune informazioni che possono fornire un suggerimento sulle sue intenzioni.

“Penso di aver avuto quella scena di morte circa due anni prima della fine. … ma non era – era leggermente diverso”, ha detto in un’intervista da Le sessioni dei Soprano (tramite AVClub). “Tony stava per essere chiamato ad un incontro con Johnny Sack a Manhattan, e stava per tornare attraverso il Lincoln Tunnel per questo incontro, e stava per diventare nero lì e non l’hai più visto mentre stava tornando indietro, la teoria è che gli succede qualcosa di brutto alla riunione. Ma non l’abbiamo fatto”

Mentre Chase ha spiegato che quei commenti potrebbero travisare la sua posizione reale sul finale finale finale, certamente forniscono i fan “Tony è morto” con un sacco di munizioni.

L’uomo con un braccio solo del fuggitivo

Per la maggior parte della sua corsa negli anni ’60, Il fuggitivo era popolare, ma non stava dando fuoco al mondo. Dopo la prima stagione, si è seduto 28esimo nelle valutazioni. La seconda stagione ha trovato la parte superiore cinque, ma poi è sceso, ha spiegato Ron Simon, curatore di televisione e radio al Paley Center for Media di New York, a Fiera della vanità. “Alla terza e alla quarta stagione, lo spettacolo non stava prendendo slancio.” Ma i fan si preoccupavano ancora dello spettacolo.

Ma Il fuggitivo era unico per il suo mistero multi-stagione generale persistente su ogni episodio. Richard Kimble risolverebbe l’omicidio di sua moglie e troverebbe l’uomo con un braccio solo? Mentre la serie si avvicinava alla fine, il produttore Leonard Goldberg sapeva che un finale adeguato era assolutamente necessario.

“Ho capito che avremmo lasciato gli spettatori a mani vuote, e questo era sbagliato”, ha detto Goldberg Fiera della vanità. “Sono andato al [higher-ups] alla rete e disse: ‘Dobbiamo dare alla gente una conclusione.'” A quanto pare, i dirigenti non erano così sicuri. In realtà, hanno sostenuto che il pubblico televisivo non avrebbe nemmeno cura e che una serie ordinatamente finita potrebbe non andare bene in syndication.

“Sono profondamente investiti”, ha sostenuto Goldberg. “Questo è il nostro business; stiamo vendendo inserzionisti sul potere della televisione, eppure noi stessi non ci crediamo? Che sembra strano. Ha vinto la sua battaglia. Il finale di due episodi è andato in onda e ha cancellato i record. Di tutti i telespettatori di quella notte, il 72% di loro ha guardato un finale per uno spettacolo che non era stato tra i primi 30 programmi televisivi per due anni.

Quando la guerra di Corea terminò la guerra di Corea

Più di 25 anni dopo la sua fine, il M’A’S’H è considerato uno dei più grandi programmi televisivi mai realizzati. Per 11 anni ha mantenuto il suo pubblico e la popolarità. Nella sua ultima stagione, lo show si è classificato terzo nelle classifiche. Temendo che si sarebbe indugiato e alla fine svanì nell’oscurità come molti altri spettacoli, il cast voleva assicurarsi che M’A-S’H si unisse un finale adeguato.

“Ho detto che avevo delle preoccupazioni sul modo in cui finisce lo spettacolo”, ha detto Mike Farrell, una delle star dello show L’Hollywood Reporter di una conversazione che ha avuto con Alan Alda. “Ha detto che avevo ragione e che forse dovremmo parlare con tutti se lo spettacolo dovrebbe fermarsi. Non volevamo cavalcare il cavallo in discesa per arrivare al punto in cui un dirigente dello studio ci stacca la spina.”

“Abbiamo deciso di porre fine alla guerra, in modo da poter dire addio e grazie al pubblico e l’altro”, ha spiegato Farrell Thr. Ma hanno ricevuto resistenza dallo studio. Un episodio di “fine guerra”, ha sostenuto lo studio, avrebbe ucciso lo show in syndication. “Potrebbe sorprendervi sapere che la guerra di Corea è finita”, ha detto Farrell.

Nonostante la trepidazione dello studio, posero fine alla guerra e allo spettacolo. Il finale ha mandato in frantumi i record televisivi, molti dei quali sono ancora oggi. Ma, in vero tirando indietro la moda tenda, il finale vero e proprio non era l’episodio finale hanno girato. Questo è stato in realtà “Come il tempo passa,” come riportato da Thr.

Bacio di Jack con Ethan su Dawson’s Creek

C’erano stati diversi baci scherzo prima di esso, ma Jack e Ethan bacio appassionato su Torrente dawson nel 2000 è stato davvero il primo del suo genere. Quasi 20 anni dopo, lo apprezziamo per il momento rivoluzionario che è stato. È considerato uno dei principali momenti cardine per la rappresentazione gay nella cultura pop. E ‘stato anche un grande momento per Torrente dawson – ma non è quasi mai successo.

Secondo lo showrunner, Greg Berlanti, ha dovuto davvero spingere la rete WB per consentire l’unico personaggio gay su Torrente dawson per avere un po ‘di romanticismo sullo schermo. Infatti, il bacio era solo verde dopo aver minacciato di lasciare lo spettacolo, ha detto in un’intervista con Fiera della vanità. James Whitmore, il regista del famoso episodio, ha detto L’Huffington Post che il WB ha permesso perché gli piaceva la pubblicità più di quanto temeva il potenziale contraccolpo.

Anche dopo che l’hanno permesso, c’era resistenza sul set. “La rete ha detto che volevano che fosse girato dall’altra parte della strada da uno scatto molto, molto ampio”, ha detto la scrittrice Gina a Fattore Fiera della vanità. “Ero io quello che era sul set per produrlo. Greg mi disse: ‘Voglio che questo sia un grande bacio. Voglio che ci siano dei primo piani, e voglio che si senta romantico.'”

Il taglio di capelli di Felicity non è stato accolto bene

Nonostante sia stato nominato per due Golden Globe e abbia vinto uno, Felicity è più ricordato per l’incidente dei capelli. Nel secondo episodio della seconda stagione, Felicity (Keri Russell) entrò in un parrucchiere, i suoi lunghi riccioli voluminosi rimbalzavano dietro di lei, e fece l’impensabile. Si è i capelli.

Ha scatenato l’indignazione dei fan. “L’e-mail da sola era così schiacciante negativa su quel taglio di capelli,” Susanne Daniels, il presidente WB Entertainment, ha detto ai critici sul Winter Press Tour dello show (via Il sole di Baltimora). “Penso che ha influenzato lo spettacolo ad un certo livello? Sì, lo faccio – per quanto superficiale che sembra, purtroppo. Le valutazioni sono diminuite e il taglio di capelli è stato incolpato. Russell e lo show divennero un ammonimento, uno che metteva in guardia contro le star della TV che apportavano drastici cambiamenti al loro look durante le riprese di uno spettacolo. E ‘diventato uno scherzo del settore.

Ironia della sorte, è iniziato anche in questo modo. “Stavano concludendo la prima stagione… e le persone capelli stavano mettendo via tutto quello che avevano in scatole e c’era la parrucca di un bambino,” Russell ha detto durante un pannello di riunione (via E! Notizie). “L’abbiamo messo su di me alle 2 del mattino per scherzo… e abbiamo preso una polaroid e durante l’estate abbiamo pensato che sarebbe stato davvero divertente inviare a J.J. (Abrams) e Matt (Reeves) e dire: ‘Mi sono tagliato i capelli – spero che ti piaccia’. Totalmente per scherzo.

Fonzie salta uno squalo

“Saltare lo squalo” è un termine che, secondo TV Tropes, descrive “il momento in cui una serie di lunga durata consolidata cambia in modo significativo”. Questi momenti possono riferirsi a un timestamp nello spettacolo, una scena simbolica, o l’introduzione di un nuovo espediente.

La nascita di questa frase deriva da Giorni felici. Nella stagione cinque, durante la terza parte di “Hollywood”, Arthur “Fonzie” Fonzarelli (Henry Winkler), saltò uno squalo mentre era sugli sci d’acqua e indossando la sua iconica giacca di pelle. Ora, l’idea che Fonzie avrebbe saltato uno squalo potrebbe sembrare assurda, ed è stato, ma era radicata in qualcosa di puro: l’amore di un padre.

A quanto pare la parte dello sci nautico è stata tutta un’idea di suo padre. Dal momento che Winkler era un appassionato sci nautico, suo padre gli consigliò di suggerire il suo personaggio sci su Giorni felici. “Mio padre – un tedesco molto, molto, molto breve – ha detto, ‘Di’ loro che sci d’acqua,'” Winkler ha spiegato a Oprah in un episodio di Dove sono adesso? su OWN (tramite Huffpost). “Ho detto: ‘Papà, probabilmente non lo farò…’ Disse: ‘No, no, no, questo è importante che lo sappiano! Tu dici loro che sci d’acqua!'”

E lo squalo? Secondo Fred Fox Jr., un produttore di Giorni felici, nessuno ricorda di chi fosse l’idea, anche se Fox ricorda una cosa. “Quello che sicuramente ricordo è che nessuno ha protestato con veemazione”, ha detto. “Nessuno di noi ha detto: ‘Fonzie, saltare uno squalo? Sei fuori di testa?

Hoss muore a Bonanza

Nel 1972, l’attore Dan Blocker morì per un coagulo di sangue nel polmone, una complicazione da un precedente intervento chirurgico alla cistifellea. La morte dell’attore 43enne è stata uno shock per tutti. Ha anche creato un foro di grandi dimensioni per riempire Bonanza, lo show Blocker aveva interpretato il ruolo di Eric “Hoss” Cartwright per 13 stagioni.

Per tutta la durata degli anni ’60, Bonanza era uno show tra i primi cinque in classifica, e Hoss era un membro amato della famiglia. Gli showrunner non potevano semplicemente ignorare la sua morte, e non potevano scriverlo fuori lo show senza una spiegazione equa. Così hanno fatto qualcosa che non era mai stato fatto prima. Gli showrunner hanno scritto in una morte per un personaggio.

Quando iniziò la stagione 14, l’episodio in due parti “Forever” era notevolmente senza Hoss. “Proprio come abbiamo subito personalmente una perdita,” Bonanza il produttore Richard Collins ha detto, “così il pubblico ha sofferto uno, troppo.” Anche se la morte di Hoss non è trattata o spiegata in modo esplicito, la sua scomparsa è referenziata più volte.

“Cerchiamo di menzionare la morte di Hoss molto semplicemente, di passaggio… potrebbe non piacere a tutti. Sono sicuro che alcune persone preferirebbero avere un’intera ora di memoriale a Dan, ma non siamo riusciti a farlo”, ha detto il co-protagonista Michael Landon. “Abbiamo cercato di fare quello che pensavamo che avrebbe voluto che noi fare.” Anni dopo, nella serie di follow-up Bonanza: La nuova generazione, alla fine fu rivelato che Hoss era annegato cercando di salvare la vita di qualcuno.

Incontro dei giganti di Wrestlemania III

Wrestlemania III nel 1987 è stato uno dei più grandi eventi di intrattenimento sportivo della storia dell’epoca. Anche se i numeri effettivi degli spettatori in-house sono contestati, milioni in tutto il paese hanno guardato Andre il Gigante e Hulk Hogan si sono affrontati nell’evento principale. Il match è andato via senza intoppi. Hogan ha messo in mostra la sua leggendaria forza sbattendo Andre e mantenendo il suo titolo. Ma la partita quasi mai se ne andò a tutti, unDi certo non è stato provato. Infatti Complesso Hogan ha riferito che Hogan ammette di non sapere nemmeno se Andre era a bordo con lui vincendo fino all’undicesima ora.

Sul ring e sullo schermo, il match sembrava una battaglia tra Davide e Golia. Dietro le quinte, tuttavia, è stato più di una tragedia. “Andre era in pessime condizioni fisicamente a quel punto nel tempo,” ha detto lo storico del wrestling Dave Meltzer ha rivelato Detroit Notizie. “Ho sentito che era intorpidito dalle ginocchia in giù e cose del genere. Non poteva fare molto di nulla, riusciva a malapena a muoversi.

Guardando il nastro indietro, qualcosa chiaramente non va. Andre ha lavorato sul ring, spesso usando le corde per il supporto. Per quanto riguarda lo “Slam Heard Around the World”, Andre potrebbe averlo suggerito, ma nascondeva anche una verità sobria. “So che è stato operato alla schiena nell’86, altrimenti non sarebbe stato in grado di lottare”, ha detto Meltzer. “È stato un famoso intervento chirurgico in cui hanno dovuto ottenere nuovi strumenti perché gli strumenti che si userebbe su esseri umani normali non avrebbero funzionato per lui”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui