L’attore Brittany Murphy ha lasciato una moltitudine di amici, familiari e fan affranti quando è morta inaspettatamente nel 2009. Forse, tra i più affranti c’erano i suoi genitori, Sharon Murphy e Angelo Bertolotti. Sfortunatamente, le circostanze alquanto misteriose che circondavano la morte di Murphy hanno solo amplificato il dolore dei genitori durante il loro periodo di tragedia, provocando alla fine una faida tabloid di alto profilo tra i due genitori separati.

Come riportato da CNN, i problemi sono iniziati per la prima volta quando Angelotti ha fornito a un laboratorio una ciocca di capelli di Murphy e in seguito ha pubblicato un rapporto che suggeriva che Murphy era stato avvelenato prima della sua morte prematura. Va notato, tuttavia, che l’ufficio di un medico legale della contea di Los Angeles aveva già stabilito che Murphy è morto di polmonite. Angelotti ha anche affermato in varie interviste che credeva che sua figlia fosse stata assassinata. “Sento che è stata avvelenata e su questo non c’è dubbio. È stata uccisa”, ha dichiarato durante un’intervista con HLN (attraverso CNN).

Mentre un patologo forense ha dichiarato che il rapporto del laboratorio era sia “ridicolo” che “infondato”, la madre di Murphy non era così gentile. Invece, ha preso di mira il padre della figlia defunta.

Entrambi i genitori di Brittany Murphy hanno accusato l’altro di aver cercato di incassare la morte della loro defunta figlia

Invece di occuparsi delle questioni in privato, la madre di Brittany Murphy, Sharon Murphy, ha deciso di scrivere una lettera aperta per The Hollywood Reporter nel tentativo di raccontare la sua versione della storia. “Non ho altra scelta ora che farmi avanti di fronte agli sforzi imperdonabili di imbrattare la memoria di mia figlia da un uomo che potrebbe essere il suo padre biologico ma che non è mai stato un vero padre per lei durante la sua vita”, ha scritto la madre di Murphy. “Le sue affermazioni si basano sulle prove più inconsistenti”, ha aggiunto.

Ha poi accusato Angelo Bertolotti di aver tentato di incassare la morte della figlia, insinuando che il rapporto del laboratorio non fosse altro che una trovata per una presa di denaro. “Vogliono fare un documentario e scrivere un libro, e tutta questa bravata è solo pubblicità per alimentare le loro aspirazioni”, ha scritto di Angelotti e del suo partner.

Angelotti, tuttavia, non era disposto a prendere quelle accuse mentendo. In una dichiarazione a CNN, Angelotti ha accusato Sharon di essere quella che cerca di fare soldi con la tragica disgrazia della figlia. “Sono alla fine della mia vita”, ha confessato. “Il denaro non significa assolutamente nulla per me”, ha affermato prima di fare riferimento al libro che racconta tutto che Sharon aveva recentemente annunciato. “Non ho niente da guadagnare qui, mentre Sharon ha vissuto una vita di lusso. Prima che Brittany sostenesse (lo fa ancora) sua madre, io stavo sostenendo Sharon.”

Sharon Murphy ha venduto la casa in cui vivevano lei e Brittany Murphy

Come riportato da USA Today, Il padre di Brittany Murphy, Angelo Bertolotti, è morto nel 2019 all’età di 92 anni.

“Papà è morto pacificamente ieri qui a Los Angeles”, ha scritto la sorellastra di Murphy, Pia Jo Reynolds, in una dichiarazione tramite Facebook. “Grazie mille a tutti per le vostre preghiere, amore e bellissime parole di incoraggiamento. Per favore, continuate a mantenerle mentre camminiamo attraverso i prossimi passi.”

Nel frattempo, la madre di Murphy, Sharon, ha avviato un’indagine sulla potenziale presenza di muffa nella casa in cui vivevano lei, Brittany e il marito di Brittany, Simon Monjack, per Distrai. A causa della morte di Monjack solo cinque mesi dopo Brittany, molti hanno ipotizzato che la muffa potesse aver avuto un ruolo nella morte di entrambe le parti, sebbene non sia mai stata trovata muffa in casa. Nel 2011, Sharon ha scaricato la casa per 2,7 milioni. Ha anche citato in giudizio i suoi avvocati per ciò che considerava erroneamente consigliandole di accordarsi con i costruttori di case prima di far cadere la causa.

Dal momento che la lettera aperta emotiva per The Hollywood Reporter, Sharon è rimasta tranquilla e fuori dalla stampa.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui