LeAnn Rimes si sta reinventando alle sue condizioni. La cantante vincitrice del Grammy è stata sul radar di tutti da quando aveva 12 anni. La star è diventata famosa in giovane età, poiché la sua impressionante estensione vocale e il suo carisma l’hanno messa sulla mappa. Oltre ai suoi talenti musicali, tuttavia, la cantante “Blue” ha anche onorato i nostri schermi nel corso della sua carriera. Come notato da IMDb, ha recitato nella famosa soap opera “Days of Our Lives” e nell’amato film “Coyote Ugly”, tra molti altri.

Con una carriera che abbraccia più di tre decenni, la poliedrica cantante country è riuscita a rimanere rilevante. Secondo Billboard, la cantante ha avuto molti grandi successi, ma il suo singolo, “How Do I Live”, è entrato nella Top 10 della Billboard Hot 100 List, tra molti altri importanti riconoscimenti.

Per gran parte della sua carriera, la star country ha firmato con la Curb Records, un’etichetta discografica che era presente quando la cantante ha raggiunto il suo apice. Durante il suo contratto con la Curb Records, Rimes ha venduto 40 milioni di album e ha vinto molti premi, tra cui due Grammy e 12 Billboard Music Awards. Ma il successo non è stato sufficiente a compensare la sua felicità generale e la mancanza di libertà creativa dovuta ai termini del suo contratto.

LeAnn Rimes inizialmente ha citato in giudizio la Curb Records

LeAnn Rimes ha avuto un grande successo con la sua etichetta discografica iniziale, la Curb Records, ma con tale successo sono arrivate alcune sfide. La cantante ha citato in giudizio l’etichetta quando ha compiuto 18 anni nel tentativo di rimuovere il “contratto minore”, un contratto che limitava la cantante nel prendere decisioni sulla propria carriera senza l’approvazione dei suoi genitori.

Come se il processo non potesse essere più contorto, Rimes ha anche citato in giudizio suo padre, Wilbur Rimes, che all’epoca era il suo manager. “La sua carriera è sbocciata, qualcosa che non poteva essere previsto quando aveva 12 anni”, ha detto il suo avvocato, Tom Rhodus, all’Associated Press (tramite Entertainment Weekly) nel novembre 2000. “LeAnn vuole semplicemente essere se stessa. Vuole parlare da sola e vuole fare i suoi affari”, ha continuato.

Secondo AP News, Rimes ha anche citato in giudizio suo padre per una questione separata, ma correlata, sostenendo che lui e l’ex co-manager Lyle Walker hanno incanalato denaro via da lei e LeAnn Rimes Entertainment Inc. – la società fondata nel 1995 per gestire le sue finanze – per la somma di $ 7 milioni di royalties. Tutto sommato, il rapporto teso sia con suo padre che con l’etichetta discografica ha messo a dura prova la cantante di “Can’t Fight the Moonlight” e ha deciso di prendere in mano la situazione.

Da allora LeAnn Rimes ha firmato con la RCA

Durante i problemi legali, LeAnn Rimes ha tenuto d’occhio il premio – facendo musica alle sue condizioni – e ha trovato un’etichetta che supporta i suoi sforzi creativi. La cantante di “Life Goes On” è entrata a far parte della RCA, una casa discografica potente che ha talenti di alto livello, come Christina Aguilera, Snoop Dogg, Alicia Keys, Beyoncé, Pitbull, Britney Spears e altri. In una dichiarazione del giugno 2016, Rimes ha condiviso di essere “euforica” ​​per il passaggio e di aver “trovato una vera casa”.

Fare il passaggio era molto necessario in quanto ha permesso a Rimes di pubblicare musica alle sue condizioni. Poco dopo aver annunciato la notizia, la star ha pubblicato il suo singolo “The Story”, dal suo sedicesimo album in studio. Rimes ha precedentemente affermato che “The Story” è una ballata che promuove “l’accettazione di sé” e non sarebbe potuta arrivare in un momento migliore. Ha continuato: “Abbraccio pienamente il viaggio che sto facendo e ho una comprensione più profonda di come ogni pezzo della mia storia abbia uno scopo nella mia evoluzione come donna e artista”.

Tra la recitazione e il fare musica, siamo entusiasti di vedere Rimes chiamare i colpi e cogliere ogni momento lungo il percorso. “L’unica cosa in me è che ho molta grinta. E ho molta resilienza. Se non fossi resiliente, non sarei qui”, ha condiviso Rimes con CBS ad agosto. In seguito ha continuato: “Ne ho passate molte. Ho vissuto molta vita in 40 anni. Sono pronta per un periodo più calmo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui