Il comico, commentatore politico e personalità (divisiva) dei media Bill Maher è diventato l’ultimo di una lunga serie di celebrità a ricevere una diagnosi positiva per COVID-19. Ma sembra anche essere membro di un’altra lista, sempre più in crescita; coloro che hanno contratto il virus dopo essere stati vaccinati.

Come riportato da Deadline il 13 maggio, l’ospite del suo programma omonimo, “Real Time with Bill Maher”, ha dato la notizia ai fan tramite il suo account Twitter personale. Sebbene Maher non abbia menzionato questo nel suo tweet, HBO ha chiarito (tramite NBC News) che Maher era già stato completamente vaccinato all’epoca, e il suo risultato positivo si è verificato durante un “test PCR settimanale del personale per COVID” implementato dalla società. “Bill è risultato positivo durante i test PCR settimanali del personale per COVID. È completamente vaccinato e di conseguenza è asintomatico e si sente bene”, ha detto HBO. Hanno aggiunto: “Nessun altro membro dello staff o dell’equipaggio è risultato positivo al test in questo momento. Lo spettacolo verrà riprogrammato in un secondo momento”.

Sebbene sia Maher che HBO abbiano verificato, Maher è attualmente asintomatico – con sollievo sia degli spettatori che del suo staff di produzione – la sua diagnosi COVID ha ha causato un grave disagio per lo spettacolo, il primo della sua storia. Come ha scritto Vanity Fair, è il primo episodio mancato di Maher “in quasi 30 anni”. La notizia indica certamente che l’America non è fuori pericolo in termini di semplice contrazione del COVID-19, e anche le prove di ciò stanno aumentando. Continua a scorrere per saperne di più.

La diagnosi di COVID-19 di Bill Maher è un “ caso rivoluzionario ”

Come Bill Maher ha condiviso un messaggio sincero con i fan dopo la sua diagnosi positiva. “Grazie a tutti che mi auguro di stare bene – difficile da fare visto che mi sento perfettamente bene, ma lo apprezzo!” Maher twittato. Il comico ha aggiunto di essere “molto arrabbiato per aver terminato la mia serie di successi risalendo al 1993 di non perdere mai un episodio politicamente scorretto o in tempo reale”. Sebbene la delusione di Maher per il blip fosse palpabile, riuscì a concludere con una nota divertente. “Oh beh, anche [Orioles baseball player] Cal Ripken a un certo punto ha dovuto rinunciare a uno “, ha scherzato, riferendosi al record di Ripken in MLB per aver giocato il più lungo periodo di partite consecutive nella storia del campionato. Gli ospiti dell’episodio accantonato erano Neil deGrasse Tyson,” World War Z “l’autore Max Brooks e il conduttore del podcast” Hardcore History “Dan Carlin, secondo Vanity Fair.

Anche se la registrazione annullata di “Real Time with Bill Maher” segnerà la prima per Maher in quasi due decenni, la sua diagnosi di COVID-19 è notevole per un altro motivo: Maher può considerarsi quello che i Centers for Disease Control chiamano un “passo avanti” Astuccio.” Il CDC ha dichiarato che attualmente ci sono “alcune prove che la vaccinazione può rendere la malattia meno grave”, ma potrebbe non esserlo completamente proteggere i destinatari del vaccino dal contrarre COVID-19. Sebbene ci siano pochi casi in cui si è verificata una contrazione post-vaccinazione fino ad oggi, essi sostengono che “i vaccini sono … uno strumento critico”, sebbene potrebbero non essere “efficaci al 100% nel prevenire le malattie”.

Anche un bel po ‘di Yankees sono risultati positivi

Sfortunatamente, sembra che Bill Maher non sia l’unica celebrità o figura ben nota ad aver contratto COVID-19 anche dopo due cicli completi del vaccino contro il coronavirus. Come riportato dalla NBC News un giorno dopo che Maher aveva reso pubblica la sua diagnosi, l’interbase dei New York Yankees Gleyber Torres (nella foto sopra) è diventato l’ultimo membro della squadra di baseball di New York a risultare positivo al COVID-19. Sì, è vero, il file ultimo membro della squadra.

Secondo NBC News, Torres è ora l’ottavo yankee a risultare positivo al virus, nonostante il fatto che tutti loro fossero stati completamente vaccinati. Parlando a NBC News, il manager degli Yankees Aaron Boone ha definito il baccano dei risultati positivi “certamente inaspettato”, aggiungendo che “ovviamente tutti, Major League Baseball, che è incaricato dei test, lo stanno esaminando”. Boone ha poi indicato “varianti” del virus come possibile fattore che contribuisce.

Secondo NBC News, il picco di COVID tra i membri degli Yankees non è solo una preoccupazione per l’MLB, ma anche per i Centers for Disease Control. In una dichiarazione alla rete, il direttore del CDC Dr. Rochelle Walensky ha dichiarato: “Per quanto riguarda gli Yankees, abbiamo ovviamente bisogno di saperne di più su quella situazione”. Come ha ribadito Walensky, “sei dei sette contagi [at the time] … erano effettivamente infezioni asintomatiche. “Ha aggiunto che” cercheranno più dati “per” capire cosa è successo “. Essere vaccinati ha chiaramente diminuito o cancellato i sintomi per questi casi, ma è una storia in via di sviluppo piuttosto interessante.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui