Quanto segue fa riferimento a un’alimentazione disordinata.

Nicole Scherzinger è sotto gli occhi del pubblico dall’inizio degli anni 2000 ed è stata in grado di passare abilmente dalla musica ad altre iniziative, come i compiti di giudice di reality e la recitazione teatrale. La carriera di Scherzinger è iniziata nel 2001 quando è apparsa nella versione americana di “Popstars”, dopo di che è stata brevemente in Eden’s Crush prima di diventare famosa con le Pussycat Dolls e la loro prima canzone di successo “Don’t Cha”. Dopo due album con le Pussycat Dolls, Scherzinger è andata da sola, ma da allora la sua carriera musicale è passata in secondo piano rispetto agli altri suoi progetti.

Scherzinger è rimasto un volto pubblico nel corso degli anni principalmente a causa della televisione di realtà, apparendo come conduttore e relatore in più spettacoli in più continenti. È anche un punto fermo dei talk show – le sue impressioni su Britney Spears e Alanis Morissette assicurano che si diverta sempre – e una frequente modella per le copertine di riviste di tutto il mondo. Scherzinger agisce anche, vende prodotti e gestisce un’attività di profumeria, quindi è incredibilmente impegnata praticamente in ogni momento. Sebbene abbia una vita personale affascinante quanto la sua traiettoria di carriera, Scherzinger è accessibile e misteriosa in parti uguali, spesso divulgando solo le parti di se stessa che vuole essere vista dal pubblico. Ecco la verità non raccontata della talentuosa Nicole Scherzinger.

Riconosce che i suoi genitori erano la sua forte etica del lavoro

Nicole Scherzinger è nata nel 1978 a Honolulu, Hawaii. Il suo padre biologico se n’è andato presto e, per Hello!, è stata adottata dal patrigno Gary Scherzinger, il cui cognome ha adottato e reso famoso. La famiglia si trasferì a Louisville, nel Kentucky, quando Scherzinger era una giovane ragazza, dove il suo patrigno lavorava come saldatrice e la madre di Scherzinger lavorava in un ufficio. È da loro che Scherzinger ha detto di ottenere la sua incredibile etica del lavoro.

“Ho sicuramente l’occhio della tigre”, ha detto Scherzinger in un’intervista a Marie Claire del 2011. “Ho lottato per arrivare dove sono e continuerò a farlo. Sono un gran lavoratore, lo prendo dalla mia famiglia. Conosciamo solo il lavoro. Non ci è stato consegnato nulla. Quando credo in qualcosa, credo è molto difficile dirmi ‘no'”. Questa devozione al lavoro e al successo ha portato Scherzinger a intraprendere più sforzi contemporaneamente e, a un certo punto, ha persino lavorato a tre programmi televisivi: “The X Factor: Celebrity”, “The Masked Singer” e “Australia’s Got Talent” — in tre diversi continenti, tutti nello stesso anno. In una chat con Attitude, si è definita un “cavallo da lavoro” e ha detto che ama essere impegnata con più progetti creativi contemporaneamente.

Nicole Scherzinger ha iniziato a esibirsi presto

Come tanti musicisti, Nicole Scherzinger ha notato le sue doti naturali molto presto nella vita. Ha potuto coltivare i suoi talenti frequentando una scuola di arti dello spettacolo, la duPont Manual High School/YPAS. Secondo il sito web del Fund for the Arts, Scherzinger ha vinto un’importante borsa di studio, che ha usato per studiare teatro musicale alla Wright State University. Questo spiega come sia entrata così facilmente in ruoli di recitazione musicale, come interpretare Grizabella in “Cats” nel West End o Grace Farrell nella produzione della NBC del 2021 di “Annie”, che è stata filmata dal vivo.

Da giovane, Scherzinger è stata anche attiva in spettacoli di talento locali ed è diventata famosa a livello locale a 18 anni quando ha partecipato alla Coca-Cola Talent Competition ospitata dalla Kentucky State Fair, per Louisville.com. Ha cantato una canzone di “Miss Saigon” e si è classificata al primo posto. Come ha condiviso in Marie Claire, da adolescente amava così tanto esibirsi che una volta ha anche lavorato come mascotte in un parco a tema chiamato Kentucky Kingdom. “Era disgustoso – così caldo! – e l’odore”, ha ricordato ridendo alla rivista. “Non potresti avere abbastanza Febreeze.” Sarebbero passati solo pochi anni prima che diventasse famosa dopo la sua prima apparizione in un reality televisivo, all’età di 23 anni.

La lunga storia di Nicole Scherzinger con i reality

Prima di “American Idol”, “The Voice” e la maggior parte degli altri spettacoli di concorsi canori contemporanei, c’era “Popstars”, un franchise originariamente iniziato in Nuova Zelanda. “Popstars” ha colpito l’America nel 2001 ed è durato solo due stagioni, ma è stato il catalizzatore per la futura carriera di cantante di Nicole Scherzinger. Scherzinger è stata una concorrente durante la prima stagione, ed è arrivata fino alla fine come membro della band formata dallo spettacolo Eden’s Crush. Il gruppo femminile ha avuto un solo singolo di successo – “Get Over Yourself” – prima di chiudere, il che ha poi liberato Scherzinger per unirsi alle Pussycat Dolls, molto più riuscite.

È interessante notare che, invece di ritirarsi dal suo passato di reality TV, Scherzinger l’ha abbracciato diventando lei stessa un giudice di reality show. “La mia musica è il motore trainante e The X Factor è il luogo in cui posso restituire ai concorrenti – pagalo in avanti, dal momento che ho iniziato con i reality show. Sono pronta ad affrontare tutto”, ha detto a Marie Claire nel 2011. Oltre alla versione britannica e americana di “The X Factor”, Scherzinger ha anche lavorato come giudice o relatore in “The Sing-Off”, “Australia’s Got Talent” e “The Masked Singer”. Come concorrente, in alcune occasioni si è anche unita alle sue radici nella realtà, soprattutto in “I Can Do That” e “Ballando con le stelle”, che ha vinto entrambi.

Dove sta con le Pussycat Dolls

Molti fan considerano le Pussycat Dolls lo spettacolo di Nicole Scherzinger, dato che lei era sempre in prima linea e al centro, e sempre quella che cantava la stragrande maggioranza. Bene, si scopre che Scherzinger pensa anche al gruppo come a un’estensione di se stessa e nelle interviste ha definito la loro musica come la “sua” musica. “Ho praticamente prodotto esecutivamente quei dischi. Quella musica sembrava la mia musica”, ha detto a The Guardian, per esempio. Per the Mirror, una vecchia clip VH1 diventata virale nel 2020, Scherzinger ha dichiarato di aver registrato quasi tutta la voce in “PCD”, il primo e più riuscito dei due album del gruppo.

Scherzinger ha anche detto che a volte ha messo il gruppo prima delle sue aspirazioni soliste; una volta ha detto a The Hollywood Reporter di aver permesso che la canzone “When I Grow Up” andasse ai Dolls piuttosto che atterrare su un album solista come previsto. Nonostante il resto dei membri fosse più o meno ridotto a glorificati ballerini di sottofondo, Scherzinger ha accettato di fare un tour di reunion delle Pussycat Dolls nel 2020, e poi si è ritirato. Ha continuato a entrare in una battaglia legale con il fondatore di PCD Robin Antin, ei due si sono accusati a vicenda di aver rovinato la riunione.

Ha lottato con un disturbo alimentare

Secondo ANAD, l’Associazione Nazionale di Anoressia Nervosa e Disturbi Associati, circa il nove per cento della popolazione avrà un disturbo alimentare nel corso della propria vita. Le statistiche sono probabilmente molto più alte per le donne in carriere come la musica, dove la sessualità viene utilizzata per vendere prodotti e l’immagine regna ancora sovrana sul talento in molti casi. Le cose andarono anche peggio negli anni ’90 e 2000, quando Nicole Scherzinger era una emergente, ed è solo negli ultimi anni che ha iniziato a parlare delle sue esperienze con la bulimia durante questo periodo di tempo. Ha discusso per la prima volta delle sue lotte nel 2012, in un’intervista a VH1 “Behind the Music” in cui ha definito la bulimia la sua “dipendenza” e ha detto di aver lottato con essa per otto anni, come riportato da Entertainment Weekly.

Dalla sua rivelazione iniziale, Scherzinger ha continuato a parlare della sua bulimia, anche condividendo che ha iniziato ad affrontare la malattia frontalmente solo all’inizio dei suoi 30 anni, una volta che le è stato detto che stava angosciando le sue corde vocali, secondo The Guardian. “Pensandoci cerco di non guarire… È una malattia così orribile e paralizzante ed è stato un periodo così buio per me”, ha detto a Cosmopolitan UK in un’intervista del 2014. “Ecco perché posso entrare in empatia con le persone che hanno demoni e voci nella testa, che non sono gentili con se stesse. Ti deruba di vivere la tua vita.” Scherzinger ha anche collaborato con enti di beneficenza per promuovere la consapevolezza dei disturbi alimentari, come quando ha realizzato un video per la campagna anti-stigma #MyYoungerSelf del Child Mind Institute.

Se stai lottando con un disturbo alimentare o conosci qualcuno che lo è, l’aiuto è disponibile. Visitare il Sito web della National Eating Disorders Association oppure contatta la Live Helpline di NEDA al numero 1-800-931-2237. Puoi anche ricevere assistenza in caso di crisi 24 ore su 24, 7 giorni su 7 via SMS (inviare NEDA al numero 741-741).

È cresciuta cattolica e frequenta ancora la chiesa

Le Pussycat Dolls erano famose per i loro abiti sessualizzati e per i balli suggestivi – il che ha senso in quanto originariamente fondato come gruppo di burlesque – e la loro reputazione ipersessualizzata a volte era in contrasto con il forte senso di fede di Nicole Scherzinger. Come ha detto a Wylde, è cresciuta cattolica romana in una famiglia molto conservatrice che andava regolarmente in chiesa. Quando è arrivata per la prima volta alla sua audizione per il PCD, Scherzinger è rimasta sconvolta dagli abiti. “All’inizio, per me è stata un’enorme gobba da superare”, ha detto a The Guardian. “Ero molto conservatore. Avevo delle convinzioni religiose molto forti. Volevo solo rendere orgogliosa mia madre”.

Nella stessa chat con The Guardian, Scherzinger ha condiviso che va in chiesa almeno due volte a settimana e si identifica ancora molto fortemente come conservatrice nei valori. Ha sottolineato che non ha mai pomiciato con nessuno in un video musicale e che spesso indossava un po’ – molto leggermente – più vestiti di alcune delle altre Pussycat Dolls. Ma per lei e la sua famiglia protetta, era ancora molto. “Ho pianto quando ho visto il mio primo costume da Pussycat Doll”, ha detto una volta a Marie Claire. “Era il mio primo servizio fotografico e non ero abituato a indossare abiti del genere”.

Nicole Scherzinger ha una linea di fragranze

Come tante altre pop star, compresi tutti da Rihanna ad Ariana Grande a Billie Eilish, Nicole Scherzinger ha la sua fragranza. In effetti, ha un’intera linea di prodotti di fragranze, iniziata nel 2017 con il lancio del suo profumo Chosen. “Quando faccio le cose, le faccio davvero con cura e amore e voglio che mi rappresenti pienamente fino in fondo”, ha detto a Hello! al momento del rilascio. “Volevo che la mia prima fragranza uscisse e incarnasse davvero me e il mio spirito”. Per assicurarsi che la rappresentasse, Scherzinger è stata coinvolta nell’intero processo, che includeva la creazione di una forma di bottiglia che rendesse omaggio al suo stato natale, le Hawaii.

Oltre a Chosen, Scherzinger ha ora altri due profumi, chiamati Night and Day. Poi vende anche la sua marca di body mist, che arriva in fragranze come “fioritura ipnotica” e “caramel latte”. Prima del gioco delle fragranze, Scherzinger ha sperimentato una linea di moda quando ha creato una collezione di 30 pezzi nel 2014 per il marchio Missguided, per Digital Spy. Nel corso degli anni ha anche ottenuto alcune sponsorizzazioni, collaborando con marchi esistenti nel regno della moda e della bellezza, come Herbal Essences, e in altre aree, come quando è diventata ambasciatrice del marchio di yogurt di fascia alta Müller.

Era “devastata” quando non ha ottenuto questo ruolo nel film

Nicole Scherzinger è famosa soprattutto per la sua musica e le sue apparizioni nei panel di giudici dei reality, ma si è dilettata in altre iniziative, inclusa la recitazione. In effetti, Scherzinger ha 46 crediti di recitazione elencati sul suo IMDb, sebbene ciò includa video musicali e cortometraggi. Sebbene non sia un’attrice di successo, ha alcuni crediti importanti come un piccolo ruolo in “Men in Black 3” e ruoli da ospite in spettacoli come “Come ho incontrato tua madre” e “I maghi di Waverly Place”. I suoi ruoli di recitazione più significativi sono stati nei remake televisivi di famosi musical. Nel 2017, Scherzinger è apparsa nel ruolo di Penny Rivera nel remake televisivo di “Dirty Dancing” e nel 2021 ha interpretato Grace Farrell in “Annie Live!”

Basti dire che Scherzinger deve ancora diventare una star del cinema, ma non è stato per mancanza di tentativi. Nel 2016, ha discusso di uno dei ruoli che sono scappati: CJ Parker nel film “Baywatch” con Dwayne “The Rock” Johnson e Zac Efron. “Ho iniziato quest’anno ad allenarmi ogni giorno, motivata a rimettermi in forma perché ero determinata a diventare la nuova ragazza di Baywatch”, ha detto a Glamour UK. “Ero deciso, sono un angelo dell’oceano, lo adoro.” Sfortunatamente per Scherzinger, il destino aveva altri piani e il ruolo alla fine è andato a Kelly Rohrbach. “Ero devastata”, ha detto la pop star. “Qual è il mio anno, qual è la mia vita, se non sono a Baywatch?!”

Il dramma dei gatti di Nicole Scherzinger

Oltre a “Baywatch”, Nicole Scherzinger ha avuto altre lezioni ravvicinate con la celebrità dello schermo. Ad esempio, a un certo punto potrebbe essere stata presa in considerazione per un ruolo nell’adattamento cinematografico di “Cats”, ma non è riuscita nemmeno a fare un’audizione dopo aver litigato con Andrew Lloyd Webber. Scherzinger è apparsa in “Cats” nel West End di Londra, dove ha interpretato Grizabella ed è stata nominata per un Olivier Award, per The Guardian. Ma dopo che si è ritirata dal riprendere il suo ruolo a Broadway all’ultimo minuto, Webber era furiosa. “Sono furioso perché credo davvero che sia la ragazza più straordinariamente talentuosa e ho deciso di portarla qui per il London Palladium, e mi fa sembrare un vero duetto con tutte loro”, ha detto su Economist Radio , come riportato da The Guardian. “Ma non importa, ci sarà un’altra ragazza a Broadway e Nicole non riceverà il suo Tony Award”.

Quando la versione cinematografica era in fase di casting, Scherzinger ha detto che gli agenti di casting non le avrebbero nemmeno permesso di fare un’audizione. “Questo mi ha davvero sconvolto, non mentirò su questo. Ero devastata”, ha detto al Guardian. Scherzinger e Webber hanno poi fatto pace e non è chiaro se sia stato lui l’unico motivo alla base della sua esclusione dal film o se sia stata una scelta fatta da altri creativi. Non diremo che è stata una benedizione sotto mentite spoglie, ma “Cats” ha una valutazione di appena il 19 percento su Rotten Tomatoes ed è stato ampiamente stroncato, quindi probabilmente non avrebbe comunque lanciato Scherzinger nei film di successo.

Ha un gusto costoso e può permetterselo

Secondo Celebrity Net Worth, dopo due decenni nel mondo dello spettacolo, Nicole Scherzinger ora vale ben 14 milioni di dollari. Ha accumulato la sua ricchezza attraverso la sua musica, i suoi lavori in televisione e gli accordi di sponsorizzazione, e per questo vive una vita molto bella. Ha detto a Glamour UK che il suo primo acquisto indulgente è stata una Bentley – auto che costano fino a sei cifre – e che ha anche una passione per i profumi costosi. Oltre a ciò, i social media di Scherzinger mostrano che ama anche l’abbigliamento firmato, i prodotti di bellezza di fascia alta e le vacanze di fantasia (anche se supponiamo che, come molte celebrità, ne riceva gran parte gratuitamente). Ha persino una crema idratante su misura che è stata realizzata utilizzando il suo stesso plasma sanguigno, secondo un’intervista che ha fatto con Allure. Se questo non urla “ricchezza”, non sappiamo cosa lo fa.

I dettagli esatti sulla fortuna di Scherzinger sono difficili da trovare, ma nel corso degli anni sono stati rilasciati alcuni frammenti di informazioni ai media. Secondo quanto riferito, nel 2014 ha firmato un accordo con la Sony del valore di 4,5 milioni di dollari, ma la sua carriera da solista non si è evoluta come molti si aspettavano. Scherzinger ha due album da solista, uno del 2011 e uno del 2014, e solo una manciata di singoli di successo, principalmente nel Regno Unito, dove è molto più popolare degli Stati Uniti. Pertanto, molti dei suoi soldi probabilmente provengono dai suoi periodi in reality TV, che hanno incluso tutte e sette le stagioni di “The Masked Singer”, due stagioni di “The X-Factor UK” e altro ancora.

Ha registrato molta musica che non è mai stata pubblicata

La carriera da solista di Nicole Scherzinger è stata un po’ un flop, ma non è certamente perché non ha materiale. In effetti, potrebbe essere l’esatto contrario, in quanto ha così tanto materiale che avrebbe potuto produrre una dozzina di album ormai. Nel 2014, Scherzinger ha ammesso a Digital Spy che tra il debutto solista “Killer Love” e il suo seguito “Big Fat Lie”, aveva preparato dozzine di canzoni che alla fine erano finite sul pavimento della sala montaggio. “Purtroppo, non so se quelle canzoni verranno mai ascoltate, ma è solo una parte”, ha detto. “Probabilmente ho cinque album e mi chiedo se le canzoni vedranno mai la luce”.

Nel 2019, Scherzinger ha affermato di aver accumulato un catalogo di 500 canzoni che non sono mai state ascoltate dal pubblico a causa del suo perfezionismo, secondo The Guardian. “Mia madre ha detto che quando ero una bambina, se avessi colorato leggermente fuori dalle righe, avrei strappato la pagina e l’avrei lanciata dall’altra parte della stanza”, ha detto nell’intervista. “È passato da quando ho pubblicato musica, ed è difficile per me, soprattutto quando ho sempre fissato aspettative così alte per me stesso”. Scherzinger ha pubblicato un singolo, “The Drop”, nel 2022, ma ha raccolto poco clamore. Nell’aprile 2022, Variety ha riferito che avrebbe pubblicato un EP chiamato “Warrior”, sebbene non sia più firmata da un’etichetta.

Ha avuto una serie di storie d’amore di alto profilo

Nicole Scherzinger ha attualmente una relazione con Thom Evans, un grosso ex giocatore di rugby professionista di sette anni più giovane di lei. Secondo Cosmopolitan UK, la coppia si frequenta ufficialmente da gennaio 2020, ma si è incontrata pochi mesi prima quando Evans è apparso in “The X-Factor: Celebrity”, che Scherzinger ha giudicato. Questo è lontano dalla prima storia d’amore di alto profilo di Scherzinger e, sebbene tenda a mantenere la sua vita personale relativamente tranquilla, negli anni è rimasta affascinata da chi è uscita.

La storia d’amore più notevole di Scherzinger è stata con il pilota di auto da corsa Lewis Hamilton, con cui è uscita dal 2007 al 2015, per The Independent. Questo si sovrappone al periodo d’oro delle Pussycat Dolls – il loro secondo album è uscito nel 2008 – così come all’inizio della carriera solista e delle iniziative televisive di Scherzinger. Prima di Hamilton, Scherzinger ha frequentato il rocker Nick Hexum. Quando erano ancora insieme, a Scherzinger è stato offerto un posto nei Black Eyed Peas ma, come Will.i.am ha condiviso su BBC Radio 1Xtra anni dopo (tramite Metro), Hexum a quanto pare ci ha messo il kibosh. Scherzinger ha anche avuto una relazione con il membro del cast di “Laguna Beach” Talan Torriero, il tennista Grigor Dimitrov e il calciatore Patjim Kasami. Ci sono anche voci secondo cui Scherzinger potrebbe aver avuto un’avventura con Harry Styles, ma queste non sono state confermate.

Le icone della musica che hanno plasmato Nicole Scherzinger

Mettendo da parte le sue lotte con la pubblicazione di musica in modo tempestivo, va detto che Nicole Scherzinger ha una voce innegabilmente fantastica. E sebbene abbia solo un paio di successi da solista di fascia media, lo strumento vocale di Scherzinger è stato apprezzato da molti. Le Pussycat Dolls avevano 11 canzoni nella classifica Billboard Top 100, con quattro di quelle che entravano nella Top 10, per Billboard. Le potenti pipe di Scherzinger sono al centro della scena in tutte queste canzoni, proprio come lo sono nel suo più grande successo da solista, “Don’t Hold Your Breath”, che in realtà è una jam molto solida.

Quando si tratta delle sue influenze musicali, una volta Scherzinger ha detto a Wylde che ha ammirato tutti, da Diana Ross a Cher. La sua più grande influenza, tuttavia, e il nome che compare in quasi tutti i suoi profili, è stata la defunta Whitney Houston, che Scherzinger ha idolatrato crescendo. Nel 2013 ha persino scritto un toccante tributo a Houston per es Magazine, in un pezzo in cui le star del momento celebravano i loro idoli. “Whitney mi ha mostrato che cantare era il mio destino. Quando avevo sei anni facevo collage di lei sul muro della mia camera da letto. La sua voce aveva un potere che commuoveva l’anima; era la verità”, ha scritto. “Anche ora è difficile non piangere quando penso a lei; c’è una connessione emotiva così profonda. Grazie a lei cerco di essere onesto e di raccontare la mia storia quando canto”. Inutile dire che è stata ispirata dal meglio del meglio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui